Scienziati convertono cellule tumorali in cellule immunitarie innocue

Credito foto: Andreas Matzke / Shutterstock

Gli studi di laboratorio spesso non vanno come previsto, e mentre questo è di solito una fonte di frustrazione infinita fra gli scienziati, alcune belle scoperte sono state fatte per caso, in passato, come pacemaker e penicillina.Ora, i ricercatori possono avere successo in qualcosa che potrebbe rivelarsi un agente potente contro un tipo particolarmente aggressiva di cancro.

Loading...

Dopo aver cercato di trovare il modo per evitare la morte delle cellule cancerose  durante gli esperimenti di laboratorio, gli scienziati di Stanford hanno scoperto che è possibile forzare le cellule leucemiche a maturare in un tipo di cellula immunitaria che, ironia della sorte, possono aiutare a una risposta immunitaria contro le cellule cancerose persistente nel corpo. Lo studio è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences .

 La leucemia linfocitica acuta (ALL) è un tumore in rapida progressione delle cellule immature che si differenziano in globuli bianchi, o linfociti. Ci sono diversi tipi di cellule, che sono classificati in base al tipo di linfociti ( cellule B o cellule T ) da cui il cancro ha origine.

Per questo studio, gli scienziati stavano indagando il tipo più comune di leucemia linfoblastica acuta, nota come come precursore delle cellule B ALL , o B-ALL. Come suggerisce il nome, questo cancro proviene da una cellula B canaglia che viene bloccata in una fase precoce di maturazione. Queste cellule immature sono in grado di differenziarsi completamente in cellule B normali, in parte perché hanno perso alcune molecole cellulari, note come fattori di trascrizione , che sono necessarie per il loro sviluppo. I fattori di trascrizione sono proteine ​​che si attaccano ai frammenti di DNA e quindi passano  alcuni geni on o off.

B-ALL è un forma di cancro  particolarmente aggressiva  con una prognosi infausta, così gli scienziati di Stanford erano desiderosi di saperne di più, con la speranza di trovare il modo di affrontarlo, ma faticavano a mantenere le cellule isolate da un paziente vivo in laboratorio.

Dopo aver esposto le cellule a un certo fattore di trascrizione, gli scienziati hanno osservato che cominciarono a cambiare forma e dimensione, adottando la morfologia caratteristica di un tipo di globuli bianchi responsabili di fagocitare le cellule danneggiate o corpi estranei, note come macrofagi .

Il team ha poi cominciato a caratterizzare queste cellule in laboratorio, che ha rivelato che esse esprimono geni simili a macrofagi normali e sono state in grado di svolgere diverse funzioni dei macrofagi. Inoltre, quando hanno aggiunto queste cellule riprogrammate in topi senza sistema immunitario, esse non hanno causano il cancro.

I ricercatori hanno anche ragione di credere che queste cellule convertite non saranno neutralizzate solo per quanto riguarda la loro precedente identità come una cellula cancerosa, ma possono anche aiutare il corpo a montare una risposta immunitaria contro le cellule cancerose persistente nel corpo. Questo perché i macrofagi raccolgono tag da cellule anomale o materiale estraneo e sono pronti a informare gli altri componenti del sistema immunitario per l’attacco. Poiché queste cellule provenienti da cellule cancerose, possederanno segnali che li identificano come il cancro.

La prossima fase del progetto sarà di indagando per trovare dei modi per raggiungere la conversione della cellula in un modo clinicamente praticabile, che è già stato fatto per un altro tipo di cancro.

Justine Alford

Fonte:http://www.iflscience.com/health-and-medicine/scientists-convert-cancer-cells-harmless-immune-cells

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook “ Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter.

Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà un finestrella.
Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente
.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...