Oltre un miliardo di animali si temono morti negli incendi boschivi in ​​Australia

Il numero di animali che si temono morti nella catastrofe in Australia è salito a oltre 1 miliardo, dicono gli esperti. 

Il WWF-Australia stima che circa 1,25 miliardi di animali potrebbero essere stati uccisi direttamente o indirettamente dagli incendi in corso.

Loading...

“Questa perdita straziante include migliaia di preziosi koala sulla costa centro-settentrionale del Nuovo Galles del Sud [New South Wales], insieme ad altre specie iconiche come canguri, wallaby, potoro, cacatua e honeyeaters”, Dermot O’Gorman, CEO di WWF-Australia, ha dichiarato in una nota .

“Molte foreste impiegheranno decenni per riprendersi e alcune specie potrebbero trovarsi sull’orlo dell’estinzione. Fino a quando gli incendi non si placheranno, l’intera entità del danno rimarrà sconosciuta. “

Il professor Chris Dickman, ecologo della Facoltà di Scienze dell’Università di Sydney, ha anche  aggiornato la sua precedente stima  del numero di animali uccisi negli incendi boschivi con oltre 800 milioni di animali nel Nuovo Galles del Sud, per un totale di oltre 1 miliardo di animali a livello nazionale.

Tuttavia, “Oltre un miliardo sarebbe una figura molto conservatrice”, ha detto Dickman  all’Huffington Post .

Alla fine di dicembre, Dickman ha ipotizzato che circa 480 milioni di animali potrebbero essere morti a causa degli incendi che continuano a lacerare l’Australia. Tuttavia, poiché la crisi continua ad aggravarsi, ora crede che la cifra sia probabilmente raddoppiata. Le cifre di Dickman si basano su un rapporto del 2007 per il WWF sugli impatti della bonifica nel Nuovo Galles del Sud, che misurava anche la densità di popolazione di mammiferi, uccelli e rettili nello stato.

L’isola del canguro nello stato dell’Australia meridionale ha subito un duro colpo a causa dei recenti incendi. L’isola è conosciuta per la sua fauna unica e rara, come il cacatua nero lucido e il dunnart Kangaroo Island, un marsupiale in via di estinzione trovato solo lì. I dati satellitari della NASA indicano che fino a un terzo dell’isola (oltre 383.000 acri) è stato bruciato dagli incendi 

Nel frattempo, gli incendi continuano a imperversare. Le ultime cifre suggeriscono anche che almeno 27 persone sono morte . Dall’inizio della stagione degli incendi boschivi a settembre, secondo la Reuters , sono stati bruciati circa 10,3 milioni di ettari . Questa è un’area delle dimensioni della Corea del Sud. 

La crisi è stata alimentata da mesi di calore e siccità senza precedenti. I meteorologi stanno anche incolpando il clima bizzarro di un sistema climatico poco noto chiamato Dipolo dell’Oceano Indiano (IOD) , che ha causato una caduta delle temperature della superficie del mare nell’Oceano Indiano occidentale e ha creato un clima più secco in Australia. 

L’Australia ha sempre avuto incendi boschivi, ma non commettere errori, i cambiamenti climatici hanno reso questi incendi ancora più persistenti e prevalenti.

“L’Australia è una terra di incendi boschivi, ma i mega incendi senza precedenti di questa stagione non sono normali. Il cambiamento climatico non provoca incendi boschivi, ma li rende molto peggio “, ha detto O’Gorman.

Tom Hale

Anteprima: foto Robert Cicchetti/Shutterstock

Fonte: www.iflscience.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...