Davide e Salomone: figure bibliche che potrebbero essere esistite,lo rivelano i reperti archeologici

vrxszcy14xxaxzm71eta
L’esistenza o meno dei re Davide e Salomone fino ad ora non poteva essere provata. Molti ricercatori hanno a lungo pensato che fossero solo figure mitiche, dal momento che i loro regni non esistevano nella regione durante l’Età del Ferro, quando la Bibbia dice che presumibilmente si erano verificati. Tuttavia, una nuova scoperta nel sud di Israele suggerisce che la storia biblica potrebbe essere vera. Per ora, è stato dimostrato solo che c’era più complessità politica nella regione del 10 ° secolo aC, di quanto si pensasse.

In un vecchio luogo chiamato Khirbert Summeily, uno scavo guidato dall’archeologo James Hardin, dell’Università Statale del Mississippi (USA), ha trovato sei oggetti di creta rotondi, utilizzati con la corda per sigillare documenti ufficiali.

Loading...

Due oggetti recano ancora impronte parziali su di essi, simili a sigilli di cera che sarebbero stati utilizzati in periodi successivi.

Khirbert Summeily è molto ben situata in una zona di confine tra le fortezze di Giuda e Filistea. Per molto tempo, era solo un sito agricolo dell’età del Ferro.

Tuttavia, il fatto che con gli oggetti ritrovati siano stati scritti documenti, mostra che questo posto aveva un livello di civiltà che andava molto oltre alla semplice sussistenza. “Vi si sono svolte attività o eventi politici o amministrativi ad un livello superiore rispetto ad una comune fattoria rurale”, ha detto Hardin. “I nostri risultati preliminari indicano che questo sito è stato integrato in un soggetto politico che si caratterizza per le attività d’elite, che suggerisce che uno stato si stava formando nel 10 ° secolo aC.”

I manufatti non recano scritte o simboli che indicherebbero che un re Davide o Salomone governavano la regione, ma la scoperta ha il potenziale per sostenere la tesi di archeologi e studiosi che credono che questi personaggi siano esistiti veramente.Sfugge agli studiosi il nome dei governanti che vivevano lì, durante il periodo narrato nella Bibbia.

“Gli studi precedenti inducevano a ritenere che la gente di Khirbet Summeily fosse agricola, ma negli ultimi anni ci si è lentamente resi conto che gli esseri umani raramente coltivavano in questa regione. Era un pascolo. I pastori tenevano le pecore e capre sotto la protezione del governo. La scoperta di oggetti in argilla sostiene fortemente la nostra idea che Khirbet Summeily era una struttura di governo “, ha detto Jeff Blakely, professore di archeologia biblica presso l’Università del Wisconsin-Madison (USA).[io9]

Natasha Romanzotti

Fonte: hypescience.com/

 

ial, clicca

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...