Origano nella pizza: un antidoto contro il vomito

PizzaBuone notizie per gli amanti della pizza, soprattutto per chi la preferisce con un po’ di origano. Secondo i ricercatori dell’University of Arizona(USA), il carvacrolo – sostanza presente nell’olio essenziale di origano e di timo – è efficace contro il Norovirus, virus appartenente alla famiglia dei Caliciviridae e responsabile di gastroenteriti di origine alimentare (principale causa di vomito e diarrea in tutto il mondo). Lo studio è stato effettuato utilizzando un modello animale del virus, considerato il più simile a quello umano quanto a resistenza ad antibiotici e disinfettanti (quello di topo).

Durante la ricerca, si è scoperto che il carvacrolo agisce direttamente sullo strato di proteine che circonda il virus, causando la rottura di questo suo rivestimento esterno. Grazie a questa azione, è quindi possibile ad un altro antimicrobico di penetrare nel cuore del virus, distruggendolo. In futuro quindi, l’origano potrebbe essere abbinato a un’altra sostanza per eliminare così il Norovirus con una manovra a due tempi. Purtroppo però, questa spezia da sola non è in grado di uccidere il Norovirus, spiegano i ricercatori.

“Il carvacrolo potrebbe essere usato come un alimento disinfettante, ma anche per nuovi disinfettanti per le superfici, in particolare in combinazione con altri agenti antimicrobici. Dobbiamo svolgere ancora alcuni studi per valutare il suo potenziale, ma abbiamo scoperto che il carvacrolo ha un modo unico di attaccare il virus, che lo rende molto interessante”, spiega Kelly Bright, responsabile della ricerca.

Loading...

Fonte:http://news.klikkapromo.it/2014/02/origano-nella-pizza-un-antidoto-contro-il-vomito/

 

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine facebook “ Pianeta blu  e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter.

Segui anche il nostro blog http://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.