Inventore italiano ritiene che i cerchi nel grano siano modelli per generare energia libera

I cerchi nel grano, elaborati schemi trovati nei campi dei contadini, continuano ad affascinare le persone in tutto il mondo. Anche se alcuni cerchi sono falsi, altri rimangono un mistero, tangibile e reale, ma non spiegato. I primi semplici cerchi nel grano iniziarono a diventare un fenomeno normale quando apparvero nella campagna del sud inglese nelle estati degli anni ’70. Da quando sembrano essere diventati sempre più elaborati. Alcune persone credono che gli intricati motivi geometrici siano messaggi inviati da intelligenza superiore, extraterrestri o anche viaggiatori del tempo. Un inventore italiano, Umberto Baudo, crede che i cerchi nel grano possano essere pensati per comunicare i segreti delle nuove tecnologie e dell’energia libera all’umanità.

Nel 1991 è stato pubblicato un libro intitolato “Crop Circles: Harbingers of World Change” di Alick Bartholomew. Ha esplorato l’idea che alcuni cerchi nel grano potrebbero essere messaggi provenienti da informazioni non umane ma oltre questo mondo fisico. Forse le formazioni avevano lo scopo di fornire segreti per nuove tecnologie avanzate. Nel libro, una storica e psichica inglese, Isabelle Kingston, suggerì che i cerchi nel grano potevano rivelare una struttura molecolare o un progetto per una nuova forma di energia che un giorno sarebbe stata svelata dagli scienziati.

È stato lo stesso anno in cui due uomini britannici si sono fatti avanti per prendersi il merito di aver creato centinaia di cerchi nel grano: Doug Bower e Dave Chorley. Man mano che vengono scoperti sempre più cerchi nel grano, persisteva l’idea che potessero essere messaggi provenienti da alieni. I cerchi nel grano sono diventati sempre più elaborati, e alcuni ritengono che non tutti possano essere colti in una bufala.

Loading...

Se i cerchi nel grano sono un messaggio previsto, allora che cos’è?

Nel 2008, Umberto Baudo ha deciso di utilizzare i cerchi nel grano come ispirazione, un progetto per un meccanismo che riteneva potesse fornire una fonte di energia libera, simile agli obiettivi finali di Nikola Tesla. Il lavoro di Baudo, come quello dei piani di Tesla per l’energia libera, è rimasto oscuro, ma ora con una traduzione dal ricercatore Pedro M. Duarte, possiamo guardare le sue scoperte con didascalie in inglese nel video qui sotto.

Baudo riconosce che alcuni cerchi nel grano sono falsi, ma tra le centinaia di immagini trovate, sceglie le formazioni che ritiene rappresentino sistemi di generazione di energia autentici. Dimostra che quelle formazioni possono funzionare come gli ingranaggi di una macchina.

“Dal 2008 ho capito che è assolutamente possibile generare energia gratuita su tutto il pianeta, e invece di dover pagare grandi somme di denaro per avere in cambio [per] una piccola quantità di energia”, ha detto Baudo.

Umberto Baudo lavora su una simulazione al computer che mostra un “nucleo eccentrico”

Nei primi esperimenti di Baudo, ha tentato di creare motori magnetici. I prototipi erano matrici di cerchi basati su formazioni di cerchi nel grano. Il suo lavoro è progredito da sistemi magnetici a sistemi che utilizzano la forza centrifuga e testato utilizzando simulazioni al computer. Le simulazioni gli hanno permesso di scoprire cosa succede quando le forme vengono ruotate ad alta velocità, generando energia con e senza le variabili dei meccanismi di gravità e contrappeso: magneti, molle e catene.

Baudo crede che gli extraterrestri abbiano scelto di comunicare con i cerchi nel grano per una ragione.

“È importante capire che i cerchi nel grano sono la massima espressione di un messaggio perché attraverso un’immagine si può comunicare molto più che con le parole senza alcun dubbio”, spiega. “… specialmente se il messaggio [è indirizzato] a qualcuno che non parla la nostra lingua”.

L’inventore ha scoperto che i sistemi rotanti potevano girare attorno a un “nucleo eccentrico”, forme che riconosce in molte formazioni di cerchi nel grano. Girando attorno a questo nucleo, le forme circolari generano slancio.

Vedi Umberto Baudo discutere i suoi esperimenti con le didascalie inglesi di Pedro M. Duarte qui sotto:

Nella seconda parte (sotto), Baudo è convinto che i cerchi nel grano siano intesi come esempi di utilizzo della forza centrifuga e che abbia decodificato il loro significato. Con le modifiche, inclusa l’aggiunta di una molla, afferma di aver creato modelli perfetti che continuano a dare slancio anche dopo lo spegnimento del motore. Tutto grazie alla forza centrifuga …

“Dopo alcuni anni di studio e ricerca, sempre con queste immagini nella mia mente, finalmente penso di aver trovato la chiave per comprendere la parte [principale] di questi cerchi nel grano. La chiave principale per capirlo è fondamentalmente una: la forza centrifuga. Proprio così!”

Simulazioni al computer che mostrano una produzione di energia sempre crescente mentre il modello gira

Gli ingranaggi circolari ruotano fino a quando la molla raggiunge lentamente la massima estensione.

“La velocità aumenterà, sempre in modo costante, fino a quando la molla raggiunge il massimo. In quel momento [si] si stabilizzerà “, spiega.

Anche se molte persone rimangono scettiche, crede che questi sistemi possano funzionare contro il primo principio della termodinamica, che afferma che l’energia totale di un sistema isolato è costante. Invece, il motore che simula continua ad accelerare, mentre il “nucleo eccentrico” del disco appare distorto in una forma ovale.

Vedere la parte 2 di seguito:

Nella terza parte, Umberto Baudo ha avanzato  le simulazioni al computer per creare la meccanica dei motori centrifughi in tre dimensioni. Vediamo la sua squadra lavorare per testare i pezzi tagliati di metallo, e nella parte finale del video in inglese, discute le sue scoperte con un uomo che lo mette in contatto con esperti in America. Da qui, restiamo a chiederci cosa è successo dopo.

Umberto Baudo lavora alla realizzazione di versioni 3d delle sue simulazioni al computer

Cosa è successo ai progetti di Umberto Baudo? Se avesse avuto successo, sicuramente lo sapremmo, giusto? Tuttavia, consegnare una fonte di energia gratuita al mondo molto probabilmente incontrerebbe un’incredibile resistenza in un mondo in cui le economie ruotano attorno a metodi monetizzati di fornitura di energia. Trovare una fonte di energia libera illimitata cambierebbe l’economia globale, liberando le persone dalla necessità di lavorare all’infinito per pagare le bollette energetiche.

 

Le scoperte finali di Baudo rimarranno un mistero, come i cerchi nel grano? Come i piani di Nikola Tesla per fornire energia gratuita alla gente? Gli esseri con intelligenza superiore cercano di ribaltare le probabilità a favore della persona comune, permettendoci di distribuire finalmente tale tecnologia a tutti in tutto il mondo? O siamo tutti eccessivamente ottimisti a pensare che sia persino possibile? I cerchi nel grano elaborano solo bufale da persone che vogliono mantenere vive le nostre speranze?

Vedere la parte 3 di seguito:

Immagini in primo piano: schermate tramite YouTube

Un ringraziamento speciale a Pedro M. Duarte per aver tradotto questo video

 Corbin Black

Fonte: www.ancient-code.com 

 

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...