LA COMETA ISON PRENDE VITA! ORA È VISIBILE AD OCCHIO NUDO

Cometa ISON 3 - 9 novembre

Credit: Juanjo Gonzalez

Potrà non essere la “Cometa del Secolo” ma, da quando è stata scoperta, il 21 settembre 2012, ha fatto parlare molto di sé. Il suo comportamento è spesso stato giudicato “anomalo” e in questi mesi si sono susseguiti i pronostici sulla sua sorte.
Di sicuro, però, la C/2012 S1 ISON sa come come fare audience al momento opportuno: a due settimane esatte dal perielio, il prossimo 28 novembre, quando ancora le sue potenzialità lasciavano perplessi, un improvviso outburst ha catapultato la soglia di visibilità fino ai livelli dell’occhio umano.

Le segnalazioni stanno aumentando di ora in ora: la cometa ISON è ora visibile ad occhio nudo (l’occhio umano può percepire gli oggetti come magnitudine di +6,5).

Un astrofilo della California, Charles Coburn, ha catturato la ISON in due giorni consecutivi: l’improvviso aumento di luminosità è evidente.

Loading...
Cometa ISON Charles Coburn

Credit: Cometa ISON Charles Coburn / spaceweather.com

Altri rapporti stanno arrivando da tutto il mondo: la cometa ISON in soli due giorni ha aumentato la magnitudine da +8 a +6. Se la tendenza continuerà, per il fine settimana sarà una cometa debole ma visibile ad occhio nudo da tutti e non solo dai pochi eletti che osservano il cielo in condizioni astronomiche ottimali.

Bellissima questa animazione pubblicata dal blogger Mike, ripresa il 14 novembre con una Canon dal cortile di casa:

Cometa ISON by Mike

Oltre al tam tam che si sussegue in rete, la conferma arriva anche dal sito del telescopio spaziale Hubble, dove si legge:

According to online reports, Comet ISON may have brightened considerably over the last two days. If true, ISON is now at the cusp of naked-eye visibility

[“In accordo con i report online, la cometa ISON potrebbe aver incrementato notevolmente la luminosità negli ultimi due giorni, Se ciò è vero, ISON è ora al massimo della visibilità ad occhio nudo“]

Sempre sul sito del Hubble si fa riferimento ad un alert giunto via mail dall’Università del Maryland:
Questa mattina, ci sono diverse segnalazioni di un aumento drammatico della luminosità della cometa ISON.
Le stime di magnitudine totale trasmesse tramiteYahoo Comets Mailing List parlano di 6,5 – 6,0“.

Le conferme arrivano anche dal veterano cacciatore di comete John Bortle, che nei giorni passati aveva manifestato diverse perplessità.
Secondo le sue dichiarazioni la ISON splendeva solo con magnitudine +8,5 fino a lunedì mattina (11 novembre) ma mercoledì mattina la sua luminosità era incrementata fino a + 7,3:
“Pronto per andare alle 4:45 della mattina, non riuscivo a capire quella cosa buffa che stavo guardando. Forse stavo vendendo male, sembrava una ‘stella macchiata’ ma era nella posizione della cometa!”

In appena 72 ore la luminosità della ISON ha avuto uno sbalzo significativo.

Carl Hergenrother, coordinatore dell’Association of Lunar and Planetary Observers, ha confermato le osservazioni di Bortle, ponendo la magnitudine della ISONtra +5,7 e +6,1.

Questo sfogo non è del tutto insolito in quanto la ISON ha dimostrato brevi “scatti” di luminosità nel corso delle ultime settimane, seguiti però da bruschi rallentamenti.
Così, adesso bisognerà vedere se, questa magnitudine verrà mantenuta fino al perielio il prossimo 28 novembre:
“Il fatto che questo potrebbe essere il culmine dello sfogo è certamente discutibile (e per me piuttosto improbabile),potrebbe illuminarsi molto di più“, sottolinea Bortle.

L’outburst potrebbe essere un evento di breve durata o l’inizio di una nuova fase di attività per la ISON ma questo è ancora tutto da scoprire.

L’improvviso incremento di magnitudine sembra sicuramente un fatto positivo per una cometa che finora è stata considerata sotto gli standard ma potrebbe anche essere stato causato da una frattura del nucleo e dall’improvvisa fuoriuscita di ghiaccio. Così la ISON si troverebbe nella stessa situazione della cometa LINEAR, registrata pochi giorni fa. Ma, fino prova contraria, la ISON sembra essere intatta e pronta ad affrontare il momento più difficile.

Finora in rete, è presente un solo uno studio a cura diToni Scarmato, che lascia ipotizzare una possibile rottura del nucleo ma in questo momento sembra essere l’unico report in tal senso. Tutte le altre osservazioni lasciano ben sperare!

ISON break

Riferimenti:
– www.space.com/23591-comet-ison-visibility-naked-eye.html
– www.universetoday.com/106404/comet-ison-suddenly-brightens-as-it-dives-toward-the-sun/
– www.space.com/23581-comet-ison-sun-encounter-thanksgiving.html
– www.skyandtelescope.com/observing/home/Comet-ISON-Comes-to-Life-231893451.html
– www.isoncampaign.org/Present
– www.spaceweather.com/

Di Elisabetta Bonora

Fonte:http://www.aliveuniverseimages.com/flash-news/spazio-astronomia/615-la-cometa-ison-prende-vita-ora-e-visibile-ad-occhio-nudo

 

nuovo-logo-paginaRicordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere. Ecco il link della pagina: Pianeta blu   -Pianetablunews lo trovate anche su su twitter

 

 

Beautiful exotic planet earthRicordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth
Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.