Rimedi naturali contro il raffreddore

L’inverno è ormai alle porte e con l’arrivo dei primi freddi il temuto raffreddore è pronto a colpire. Complice il solitostress, un fisiologico calo delle difese immunitarie e un’alimentazione non equilibrata, il raffreddore può protrarsi anche per diversi giorni, accompagnato da mal di gola, colpi di tosse, mal di testa e qualche linea di febbre. Se non adeguatamente curato, inoltre, i sintomi possono acutizzarsi e degenerare in patologie più serie.

Il modo migliore per prendersi cura della nostra salute, in ogni caso, è prevenirlo in maniera naturale con una corretta alimentazione, attività fisica e soprattutto con rimedi erboristiciin grado di dare una mano al nostro sistema immunitario nella lotta contro le più comuni sindromi da raffreddamento. E sembrerà scontato, ma l’assunzione di vitamina C è ancora oggi il metodo più efficace per riuscirci.

SCOPRI COME… Curare il mal di gola in modo naturale

Il periodo è quello giusto per iniziare a consumare limoni, arance, pompelmi, ananas e tutta la frutta e la verdura ricca di questa vitamina. Nel caso in cui la vostra accortezza e le buone abitudini alimentari non abbiano prodotti i risultati sperati, ecco alcuni rimedi classici e più ‘moderni’ per combattere velocemente e in modo naturale l’odioso raffreddore:

  • Latte e miele caldo (meglio di eucalipto), abbinato ad un estratto di propoli, è uno dei rimedi più diffusi per lenire i disturbi del raffreddore; in alternativa al latte va benissimo anche un buon té o un infuso che potreste farvi consigliare dal vostro erborista.
  • L’eucalipto, assumibile sottoforma di miele o estratto, può essere abbinato ai chiodi di garofano che ne potenziano l’effetto. Basta lasciare i chiodi di garofano a macerare nel miele per una notte e poi separarli prima di consumarlo.
  • Per sfiammare la gola arrossata un ottimo rimedio è l’aceto di mele caldo da diluire in un bicchiere d’acqua per farne un gargarismo oppure come fumento.
  • Aprendo la vostra dispensa non sarà difficile trovare agliocipolla e peperoncino, piante ricche di principi attivi utilissimi nella cura delle malattie da raffreddamento. La cipolla rossa, in particolare, svolge una funzione decongestionante ed espettorante. Fatene bollirne una intera e usate il succo per farne gargarismi; l’aglio è un antibiotico naturale e malgrado il suo sapore possa far arricciare il naso a molti è perfetto in caso di influenza e tosse. Tritatene un po’ su una fetta di pane o scioglietelo in una tazza di latte caldo per massimizzarne l’effetto; il peperoncino, infine, contiene la capsaicina, sostanza in grado di stimolare la produzione di muco protettivo in caso di raffreddore o sinusite.

LO SAI CHE SI PUO’ Disintossicare il nostro corpo in modo naturale?

Ci sono anche diversi tipi di spezie in grado di svolgere un’azione medicinale utile contro il raffreddore. Tra queste la salvia, il rosmarino, l’origano  e il timo sono le più indicate per riequilibrare l’organismo, disinfettare e sfiammare. Tutte assumibili sottoforma di infuso fatto in casa da bere più volte al giorno o acquistabile già pronto in erboristeria.

  • Oli essenziali, timo, eucalipto e alcune spezie medicinali possono aiutarci a combattere la congestione nasale senza ricorrere a particolari macchinari o costose terapie: basta fare dei suffumigi. Versatene qualche goccia in un pentolino di acqua bollente, coprite il capo con un panno umido e respirate profondamente facendo delle brevi pause fra un’inalazione e l’altra.
  • In omeopatia sono molto utilizzate le echinacee, antinfettivi naturali molto efficaci per rinforzare il sistema immunitario e assumibili come tisane o sciroppi. Occhio alle controindicazioni e ricordate di sentire sempre il parere del vostro medico curante prima di intraprendere un trattamento.
  • Il rafano è un’altra pianta officinale molto utilizzata contro il catarro e le malattie a carico dell’apparato respiratorio.
  • La rosa canina è un vero e proprio elisir di benessere, ricchissima di vitamina C  e assumibile in apposite preparazioni per tisane e infusi;
  • Chiudiamo con la melissa, pianta officinale che stimola la sudorazione e la funzionalità dei reni aiutando l’organismo a disintossicarsi. Un buon infuso, arricchito con un cucchiaio di miele di eucalipto, allevia il mal di testa e la tosse grassa.

Di Erika Facciola

Fonte: www.tuttogreen.it

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews