loading...

A 19 anni rischia di morire dopo essersi tinta i capelli: ora ci mette in guardia

Per milioni di persone, tingersi i capelli è qualcosa di normale. Che sia a casa oppure dal parrucchiere, la procedura è abbastanza semplice: basta applicare il colore sulla capigliatura, lasciare in posa per il tempo indicato, risciacquare e fare lo shampoo! Ma c’è qualcosa che molti dimenticano e, come spiega Estelle nel video in fondo all’articolo, potrebbe salvarci la vita.

Estelle, 19, lo ha imparato a sue spese venerdì scorso quando si è tinta i capelli nella sua casa di Vitry, in Francia. La donna ha raccontato a Parisien di essere passata da bionda a mora, ma non immaginava che le conseguenze sarebbero state così drammatiche. A un certo punto ha iniziato ad avvertire un forte prurito al cuoio capelluto.

Capture d’écran / Youtube

Quando la testa ha iniziato a gonfiarsi, Estelle è andata subito in farmacia per prendere gli antistaminici e una pomata per calmare il prurito. Purtroppo la situazione è peggiorata.

Capture d’écran / Youtube

Il 20 novembre la mamma di Estelle ha raccontato tutta la storia su Facebook:

“Ciao, voglio condividere con voi quanto è successo a mia figlia dopo aver utilizzato la colorazione Franck Provost. Sulle istruzioni c’è scritto che bisogna svolgere il test allergico prima di applicare la tinta. Naturalmente mia figlia non ha seguito le istruzioni alla lettera. Ma è importante tenere conto delle conseguenze.”

Capture d’écran / Youtube

“Questo avvertimento dovrebbe essere scritto in maniera più evidente sulla confezione. Bisogna specificare che il prodotto contiene la PPD, una sostanza allergenica che potrebbe avere conseguenze drammatiche”.

Capture d’écran / Youtube

“La PPD è un colorante per capelli presente in molte tinture. Mia figlia è stata ricoverata d’urgenza per fermare la reazione allergica e non morire soffocata. Per fortuna siamo intervenuti in tempo. Fate attenzione”.

Estelle ha avuto una reazione allergica che molte persone potrebbero manifestare. Purtroppo ha commesso un grande errore: non ha aspettato 48 ore dopo aver eseguito il test. Ha atteso solo 30 minuti prima di procedere all’applicazione. Non credeva che la PPD avrebbe avuto questo effetto su di lei.

Capture d’écran / Youtube

Al pronto soccorso, i medici hanno spiegato alla famiglia che non era il primo caso che vedevano. Purtroppo la reazione allergica si è acuita e la ragazza è stata ricoverata. Gonfiore della lingua, difficoltà a respirare, battito cardiaco accelerato. Dopo aver rischiato di morire, ora Estelle  vuole mettere in guardia quante più persone possibile.

Capture d’écran / Youtube

Come hanno spiegato Estella e sua madre, questa sostanza, la PPD, è considerata pericolosa, ma è presente in circa il 90% delle tinture in commercio.

Capture d’écran / Youtube

I parrucchieri sono le prime vittime: “se sono allergici, non c’è soluzione, devono cambiare mestiere. È un problema, ma bisogna sapere che la PPD si trova anche nei tatuaggi henne e nelle colorazioni per i capi d’abbigliamento.

Fate attenzione quando vi tingete i capelli. Potrebbe essere noioso aspettare 48 ore prima di provare il prodotto, ma potrebbe salvarvi la vita.

Condividete questa storia con tutti i vostri amici di Facebook!

Fonte: it.laowl.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

 

loading...