Ape mezzo maschio e metà femmina estremamente rara trovata a Panama

Nelle foreste neotropicali di Panama, i ricercatori si sono imbattuti in un’ape davvero unica: la parte sinistra del suo corpo è maschio, mentre la destra è femmina. 

Riferendo la scoperta nel Journal of Hymenoptera Research , gli scienziati guidati dalla Cornell University hanno scoperto questa ape neotropicale unica Megalopta amoena mentre studiavano le api notturne nella foresta dell’Isola di Barro Colorado, Panama.

Loading...

Il campione è noto come un ginandromorfo bilaterale; quando le due metà del corpo sembrano esprimere caratteristiche sessuali diverse. Mentre la condizione estremamente rara è stata osservata in numerose specie animali , tra cui almeno 140 specie di api, questa è la prima volta che è stata documentata in questa specie di ape notturna.

“Trovare il M. amoena è come trovare l’oro o vincere la lotteria darwiniana,” Erin Krichilsky, uno studente presso la Cornell University e autore principale dello studio, ha detto in un comunicato .

Forse la cosa più sorprendente dell’esemplare è quanto chiaramente si può vedere il ginandromorfismo. Il lato sinistro – il lato maschile – presenta una lunga antenna, una mandibola più liscia e una zampa posteriore magra. Nel frattempo, il lato destro – il lato femminile – ha un’antenna corta, una mandibola appuntita e una zampa posteriore robusta. 

Krichilsky et al., Journal of Hymenoptera Research, 2020

I ricercatori sono anche riusciti ad analizzare il ritmo circadiano dell’ape, il suo orologio interno che coordina i tempi dell’alimentazione, nella speranza di scoprire come il ginandromorfismo potrebbe influenzare il comportamento di un animale. E’ stato rilevato che l’attività di foraggiamento del ginandromorfo iniziata all’inizio della giornata, rispetto alle api sia maschili che femminili, e che i suoi periodi più intensi erano strettamente allineati al comportamento delle femmine. Ciò potrebbe suggerire che il comportamento alimentare di questa specie è più strettamente associato al lato destro del cervello. 

Senza dubbio ti starai chiedendo, perché alcuni animali hanno il ginandromorfismo? Gli scienziati tendono a pensare che ci siano  due meccanismi principali  dietro la condizione.

Il sesso biologico è determinato dalla combinazione di cromosomi sessuali. Ad esempio, nell’uomo e in alcune altre specie, i maschi hanno un cromosoma X e Y, mentre le femmine hanno due cromosomi X. (Negli insetti, negli uccelli e in alcune altre specie, il sesso è determinato dalla combinazione dei cromosomi Z e W, ma ci atterremo a X e Y in questa spiegazione per semplicità). 

Questo è determinato se lo sperma porta un cromosoma X o un cromosoma Y per fecondare l’uovo della madre, che avrà sempre un cromosoma X. In uno dei meccanismi che creano un ginandromorfo, due spermatozoi entrano accidentalmente in una rara forma di uovo con due nuclei, portando l’  embrione a trasportare sia le cellule XY che XX.

Si ritiene che gli altri meccanismi si verifichino durante i primi momenti di sviluppo. Quando inizia a crescere, una cellula XY maschile subirà mitosi e duplicherà i suoi cromosomi, diventando XXYY, prima di dividersi in due cellule XY. Nei ginandromorfi, tuttavia, questo processo non funziona correttamente. Invece di dividere in due cellule XY, la cellula si divide accidentalmente in una cellula X e una cellula XYY. Se questo glitch si verifica nelle prime fasi di sviluppo, può comportare che una grande parte delle cellule sia X e XYY.

È possibile che il ginandromorfismo bilaterale si verifichi più spesso di quanto sappiamo e lo notiamo solo quando appaiono specie che sono ovviamente dimprofiche sessualmente.

Tom Hale

Foto anteprima:

Fonte: www.iflscience.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...