Vengono rilasciate immagini scioccanti del crollo completo del gigantesco radiotelescopio di Arecibo: video

La US National Science Foundation (NSF) ha rilasciato immagini scioccanti del crollo dell’Osservatorio di Arecibo a Porto Rico. Il video, catturato il 1 ° dicembre, mostra il momento in cui i cavi di supporto sono scoppiati, facendo cadere l’enorme struttura di 900 tonnellate sospesa sopra Arecibo sull’iconica lastra dell’osservatorio di 1.000 metri di larghezza.

I video del crollo sono stati catturati da una telecamera situata presso il Centro di controllo delle operazioni di Arecibo, nonché da un drone situato sopra la piattaforma al momento del crollo. L’operatore del drone è stato in grado di regolare la telecamera del drone non appena la piattaforma ha iniziato a cadere catturando il momento dell’impatto. NSF, che sovrintende ad Arecibo, ha monitorato l’osservatorio con droni ogni ora, da quando gli ingegneri hanno avvertito che la struttura stava per crollare a novembre. “Penso che siamo stati fortunati e l’operatore del drone è stato molto abile nel vedere cosa stava succedendo ed essere in grado di girare la telecamera”, ha detto Ashley Zauderer, responsabile del programma NSF per l’Osservatorio di Arecibo, durante una conferenza stampa.

Loading...

Il filmato evidenzia il momento in cui diversi cavi si sono rotti, facendo cadere la piattaforma e colpendo il lato della piastra. Il crollo ha anche fatto crollare le cime delle tre torri di sostegno intorno ad Arecibo, dove i cavi erano collegati per mantenere la piattaforma in aria. “I cavi che vanno dalla cima della Torre 4 alla piattaforma – sono molto deboli dalla visuale della telecamera, ma ci sono”, ha detto John Abruzzo, un imprenditore presso la società di consulenza ingegneristica Thornton Tomasetti, assunto dall’Università della Florida centrale. “E poi sono stati i cavi che si sono guastati prima vicino alla sommità della torre, la piattaforma perde stabilità e inizia a scendere”, ha detto Abruzzo, descrivendo il primo video dal centro di controllo.

Il crollo di Arecibo non è stata una sorpresa. Dopo il guasto di due cavi di supporto in agosto e novembre, gli ingegneri hanno concluso che non esisteva un modo sicuro per riparare Arecibo e che la piattaforma poteva cadere sulla piastra in qualsiasi momento . NSF sperava di effettuare una demolizione controllata del telescopio, ma l’attrezzatura ha preso l’iniziativa prima degli umani.

NSF sta ora cercando di capire cosa fare per ripulire la zona in sicurezza. Gli ingegneri devono eseguire una valutazione ambientale approfondita dell’area e scoprire quanto siano stabili le strutture rimanenti.

Sostituire Arecibo con un nuovo radiotelescopio sarebbe un processo molto lungo, che coinvolge le decisioni dei legislatori “, per il finanziamento e la costruzione di infrastrutture su larga scala, compresi i telescopi”, ha detto Ralph Gaume, direttore della divisione di scienze astronomiche di NSF. “È un processo pluriennale che coinvolge gli stanziamenti del Congresso, la valutazione e le esigenze della comunità scientifica. Quindi è troppo presto per commentare la sostituzione. ” [ The Verge ]

Fonte: hypescience.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...