Gli scienziati scoprono che la Via Lattea è stata colpita circa 100 milioni di anni fa

La nostra galassia, la Via Lattea è una galassia a spirale circondata da decine di galassie satelliti più piccole. Gli scienziati hanno a lungo teorizzato che di tanto in tanto questi satelliti passeno attraverso il disco della Via Lattea, perturbando sia il satellite e il disco. Un team di astronomi provenienti da Canada e Stati Uniti hanno scoperto quello che potrebbe essere la pistola fumante di un tale incontro, che si è verificato vicino alla nostra posizione nella galassia e relativamente recente, almeno nel senso cosmologico.

 

 

Credit: Fermilab

Loading...

“Abbiamo trovato la prova che la nostra Via Lattea ha avuto un incontro con una piccola galassia massiva o  struttura di  struttura recente, forse 100 milioni di anni fa “, ha detto Larry Widrow, professore presso l’Università Regina in Canada. “Abbiamo chiaramente osservare le differenze inattese nella distribuzione stellare della Via Lattea sopra e sotto midplane della Galassia che hanno l’aspetto di un’onda verticale – qualcosa che nessuno ha mai visto prima.”

La scoperta si basa su osservazioni di circa 300.000 stelle vicine della Via Lattea da parte della Sloan Digital Sky Survey. Stelle nel disco della Via Lattea muovono su e giù ad una velocità di circa 20-30 chilometri al secondo, mentre in orbita attorno al centro della galassia ad un vivace 220 chilometri al secondo. Widrow ei suoi quattro collaboratori della University of Kentucky, l’Università di Chicago e Fermi National Accelerator Laboratory hanno scoperto che le posizioni ed i movimenti di queste stelle vicine non erano così regolari come si pensava.

“La nostra parte della Via Lattea suona come una campana”, ha detto Brian Yanny, del Dipartimento di Fermilab Energy. “Ma non siamo stati in grado di identificare l’oggetto celeste che passava attraverso la Via Lattea. Avrebbe potuto essere uno dei satelliti di piccole  che si muovono attorno al centro della nostra galassia, o una struttura invisibile, come un alone di materia oscura. ”

Aggiunge Susan Gardner, professore di fisica presso l’Università del Kentucky: “La perturbazione non ha bisogno di essere stata un singolo evento isolato, in passato, e può anche essere in corso. Ulteriori osservazioni può ben chiarire la propria origine “.

Quando il team ha  iniziato ad analizzare i dati SDSS della Via Lattea, hanno notato una differenza piccola, ma statisticamente significativa nella distribuzione delle stelle a nord e a sud del piano mediano della Via Lattea.Per più di un anno, i membri del team hanno esplorato varie spiegazioni di questa asimmetria  nord-sud, come ad esempio l’effetto della polvere interstellare su determinazioni a distanza e il modo in cui sono state selezionate le stelle analizzate. Quando questi tentativi sono falliti, hanno cominciato a esplorare le alternativa che i dati gli  stavano dicendo qualcosa per i recenti avvenimenti nella storia della Galassia.

Gli scienziati hanno usato simulazioni al computer per scoprire che cosa accadrebbe se una galassia satellite o struttura di materia oscura passa attraverso il disco della Via Lattea. Le simulazioni indicano che nei prossimi 100 milioni di anni o giù di lì, la nostra galassia si “smette di squillare:” il nord-sud asimmetria scompare ei movimenti verticali di stelle nel quartiere solare tornerà alle loro orbite di equilibrio – a meno che non si ottiene colpito di nuovo.

La Via Lattea è più di 9 miliardi di anni con circa 100 miliardi di stelle e la massa totale di oltre 300 miliardi di volte quella del sole. La maggior parte della massa dentro e intorno alla Via Lattea è la forma di materia oscura.

Gli scienziati sanno di più di 20 galassie  satelliti visibili che circondano il centro della Via Lattea, con masse che vanno da un milione a un miliardo di masse solari. Ci possono essere anche satelliti invisibili fatti di materia oscura. . Simulazioni al computer degli astronomi hanno scoperto che questa materia invisibile  è formata  da centinaia di strutture massicce che si muovono intorno alla nostra Via Lattea.

A causa della loro abbondanza, questi satelliti di materia oscura hanno più probabilità rispetto alle galassie satelliti visibili per tagliare attraverso la  e causare onde verticali.

“I futuri programmi astronomici, come la missione spaziale Gaia, sarà in grado di delineare le perturbazioni verticali nella nostra galassia con un  dettaglio senza precedenti”, ha detto Widrow. “Che offrirà una prova di forza dei nostri risultati.”

I risultati sono stati pubblicati in Le Astrophysical Journal Letters :http://iopscience. 50_2_L41.pdf …

Fonte: http://phys.org/news/2012-06-scientists-milky-struck-million-years.html

 

 

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.