Microplastiche in latte e carne di mucche e maiali: l’allarme dei ricercatori olandesi

Secondo quanto rilevato dai ricercatori, “praticamente ogni bistecca e hamburger” contiene piccoli pezzi di plastica, presenti anche nel latte vaccino.

La carne e il latte di mucche e maiali olandesi contengono microplastiche, come hanno scoperto i ricercatori della VU University di Amsterdam. Gli studiosi hanno anche trovato minuscole quantità di almeno tre tipi di plastica nel sangue di tutti gli animali che hanno studiato: 12 mucche e 12 maiali. Lo studio era di dimensioni modeste, ma la Plastic Soup Foundation che lo ha commissionato ha definito i risultati “scioccanti“.

I ricercatori hanno anche trovato almeno un tipo di plastica in sette degli otto campioni di manzo testati, oltre a cinque degli otto pezzi di maiale. Diciotto dei 25 campioni di latte contenevano microplastiche. I ricercatori pensano che i mangimi contaminati possano essere il modo in cui le microplastiche sono finite nei maiali e nelle mucche. Il cibo fresco che hanno testato non conteneva particelle di plastica misurabili, ma hanno trovato microplastiche in tutti i dodici campioni di pellet di mangime e mangime triturato per animali che hanno preso in esame.

Questo studio solleva serie preoccupazioni sulla contaminazione della nostra catena alimentare con microplastiche“, ha affermato Maria Westerbos, direttrice della Plastic Soup Foundation, la quale ha aggiunto che “gli agricoltori non sono responsabili di questo“. Secondo Westerbos, sembra che alcuni dei lotti avanzati dall’industria alimentare siano “trasformati in mangimi, imballaggi e tutto il resto“. La fondazione sospetta che “praticamente ogni bistecca e hamburger” contenga piccoli pezzi di plastica. I ricercatori della VU non hanno confermato tali ipotesi. A causa delle modeste dimensioni del loro studio, i ricercatori di Amsterdam hanno messo in guardia dal trarre conclusioni troppo ampie. Hanno definito i loro risultati “una prima indicazione che le particelle di plastica sono presenti in concentrazioni rilevabili nei moderni mangimi per animali, negli animali che li mangiano e nei prodotti agricoli“. Lo studio è anche inconcludente su quanto siano dannose le microplastiche negli alimenti. Secondo i ricercatori della VU, sono auspicabili ulteriori studi sull’entità dell’esposizione e sui possibili rischi.

Secondo la Plastic Soup Foundation, il governo dovrebbe garantire che la catena alimentare sia completamente priva di plastica per precauzione. Il ministro dell’Agricoltura Henk Staghouwer deve lavorare su questo, ha affermato l’organizzazione, avviando anche una petizione sull’argomento. Anche l’Autorità olandese per la sicurezza dei prodotti alimentari e dei consumatori (NVWA) dovrebbe applicarlo in modo più rigoroso, secondo la Plastic Soup Foundation.

Monia Sangermano

Fonte:  www.meteoweb.eu

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews