Trappola ecologica fai-da-te per liberare il giardino dalle zanzare. Video

Un metodo naturale a costo zero per liberare il giardino dalle zanzare. Un amico che l’ha sperimentato (io, il giardino non ce l’ho) garantisce che funziona.

Si tratta di una trappola micidiale

(un video illustra i suoi effetti) costituita da una bacinella, possibilmente nera, riempita d’acqua addizionata a mezza cucchiaiata di olio, anche fritto: un impiego da aggiungere agli altri modi in cui è possibile riciclare l’olio di cucina.

Loading...

La bacinella attira e intrappola le zanzare per mesi, in un raggio di 1520 metri. Il video dice di aggiungere all’acqua anche mezza cucchiaiata di sgrassante. Alcuni dei commentatori su Youtube asseriscono che in realtà non serve.

Ammesso e non concesso che ci voglia davvero, cos’è mezza cucchiaiata di sgrassante in molti mesi rispetto alla gran quantità di prodotti chimici “ad hoc” necessari, nello stesso lasso di tempo, per allontanare le zanzare dal giardino

Bisogna mettere la bacinella vicino a una fonte di illuminazione, o in una posizione tale che vi si rifletta la luce della luna. Le zanzare, che depongono le uova nell’acqua, ci finiscono dentro: la pellicola superficiale di olio però impedisce che volino via e che le larve si sviluppino.

E in casa? La trappola ecologica per zanzare si costruisce con una bottiglia di plastica, acqua, zucchero e lievito di birra. In giardino le trappole ecologiche per vespe, mosche e calabroni si costruiscono sempre a partire dalle bottiglie di plastica, ma con esche diverse a seconda dell’insetto-bersaglio.

Grazie a Sebastiano per la segnalazione

Fonte: www.informarexresistere.fr

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...