19 pezzi di DNA non umano trovati nel genoma Umano

L’otto per cento del vostro genoma è estraneo, in quanto è costituito da DNA non-umano, frammenti virali. Infatti, i frammenti virali sono spesso nascosti all’interno del genoma di qualsiasi cosa sulla Terra che ha una mascella e del midollo spinale, che è un notevole promemoria  dell’evoluzione di centinaia di milioni di anni.

Loading...

Un nuovo studio, pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences , rivela che siamo ancora meno “umani” di quanto si pensasse: Diciannove nuovi pezzi di antico DNA virale sono stati scoperti all’interno del nostro genoma. Forse la cosa più sorprendente, la piena “ricetta” genetica per un intero virus è stato trovato all’interno del 2 per cento delle persone esaminate.

I retrovirus di ogni genere hanno il loro codice genetico in forma di RNA , spesso visto come il precursore primitivo al DNA. Questi virus infettano le cellule ospiti inserendo una replica basata sul DNA del proprio RNA nel genoma del loro ospite, che può includere gli esseri umani. Il virus dell’immunodeficienza umana (HIV) è un esempio di un retrovirus contemporaneo che infetta l’uomo in questo modo.

I retrovirus antichi hanno infettato i nostri antenati per centinaia di migliaia di anni.Frammenti di questo DNA fabbricati dai  virus sono rimasti dentro i genomi dei nostri antenati, che sono  stati copiati e tramandati di generazione in generazione. Questi frammenti sono noti come retrovirus endogeni umani o HERV s.

Stime precedenti sul nostro DNA affermano che c’è almeno l’otto per cento HERV , e di questo studio gli autori erano alla ricerca di segni di nuove HERVs all’interno di esseri umani. Hanno guardato con attenzione il genoma di 2.500 persone provenienti da tutto il mondo, e confrontato i loro genomi ad un ” di riferimento di tipo”, una sequenza genetica digitalizzata assemblata dagli scienziati che agisce come un campione rappresentativo del genoma della nostra stessa specie.

I provirus di recente scoperta potrebbero potenzialmente comportarsi come un retrovirus completamente funzionanti. nobeastsofierce / Shutterstock

I ricercatori hanno scoperto 19 nuovi HERVs, aggiungendoli ai 17 precedentemente identificati da altri studi. Uno di questi nuovi HERVs (che si trova all’interno di 50 dei soggetti in studio) non era un semplice frammento di un genoma virale, ma l’intero genoma stesso. Questo lo rende un ” provirus “, ed è solo il secondo noto ad esistere all’interno degli esseri umani. Anche se è ancora da dimostrare, questo provirus potrebbe potenzialmente replicarsi e comportarsi come un virus di lavoro, a differenza dei frammenti HERVs.

“Questo sembra che sia in grado di fare virus infettante, che sarebbe molto interessante se fosse vero, in quanto consentirebbe di studiare un’epidemia virale che ha avuto luogo molto tempo fa”, ha detto il coordinatore e autore dello studio  John Coffin, virologo alla Tufts University School of Medicine, in una dichiarazione .

Alcuni HERVs sono stati adottati dai nostri corpi per  scopi utili, tra cui uno ci aiuta per la gravidanza. Questo particolare HERV aiuta nella costruzione di uno strato di cellule protettivo attorno un feto per fermare le tossine dal sangue della madre.

Dal momento che sono spesso parte integrante della nostra biologia, la caccia a questi HERVs è essenziale per la ricerca medica. Questo studio ha aggiunto un altro gruppo di DNA non umano –  rivelando come siamo veramente  “alieni” .

Foto anteprima: Peekaboo, ti abbiamo visto. Sergey Nivens / Shutterstock

Fonte:http://www.iflscience.com/health-and-medicine/ancient-viruses-are-hiding-within-your-dna

 

 

 

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

Per l’€™iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

 Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...