Attenti ai disturbi da afa. Ecco le difese da approntare, ignote ai più

a cura di Meteogiuliacci

aSta per iniziare la prima intensa ondata di caldo di questa estate con durata di una decina di giorni, dal 25 luglio al 2-3 agosto.
In questi casi il nemico numero uno della nostra salute è l’afa.
Infatti, a parte la sensazione di forte disagio fisiologico, il caldo umido provoca una lunga serie di disturbi psicofisici quali stanchezza, nebbia agli occhi, difficoltà di salire i gradini, difficoltà ad alzarsi al mattino, inappetenza, crampi muscolari, insonnia, depressione,facile irritabilità, aggressività (di solito soprattutto verbale), aumento del battito cardiaco, calo della pressione minima sanguigna, e, soprattutto  nelle donne, anche gonfiori alle caviglie.
La mancanza di riposo notturno nelle grandi metropoli, infuocate anche nelle ore notturne – a causa del calore reirradiato all’esterno dagli edifici – provoca depressione, nervosismo e atti inconsulti soprattutto nelle persone anziani.
E si appanna anche la nostra centrale dei pensieri con conseguente calo dell’attenzione e della capacità di concentrazione.
Disturbi più seri possono poi intervenire nei soggetti che soffrono di problemi cardiocircolatori perché lo sforzo che il cuore deve compiere per mantenere inalterata la temperatura corporea – attraverso il raffreddamento della pelle per vasodilatazione e sudorazione – è tanto maggiore quanto più elevati sono i valori di temperatura e umidità relativa. Un prolungata sudorazione può portare nei soggetti anziani a disidratazione.
Quando si suda troppo inoltre il sangue circolante diminuisce perché una larga parte viene sospinto in periferia per  portare il calore in superficie. Questa mancato afflusso di sangue al cervello può portare al cosiddetto collasso da calore ovvero ad una perdita di coscienza i cui sintomi premonitori sono costituiti da sensazione di debolezza, abbondante e brusca sudorazione, rallentamento del battito cardiaco, discesa delle pressione arteriosa, epidermide fredda.
Ecco allora l’ABC delle regole di comportamento per difendersi dall’afa, come raccomandato dai  medici:
  •  Non uscire di casa nelle ore più calde
  • vivere in ambienti rinfrescati o  ventilati
  • fuori di casa riparatevi la testa con un cappello
  • se dopo una prolungata esposizione al sole, si avverte cefalea, bagnarsi prontamente la testa con acqua
  • bere almeno due litri di acqua al giorno anche se non si avverte lo stimolo della sete (una condizione tipica degli anziani)
  • farsi consigliare dal vostro medico integratori salini per ripianare i sali dispersi con la sudorazione
  • mangiare cibi leggeri come pasta, pesce, frutta  e verdura, evitando assolutamente gli alcolici
  • indossare abiti non attillati, di color chiaro e in tessuto di cotone, o meglio ancora, di lino
  • Usare calzature in cuoio o in tessuto
  • In vacanza meglio la montagna, la collina, il lago e le terme piuttosto che il mare
  • Attenzione alla disidratazione. Anche se leggera, può provocare costipazione e mal di testa. Mancanza di appetito, vertigine e, nei casi più gravi, letargia sono i sintomi da tenere d’occhio
  • Non lasciare al caso e alle circostanze il consumo d’acqua, ma portare sempre dietro una bottiglia. Buona norma, sostituire il ‘coffee break’ con un ‘water break’.

©  Mario Giuliacci

Loading...

Fonte:

http://blueplanetheart.blogspot.it/2013/07/attenti-ai-disturbi-da-afa-ecco-le.html

 

Pianeta bluRicordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

Ecco il link della pagina: Pianeta blu

 

 

Beautiful exotic planet earthRicordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth

Loading...