Scoperto gemello del sistema solare “bizzarro”

Gli astronomi hanno scoperto un sistema planetario nostro gemello organizzato in modo molto simile al nostro sistema solare.Ma  su GJ676A è  tutto molto più grande del nostro sistema.

Un'illustrazione di un distante sistema planetario.

Illustrazione di Dana Berry, National Geographic

Soprannominato GJ676A, il sistema dispone di due pianeti rocciosi che orbitano vicino alla sua stella, e due giganti gassosi che orbitano lontano.Questo significa che il sistema è organizzato come il nostro sistema solare, anche se in GJ676A, tutto è molto più grande.

Loading...

Per esempio, il più piccolo pianeta roccioso in GJ676A è almeno quattro volte la massa della Terra, mentre il gigante gassoso principale è cinque volte più grande di Giove .

Altri sistemi multi-pianeta sono stati scoperti, come HD10180, che è stato definito il più ricco di pianeti extrasolari mai trovato a causa dei sette – nove pianeti in orbita intorno alla sua stella ospite.

Ma  su HD10180 i pianeti sono tutti giganti gassosi in orbite relativamente strette, mentre GJ676A ha pianeti sia rocciosi sia composti da gas,il  suo pianeta Nettuno  impiega 4000 giorni per fare un’ orbita, ha detto Guillem Anglada Escudé , un ricercatore post-dottorato presso l’Università di Gottingen in Germania.

Le orbite lunghe dei giganti di gas di GJ676A e le brevi orbite delle sue terre avvicinate e estremamente calde sono gli elementi principali secondo gli astronomi per definire GJ676A il gemello del nostro sistema solare.

” Rilevati pianeti nascosti con una nuova tecnica”

Anglada Escudé e il suo team ha utilizzato una nuova tecnica di analisi dei dati per rilevare piccoli pianeti intorno alla stella, che era già stata conosciuta per ospitare un gigante gassoso.

“Questo significa che è probabile che altri sistemi extrasolari hanno compagni nascosti”, ha detto. “Abbiamo solo bisogno di applicare la nuova tecnica per trovarli.”

(Vedere “la luce di una ‘Super terra’ First Click-A.” )

La scoperta può anche definire modelli di formazione planetaria, ha aggiunto.Secondo una spiegazione popolare per le super-Terre così vicine ad una stella, i pianeti si formano più lontano e poi migrano verso l’interno.

E ‘possibile che i giganti gassosi si sono formati per primi e non sono migrati subito, ma  dopo qualche milione di anni più tardi, si cominciano a formare super-Terre con gli avanzi “.

La ricerca, che appare in ArXiv , è stato accettato nella rivista Astronomy & Astrophysics .

Di Rachel Kaufman

Fonte: http://news.nationalgeographic.com/news/2012/07/120706-solar-system-twin-space-science-super-earth/

 

 

 

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.