Nel 2017 è previsto il transito vicino alla Terra di un misterioso oggetto

Nel 2017, un oggetto misterioso dovrebbe transitare in prossimità della Terra. Questa volta, a preoccupare l’opinione pubblica non sono i soliti teorici della cospirazione ma bensì alcuni prestigiosi scienziati comprensibilmente sconcertati per via dell’anomalo comportamento di un misterioso corpo celeste.
Una delle anomalie rilevate dai ricercatori è che la velocità costante dell’oggetto sembra non avere senso visto che continua a muoversi a velocità variabile, il che significa che tende ad accelerare e decelerare gradualmente. L’oggetto è stato scoperto all’inizio di novembre del 1991 dall’astronomo James Scotti della University of Arizona. Nonostante che fossero numerosi gli oggetti celesti che vengono monitorati e scoperti ogni giorno dagli astronomi, questo particolare corpo celeste sembra muoversi in modo del tutto irregolare tanto da attirare l’attenzione della comunità scientifica internazionale.

L’oggetto indicato come 1991VG il cui diametro misura solo 10 metri sembra eseguire un’orbita eliocentrica oltre il bordo della Via Lattea.
Ma ciò che è veramente insolito, è che nello spazio dovrebbero aggirarsi altri oggetti simili, di cui non se ne conosce la natura anche se alcuni sostenitori della teoria extraterrestre affermano che potrebbe trattarsi dell’avvicinamento di strutture artificiali di origine ‘aliena’. Ebbene, l’idea che l’oggetto ‘potrebbe’ appartenere ad una avanzata civiltà aliena è arrivata dopo che i ricercatori hanno identificato altre strane anomalie nel comportamento dell’oggetto 1991VG. Come precedentemente accennato, l’oggetto misterioso esegue un’orbita eliocentrica che si estende oltre il bordo della nostra galassia, ed è interessante notare, che questa strana orbita è insolitamente simile a quella del nostro pianeta. Tuttavia, gli altri oggetti che vagano nello spazio con un diametro simile,normalmente non si comportano in questo modo.
Dopo che i ricercatori sono riusciti a prevedere l’orbita iniziale dell’oggetto, si sono resi conto che lo stesso oggetto avrebbe sfiorato la Terra già nel 1975. Gli scienziati hanno concluso che gli incrementi variabili del tempo impiegato nella sua evoluzione fanno sì che il suo comportamento risulti estremamente anomalo e diverso da qualsiasi altro oggetto naturale individuato in precedenza nella nostra galassia. Inoltre, i ricercatori hanno concluso che l’oggetto sembra effettuare una strana rotazione sul proprio asse, mentre la sua luminosità tende a variare nel tempo. Molti credono che il misterioso comportamento dell’oggetto 1991VG sia dovuto alla ciclica varianza della sua luminescenza . Tutte queste anomalie combinate in un’unico corpo celeste fanno sì che agli scienziati risulti estremamente difficile identificare la vera natura dell’intruso.
Inoltre i ricercatori non sono ancora riusciti ad accordarsi su una singola teoria che avrebbe potuto fare luce sulla sua origine.Tra le numerose teorie proposte dagli scienziati , quella più attendibile sostiene che la variazione anomala della luminosità combinata con le immagini ottenute durante il suo ultimo passaggio vicino alla Terra avvenuto nel 1991, fa sì che il corpo celeste 1991VG potrebbe essere un serbatoio rilasciato da qualche razzo lanciato nel 1970 durante una delle tanti missioni Apollo. Tuttavia nessuna delle precedenti teorie sembra spiegare le anomalie aggiuntive dell’oggetto che a questo punto potrebbe essere qualsiasi cosa. Tra le molte teorie proposte, vi è la possibilità che il misterioso oggetto possa trattarsi effettivamente di una sonda extraterrestre.
Secondo Duncan, un astronomo che lavora presso l’Università di Adelaide in Australia, “il corpo celeste 1991 VG potrebbe essere effettivamente una sonda aliena osservata mentre si avvicina alla Terra .”
Tuttavia, in una successiva ritrattazione, Duncan ha affermato di non essere convinto che l’oggetto VG 1991 possa avere un’origine extraterrestre. Che cosa potrebbe succedere qualora venissimo a sapere che si tratta veramente di una sonda extraterrestre? Saremmo mai in grado di identificarla e deviare la sua traiettoria? Come potrebbe reagire l’umanità qualora venisse a conoscenza che l’oggetto è stato costruito artificiosamente attraverso una tecnologia altamente avanzata?
ancient-code

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

Per l’€™iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

 Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.