GLI ULTIMI 25 ANNI IN DIECI SECONDI – Google mostra come l’uomo ha modificato la terra

GOOGLE HA MESSO ONLINE ATTRAVERSO IL SUO BLOG  7  ANIMAZIONI COSTRUITE IN COLLABORAZIONE CON IL SERVIZIO GEOLOGICO NAZIONALE DEGLI STATI UNITI ,NASA E IL TIME

Ricostruiscono in pochi secondi, attraverso le foto satellitari scattate nel corso di oltre 25 anni, i cambiamenti che l’uomo ha prodotto in sette luoghi famosi della Terra: condensati in pochi secondi, acquistano una dirompente evidenza i fenomeni che continuano ad avvenire lentamente, giorno dopo giorno, davanti ai nostri occhi.Il viaggio nello spazio e nel tempo inizia dopo il “Continua”. Portate pazienza se la pagina impiegherà qualche secondo per caricarsi.

Ecco il ghiacciaio Columbia, in Alaska, che si squaglia per effetto dell’aumento delle temperature

Loading...

Columbia+Glacier+Retreat

La costa di Dubai, negli Emirati Arabi, davanti alla quale sono state costruiti prolungamentiartificiali a forma di palme e le famose isole che riproducono la silhouette dei continenti

Dubai+Coastal+Expansion

L’espansione dell’area urbana di Las Vegas

Las+Vegas+Urban+Growth

La deforestazione in Amazzonia per far posto ai campi coltivati

Brazilian+Amazon+Deforestation

Il lago salato di Urmia, in Iran, uno dei siti tutelati dall’Unesco: eppure l’acqua sparisce, come dal lago di Aral o dal Mar Morto

 Lake+Urmia+Drying+Up

 Il deserto dell’Arabia Saudita che fiorisce grazie all’irrigazione: al prezzo però di consumare rapidamente l’acqua della falda sotterranea che si era accumulata nel corso di un lunghissimo arco di tempo

Saudi+Arabia+Irrigation

Infine un problema tutto americano, le miniere di carbone a cielo aperto che in Wyoming stanno letteralmente rodendo le montagne.Venticinque anni di cambiamenti, ho scritto nel titolo. In realtà alcune immagini sono già del 1984 e altre arrivano fino al 2012: sono 28 anni in tutto. La maggior parte di noi era già su questa Terra prima che la trasformazione iniziasse.

Wyoming+Coal+Mining

*Di Maria Ferdinanda Piva
>Fonte<

Tratto da:  www.ilfattaccio.org

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...

  • Interessante l’evoluzione delle miniere di carbone in fondo: la superficie interessata si espande ad altissima velocità negli ultimi anni. Pare di vedere un sistema che fatica a mantenere le performance di un tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.