Gli scienziati sviluppano lenti a contatto telescopiche con zoom a 3x

Credito foto: Eric Tremblay e Joe Ford. EPFL.

 

Nel corso dell’ultimo anno, abbiamo sentito parlare di alcuni sviluppi molto interessanti nel mondo delle lenti a contatto. Gli scienziati hanno fatto progressi sulla creazione di un paio di lenti “intelligenti” per i diabetici che sono in grado di monitorare i livelli di glucosio , e Google ha anche inventato un set con una macchina fotografica . Ora, i ricercatori in Svizzera stanno lavorando per portare lingrandimento nelle lenti a contatto con lo zoom in e out con un occhiolino.

I nuovi aiuti visivi sono stati presentati  da Eric Tremblay dell’Istituto Federale Svizzero di Tecnologia presso l’Associazione americana per la riunione annuale Avanzamento della Scienza in California. Il sistema innovativo di miglioramento visivo , il primo del suo genere, include un set di lenti telescopiche e occhiali intelligenti in grado di distinguere tra lampeggia e strizza l’occhio in modo che l’utente può facilmente passare tra visione ingrandita e normale.

Loading...

Gli aiuti visivi, che sono ancora in fase di prototipo, potrebbero essere utili per le persone con disabilità visiva, che colpisce circa 285 milioni di persone in tutto il mondo. In particolare, potrebbero un giorno aiutare le persone con una condizione chiamata degenerazione maculare (AMD) , che è la principale causa deficit visivo negli adulti di età superiore ai 50 anni. AMD è una malattia progressiva in cui le persone gradualmente perdono la loro visione centrale a causa di danni e morte cellulare nella retina. Anche se ci sono gli occhiali   per aiutare le persone con questa condizione, note come telescopiche bioptiche, sono ingombranti e possono interferire con l’interazione sociale. Questo nuovo sistema, tuttavia, è stato progettato per essere molto meno invadente.

I telescopi integrati nelle lenti erano stati   sviluppati prima con finanziamenti   DARPA come telecamere SuperThin per droni aerei , ma sono stati successivamente convertiti in un sistema di visione di miglioramento che è stato annunciato nel 2013. Da allora, gli scienziati hanno lavorato nel sistema per rendere gli occhiali complementari migliori e le lenti più adatte ad essere indossate.

Le lenti  sono rigide e più grandi delle lenti standard ,  coprono la sclera, o il bianco degli occhi. All’interno le lenti sono spesse 1,5 millimetri è un anello di specchi di alluminio piccoli dove rimbalza la luce intorno, aumentando la dimensione percepita degli oggetti con un  ingrandimento della vista di 2,8 volte. Per passare dalla visualizzazione ingrandita e normale, l’utente deve   strizzare l’occhio: con l’ occhio destro che interrompe la luce  riflessa dai contatti con gli occhiali, secondo Science . Quando questo segnale è bloccato, un filtro polarizzato nei bicchieri  che guida la luce verso la parte telescopica, New Scientist spiega. Per tornare alla vista normale,i pazienti hanno solo bisogno di strizzare l’occhio  sinistro.

Modelli precedenti possono essere indossati solo per brevi periodi di tempo perché la quantità di aria che raggiunge la superficie dell’occhio era limitata. Da allora, gli scienziati hanno migliorato la lunghezza di tempo per indossare le lenti con l’aggiunta di piccoli canali che aumentano il flusso d’aria intorno all’occhio.

Anche se la squadra dietro il sistema ha fatto molti miglioramenti importanti sin dalle prime versioni, non è stato testato negli esseri umani e la quantità di tempo che può   essere indossato è ancora limitato.[Via Science, New Scientist and EPFL]

Justine Alford

Fonte:http://www.iflscience.com/technology/scientists-develop-telescopic-contact-lenses-can-zoom-3x

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook “ Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter.

Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà un finestrella.
Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente
.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.