I ladri possono rubare le impronte digitali dal tuo Selfie

Si potrebbe pensare che i vostri selfie sono un’abitudine innocua, senza conseguenze disastrose nel ripetere la stessa posa.Tuttavia, i ricercatori giapponesi hanno scoperto che le impronte digitali possono essere facilmente copiate e ricreate dalle fotografie scattate fino a 3 metri di distanza, e il segno di vittoria è un modo estremamente comodo di visualizzare le vostre impronte.

Con l’aumento delle serrature biometriche delle impronte digitali – la tecnologia di identificazione personale sul proprio telefono o computer portatile –  potrebbe lasciare milioni di persone vulnerabili agli hacker.

“Solo casualmente facendo un segno di pace di fronte a una telecamera, le impronte digitali possono diventare ampiamente disponibili”, il professor Isao Echizen, ricercatore presso Istituto Nazionale del Giappone di Informatica (NII), ha detto algiornale locale  Sankei Shimbun .

Loading...

Egli ha sottolineato che la qualità delle fotocamere degli smartphone sono così sofisticate, e le persone sono così disposte a condividere le foto di se stessi attraverso i social media, cosi ladri possono avere i minimi dettagli della vostra impronta digitale semplicemente andando su Internet, senza neppure la necessità di tecnologia particolarmente avanzata. In sostanza, si potrebbero avere le coordinate bancarie alla manica.

content-1484327791-Shutterstock-45058030

Qui si va, mondo! baranq / Shutterstock

L’ascesa della tecnologia biometrica è inevitabile, e la scansione delle impronte digitali è di gran lunga la più popolare delle tecnologie biometriche, che costituiscono la metà dei sistemi di sicurezza biometrici. Una volta l’utilizzo delle impronte era dominio dei cattivi di Bond, banche, volte segrete sotterranee, è ora comunemente usate per sbloccare cellulari, computer portatili, applicazioni bancarie, porte, e le automobili . Presto potremmo vedere che vengano utilizzate per sbloccare e identificare ancora di più, tra cui bancomat, casse di negozio di alimentari, scanner di sicurezza aeroportuale, e sistemi di voto elettronico.

Tenete a mente, tuttavia, che per questo furto di lavoro, il colpevole avrebbe dovuto trovare una forte immagine di una mano, costruire uno stampo di dette impronte digitali, e quindi ottenere l’accesso fisico allo smartphone.

La squadra di Echizen a NII hanno creato un modo di proteggere la punta delle dita che coinvolge una pellicola traslucida fatta di ossido di titanio che può essere collocato sopra di mano per confondere i ladri – anche se per oranon sarà pronta per due o più anni. La società di sicurezza cinese, Goodix, sta anche lavorando a battere potenziali hacker attraverso lo sviluppo di un sistema biometrico che utilizza un sensore a infrarossi e di una impronta digitale per eseguire la scansione della stampa e analizzare il tessuto sottostante e anche il polso.

Il miglior consiglio è però di smettere di fotografare le vostre mani cosi evitate di far vedere le intonacature su Internet. A differenza delle password, la tecnologia digitale è molto più difficile da cambiare una volta che è stata violata.

Come detto da Echizen Sankei Shimbun: “Se qualcuno hackera la password, la si può cambiare, ma con le impronte ci sei nato quindi sei praticamente bloccato con le impronte digitali.”

[H / T: Telegraph ]

Fonte: www.iflscience.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook “ Pianeta blu  e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter

Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà un finestrella.

Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.