Fu chiamato pazzo per la sua ricerca, ma poi vinse il premio Nobel per il suo trattamento di guarigione dal cancro

Jim Allison ha fatto alcune delle ricerche mediche più innovative dell’ultimo quarto di secolo. Ma prima di vincere il premio Nobel per il suo lavoro, ha dovuto provare instancabilmente le sue teorie contro una comunità scientifica scettica.

Negli anni ’90, Allison fu definito un “pazzo” per aver affermato che il sistema immunitario poteva combattere il cancro.

Nonostante sia stato rifiutato più volte da altri ricercatori e aziende farmaceutiche, l’immunologo è stato in grado di sviluppare ciò che è diventato la base per vari farmaci oncologici, vincendo la Nobel Physiology o Medicine nel 2018 insieme a Tasuku Honjo per le scoperte relative alla ricerca del sistema immunitario nella lotta contro il cancro.

Loading...

James Patrick Allison: vita e carriera

Allison è stato ispirata a ricercare trattamenti contro il cancro per aver perso sua madre all’età di 11 anni dopo una lunga e debilitante battaglia con il linfoma. Lo scienziato perse ancora un fratello e due zii con il cancro, così come lui stesso vinse la malattia in tre diverse occasioni.

Fin dalla sua istituzione, la terapia  Allison ha trascorso anni di perfezionamento e ha trattato con successo oltre un milione di persone con diagnosi di cancro in tutto il mondo, tra cui l’ex presidente Jimmy Carter.

Nel 2018, Allison e Tasuku Honjo hanno condiviso un premio Nobel in medicina per lo sviluppo di ricerche separate su due proteine ​​prodotte dal tumore – CTLA-4 e PD-1 – che paralizzano il sistema immunitario del paziente durante il trattamento del cancro.

Allison ha studiato CTLA-4. Scoprendo  che un blocco della proteina poteva rimuovere il freno sui linfociti T, provocando il re-attacco delle cellule al tumore. Nel 1994, ha eseguito il primo esperimento con ratti, che sono stati curati dopo il trattamento.

 

Oggi è professore di immunologia e direttore esecutivo dell’immunoterapia presso l’MD Anderson Cancer Center presso l’Università del Texas (USA).

Feedback dell’annuncio pubblicitario

Recentemente, il regista Bill Haney ha pubblicato un documentario su Allison intitolato “Breakthrough”, salutato come un capolavoro da alcuni critici.

“Ero interessato a realizzare un documentario che unisse gli americani”, ha detto Bill Haney. “Una delle benedizioni del lavoro di Jim è che non ci sono americani – ricchi, poveri, del nord, del sud, che sono a favore del cancro. Guardando l’incredibile lavoro di Jim e del suo team di collaboratori , possiamo vedere come si può lavorare insieme per il bene comune. La rivoluzione scientifica che Jim ha scatenato in immuno-oncologia sta cambiando la vita di milioni di pazienti e delle loro famiglie in tutto il mondo “.

Guarda il trailer: [ GoodNewsNetwork , G1 ]

Fonte: hypescience.com 

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...