Il buonumore? Si riconquista a tavola con gli alimenti giusti

Una corretta alimentazione, lo sappiamo, è un toccasana per il nostro organismo, ma in molti forse non sanno che i giusti alimenti possono anche favorire il buonumore. Si tratta in sintesi, di alimenti ricchi in vitamine,minerali e acidi grassi. A pubblicarli è stato il Washington Post, che riporta uno studio sui rapporti tra cibo e cervello, dove sono stati identificati 10 elementi che possono combattere la depressione e il cattivo umore: Calcio, Cromo, acido folico, Ferro, Magnesio, Omega-3, vitamine B6, B12, D e Zinco.

Ognuno di questi elementi influenza, a suo modo, il nostro umore. Il Cromo ha un ruolo importante nell’aumentare i livelli di serotonina e melatonina che aiutano a regolare le emozioni e l’umore. La dose giornaliera consigliata è di 25 microgrammi per le donne e 35 per gli uomini. Dove si trova: in alimenti comebroccoli, patate, petto di tacchino e uva.

Loading...

Calcio. Per i ricercatori, basse dosi di calcio hanno un ruolo nella sindrome premestruale. Facilmente reperibile, si trova in alimenti come: latte, yogurt e ricotta.  Acido folico (vitamina B9). Contribuisce a regolare la serotonina (l’ormone del “buonumore”). Bassi livelli di acido folico oltre ad abbassare i livelli di seratonina, possono provocare stanchezza. La razione giornaliera consigliata di Acido folico è di 400 mg. per gli adulti. Dove si trova: negli spinaci,asparagicavolini di bruxelles e nell’avocado.

Ferro. Il suo compito è quello di trasportare ossigeno: una sua carenza causa stanchezza e depressione. Dove si trova: nella soia, lenticchie, manzo e tacchino. Molto importante anche il Magnesio, amico del cuore e la cui carenza può provocare irritabilità, affaticamento, confusione mentale e predisposizione allo stress. Tra le sue funzioni, quella di migliorare la qualità del sonno. Dove si trova: in mandorle, spinaci e noccioline oltre che in alcune acque minerali particolarmente ricche in Magnesio (qui un elenco).

Zinco. Anche qui, una carenza di questo minerale, va ad influenzare l’umore, in particolare può portare a stati depressivi. Ne è consigliata una assunzione giornaliera di 11 mg. per gli uomini e 8 mg. per le donne. Dove si trova: in ostriche, crostacei e nei cereali. Chiudiamo con gli Omega-3, amici non solo del cuore: una carenza provoca stanchezza, umore altalenante, poca memoria e depressione. Dove si trovano: in trote e salmoni e altre tipologie di pesce, così come nei broccoli e negli spinaci.

Fonte:http://news.klikkapromo.it/2014/01/il-buonumore-si-riconquista-tavola-con-gli-alimenti-giusti/

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine facebook “ Pianeta blu  e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter.

Segui anche il nostro blog   tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!

Loading...