Risparmio energetico: i consigli per ridurre i consumi dei principali elettrodomestici

FrigoriferoGli elettrodomestici sono presenti in tutte le case degli italiani e, in alcuni casi (come ad esempio il frigorifero), rimangono attivi 24 ore su 24. Per questo è essenziale saper scegliere quelli giusti, che siano efficienti e permettano di risparmiare sui consumi di elettricità 365 giorni l’anno. Il primo fattore che va quindi preso in seria considerazione è la classe energetica, che dovrà essere la migliore possibile presente sul mercato, per aver la certezza di consumi bassi (in questi casi è indispensabile consultare e confrontare le etichette energetiche esposte su ogni singolo prodotto in vendita). Consumi che nella maggior parte dei casi, in un solo anno, ripagano dei costi sostenuti per acquistare un modello più efficiente rispetto (i modelli in classe energetica A+++ spesso hanno prezzi maggiori rispetto alle altre classi).

Come detto, il frigorifero (tradizionale o combinato), è uno degli elettrodomestici sempre operativo. I due fattori importanti da valutare sono: la capienza e la classe energetica. Acquistando infatti un frigorifero più grande delle reali esigenze, si rischia di consumare per ogni 100 litri di capacità in più 80-90 kWh l’anno. Se si utilizza un frigorifero di vecchia generazione, vale la pena valutare l’acquisto di uno in Classe A+++ (classe massima attualmente disponibile in commercio), i cui risparmi consentono di rientrare del costo d’acquisto in pochi anni (e di iniziare a risparmiare subito in bolletta). Altri accorgimenti importanti per il frigorifero sono: ricordarsi di tenerlo lontano da fonti di calore e alla giusta distanza dal muro (almeno 5 cm.), oltre a regolarlo alla giusta temperatura (se disponibile, utilizzare la funzione ‘eco’). Le ultime generazioni di prodotti, sono dotate di motore con tecnologia Inverter, che garantisce un ulteriore risparmio, perchè opera su differenti livelli di potenza, diversamente dai frigoriferi comuni che invece lavorano con un solo livello (a cui si aggiunge una minore rumorosità, come dichiarato dai principali produttori che utilizzano questa tecnologia).

Anche per la lavatrice vale il consiglio dato per i frigoriferi: scegliere, in fase di acquisto, una classe energetica A+++ (quella che garantisce il minor consumo dell’elettrodomestico in questione). Nell’utilizzo di tutti i giorni, effettuare bucati sempre a pieno carico (per evitare sprechi non solo di energia ma anche di acqua) e a basse temperature (nella maggior parte dei casi basta una temperatura di 40 gradi per ottenere ottimi risultati). Evitare l’acquisto e l’utilizzo di asciugatrici: i livelli di consumo di energia elettrica per questo elettrodomestico rimangono ancora molto alti, quindi meglio affidarsi ai classici stendibiancheria (salvo particolari necessità per cui sia indispensabile l’utilizzo di questo elettrodomestico).

Loading...

Lavastoviglie. Insieme a frigorifero e lavatrice, è senza dubbio uno degli elettrodomestici di cui non si può fare a meno e tra i più utilizzati. Per questo è bene ricordare di ridurre al massimo il numero di lavaggi effettuati, facendo partire il ciclo più economico (la funzione “eco” è ormai disponibile in tutti gli ultimi modelli di lavastoviglie). In caso di acquisto, anche qui è facile scegliere un modello A+++ consultando l’etichetta energetica che deve essere obbligatoriamente esposta insieme al prodotto.

Altri accorgimenti. Preferire una caldaia a gas ad un boiler elettrico per riscaldare l’acqua: il risparmio è consistente, visto gli altissimi consumi di questo apparecchio. Evitare di lasciare in stand-by televisori, decoder e altri apparecchi elettronici. Se utilizzate molto l’asciugacapelli, acquistarne uno da 1200W di potenza (rispetto ai 2000/2300W maggiormente diffusi in commercio) vi consentirà di risparmiare sui consumi e di avere gli stessi risultati di sempre. In caso di acquisto di scope elettriche, controllare non solo i Watt di potenza ma anche la forza aspirante: spesso un wattaggio superiore non corrisponde ad una maggiore aspirazione.  

Enel Edison Eon Eni

Bolletta

Per aumentare il risparmio sui consumi è possibile anche valutare le migliori offerte sui prezzi dell’energia elettrica applicati dai principali operatori presenti sul mercato. Ecco quelle più convenienti – attualmente in corso – tra le quali scegliere (ricordiamo che, per usufruire di queste tariffe promozionali, è vincolante attivare domiciliazione delle fatture su conto corrente bancario o postale –  RID – e le stesse verranno inviate in formato elettronico e non cartaceo):

  • Enel @light: se attivata entro l’8 Ottobre 2013, permette di usufruire per 12 mesi della speciale tariffa sull’elettricità di 0.060 €/kW/h.
  • ENI Link Luce: se attivata entro il 13 Ottobre 2013, permette di usufruire per 24 mesi della speciale tariffa sull’elettricità di 0.061 €/kW/h.
  • E.ON LuceClick: se attivata entro il 5 Settembre 2013, permette di usufruire per 12 mesi della speciale tariffa sull’elettricità di 0.062 €/kW/h.
  • Edison Web Luce: se attivata entro il 10 Settembre 2013, permette di usufruire per 12 mesi della speciale tariffa sull’elettricità di 0.061 €/kW/h.

Fonte:http://news.klikkapromo.it/2013/09/ridurre-i-consumi-degli-elettrodomestici/

 

Pianeta bluRicordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

Ecco il link della pagina: Pianeta blu   -Pianetablunews lo trovate anche su su twitter

 

 

Beautiful exotic planet earthRicordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.