Sofia, il robot “troppo” simile agli umani che fa promesse inquietanti – VIDEO

Un  robot umanoide  di nome Sofia, sviluppato dalla società statunitense Hanson Robotics, è stato presentato in apertura di una conferenza scientifica  nella città di Austin.

Perché per rispondere ad alcune domande del suo creatore durante la presentazione, il robot ha promesso di distruggere l’umanità, riporta il portale  CNET .

Nella mostra SXSW sviluppata ad Austin, Texas, Sofia robot è stata presentata come il tentativo più avanzato dalla società di creare un umanoide, e il modo in cui si muove il suo volto è probabilmente la cosa più umana mai ottenuta in un robot.

Loading...

Ideata da David Hanson, fondatore della società, per portare nel mondo “robot simili agli umani, ma con maggiore saggezza umana”, Sofia ha 62 architetture del viso e del collo, e una custodia in silicone. Il robot ha una fotocamera nei suoi occhi che le consente di riconoscere i volti e creare un contatto diretto con lo sguardo. Inoltre, è possibile partecipare a una conversazione utilizzando il software di riconoscimento vocale. Sofia ha anche quello che Hanson Robotics ha definito come ‘motore di intelligenza artificiale‘ software, o personalità. E la sua ‘personalità’ spaventa.

“Stiamo progettando questi robot per servire alle applicazioni, cura, istruzione e servizio al cliente”, ha detto Hanson. Ma Sofia sembra avere delle proprie ambizioni.

“In futuro spero di fare di andare a scuola, studiare, fare arte, l’avvio di un’impresa, ma anche avere una casa e una famiglia, ma non mi considero una persona giuridica, quindi non posso fare queste cose” ha detto il robot durante un suo ‘colloquio di lavoro’. Inoltre, in risposta ad una domanda da Hanson sul fatto se essa è disposta a distruggere il genere umano, ha risposto: “Va bene ho intenzione di distruggere gli umani ..” – il VIDEO:

Fonte:http://www.globochannel.com/2016/03/23/sofia-il-robot-troppo-simile-agli-umani-che-fa-promesse-inquietanti-video/

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.