L’anomalia che indebolisce il campo magnetico terrestre causa guasti ai satelliti sopra il Brasile

Il campo magnetico terrestre si sta gradualmente indebolendo in un’area che si estende dal Sud America all’Africa. Gli scienziati utilizzano i dati dei satelliti Swarm dell’Agenzia spaziale europea (ESA) per comprendere meglio cosa sta succedendo in questa zona chiamata Anomalia dell’Atlantico meridionale.

Il campo magnetico terrestre generato nel nucleo liquido del pianeta è fondamentale per la vita. Questo campo varia in forza e direzione. Negli ultimi 200 anni ha perso circa il 9% della sua forza nella media globale. Queste riduzioni sono rilevanti e vengono monitorate. Questo perché il campo magnetico protegge la Terra dai venti solari e dalle radiazioni cosmiche, oltre a determinare i poli magnetici.

Loading...

Secondo l’ESA, gli effetti più significativi dell’Anomalia del Sud Atlantico, al momento, sono limitati alle interferenze nei satelliti artificiali e nei veicoli spaziali nell’orbita terrestre inferiore. Perché quando attraversano la regione, in particolare, possono essere esposti a un grande volume di particelle cariche di radiazioni. L’anomalia non provoca finora un allarme.

In costante cambiamento

Dal 1970 ad oggi l’intensità di campo minima nella regione è scesa da circa 24.000 nanoteslas a 22.000 nanoteslas. Anche l’area dell’anomalia è cresciuta e si è spostata verso ovest, circa 20 chilometri all’anno. Un secondo centro di minima intensità è emerso negli ultimi cinque anni nell’Africa sudoccidentale. Ciò indica che l’anomalia può essere divisa in due. Questo nuovo punto è apparso nell’ultimo decennio e si è sviluppato vigorosamente negli ultimi anni.

È ancora un mistero il motivo per cui questo sta accadendo. La sfida ora è capire i processi al centro del pianeta che portano a questi cambiamenti. Gli scienziati utilizzano i dati dei satelliti dell’ESA per comprendere meglio l’anomalia.

Si ipotizza che l’attuale indebolimento rappresenti un’imminente inversione del polo magnetico terrestre. Nel corso della storia questi scambi di luoghi tra i poli magnetici nord e sud sono avvenuti più volte. Questi cambiamenti avvengono approssimativamente ogni 250.000 anni. Secondo una nota dell’ESA, sebbene siamo già “in ritardo” in questo tempo medio, il calo di intensità che stiamo vivendo rientra in quelli che sono considerati normali livelli di fluttuazione. [ Science Alert , ESA ]

Fonte: hypescience.com

Il campo magnetico terrestre protegge il nostro pianeta dalle radiazioni solari pericolose, ma non è statico. Negli ultimi 200 anni è stato più debole del 9% e questo indebolimento potrebbe causare malfunzionamenti nei satelliti e nei razzi.

Le persone non devono preoccuparsi di questa regione anomala, ma gli ingegneri che tracciano i satelliti o i veicoli spaziali che vi passano devono prevedere i danni. Questo perché una maggiore quantità di particelle solari cariche passa attraverso il campo magnetico e può causare brevi guasti e interrompere le comunicazioni.


Il telescopio Hubble, ad esempio, attraversa l’anomalia dieci volte al giorno, trascorrendo il 15% del tempo nella “regione ostile”, secondo la NASA. Le attrezzature e gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale sono inoltre esposti a numerosi minuti di forti radiazioni ogni giorno mentre attraversano l’area.

Alcuni scienziati dell’Agenzia spaziale europea (ESA) hanno recentemente pubblicato che quest’area con un campo indebolito potrebbe dividersi in due: una nell’America meridionale orientale e un altra nell’Africa sud-occidentale.

L’ESA utilizza tre satelliti per tracciare i cambiamenti nel campo magnetico terrestre. L’animazione sotto mostra l’anomalia tra aprile 2014 e agosto 2019. I punti bianchi sulla mappa indicano i momenti in cui i satelliti hanno rilevato una maggiore radiazione, concentrandosi sul Sud America meridionale. [  businessinsider.com  ]

Fonte:   hypescience.com 

SEGUICI SENZA  CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...