Prevenire i malanni grazie alla dieta iposodica

Prevenire i malanni grazie alla dieta iposodica

L’ipertensione arteriosa, stando a quanto rileva l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è uno dei primi fattori di rischio per ictus e infarti, la pressione sanguigna infatti dovrebbe mantenersi sempre entro dei valori ottimali 120/80.
Ma se i valori della pressione minima e massima sono aumentati e se a questo si accompagnano altri fattori di rischio come il fumo, lo stress, la sedentarietà, il sovrappeso, l’obesità e malattie metaboliche come ad esempio il diabete, allora, oltrechè andare dal medico, dobbiamo impostare diversamente il nostro stile di vita, iniziando dalla tavola!

Avete mai sentito parlare di dieta iposodica?

Come la parola stessa suggerisce la dieta iposodica è una dieta finalizzata a migliorare la salute e il benessere dell’organismo in generale attraverso la riduzione del sale e la limitazione degli alimenti che contengono sale occulto. Troppi sono, infatti, i cibi ricchi di sodio che assumiamo spesso senza rendercene conto! Basti pensare ai formaggi stagionati, ai cibi in scatola, ai salumi e ad alcuni additivi, come ad esempio il glutammato di sodio, oramai onnipresente. Molto spesso si associa la parola dieta ad un periodo circoscritto di punizioni e restrizioni a tavola, finito il quale possiamo ricominciare a mangiare quello che vogliamo.

Loading...

La dieta iposodica è tutt’altro: è uno stile alimentare che non fa mancare i giusti nutrienti all’organismo, ma contribuisce a prevenire le malattie più pericolose provocate e indotte dall’ipertensione arteriosa. L’eccesso di sodio, inoltre, non solo è responsabile dell’ipertensione ma anche di altri disturbi, certamente meno gravi, ma ugualmente fastidiosi anche dal punto di vista estetico come ad esempio la ritenzione idrica e la cellulite.

Mangiare sano senzarinunciare al piacere della tavola

La dieta iposodica risulta un regime alimentare vario dal momento che si mangeranno cibi diversi ma è il modo migliore per assicurarci un basso introito di sale. Ma dieta iposodica significa anche bandire quegli alimenti che spesso sottovalutiamo per il loro contenuto di sale. Basti pensare che 100 gr. di prosciutto crudo contengono ben 2,6 gr. di sodio e 100 gr. di formaggio pecorino ben 1,8 gr. di sodio.

Quali sono vantaggi di una dieta iposodica?

Molti sono i vantaggi di un regime iposodico:

  1. Migliorano i valori pressori e anche il livello di colesterolo poichè sono banditi alimenti troppo ricchi, grassi e stagionati;
  2. Migliora la ritenzione idrica e la cellulite. Ci si sente più sgonfi e più leggeri;
  3. Ci permette di perdere rapidamente peso.

I vantaggi sono ulteriori in particolari momenti della vita come ad esempio la gravidanza.

Come cominciare una dieta iposodica?

Iniziare una dieta iposodica significa, innanzitutto, mettere in pratica pochi ma semplici ed importanti accorgimenti per ridurre il sale:

Iniziare una dieta iposodica significa, innanzitutto, mettere in pratica pochi ma semplici ed importanti accorgimenti per ridurre il sale:

  • Sostituire il sale normale da cucina con il sale arricchito di iodio (sale iodato) o sale iposodico;
  • Evitare di portare la saliera a tavola ed aggiungerne un pizzico su ogni pietanza oltre quello già utilizzato per la preparazione;
  • Abituare il gusto al sapore delle spezie che non ha nulla di invidiare alla sapidità. Anzi, molto spesso, è ben più gradevole dà ai cibi e alle preparazioni il giusto tocco di originalità e creatività. Via libera a curry, peperoncino, zenzero, curcuma, anice, cardamomo e tante altre ancora! E non dimenticare le erbe aromatiche, fresche o secche.

    Menta, maggiorana, timo, basilico, prezzemolo, salvia e molte altre sono utilizzate da secoli nelle cucine di tutto il mondo proprio perchè sono aromatiche e anche curative!

  • Ridurre quanto più possibile cibi in scatola (tonno, carne, ecc) perchè arricchiti di sodio ma anche zuppe in busta, primi piatti pronti congelati, sughi confezionati e altri alimenti conservati;
  • Eliminare condimenti gustosi ma ricchi di sodio e glutammato monosodico come ad esempio il dado, la salsa di soia, il brodo granulare e altri condimenti più vicini alla cucina orientale che alla tradizione della sana e gustosa dieta mediterranea.
  • Assumere almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura fresca. I vegetali freschi, infatti, sono ricchi di potassio, minerale importantissimo per il nostro organismo in grado di contrastare gli effetti negativi derivanti dall’eccesso di sodio nell’organismo. Frutta e verdura fresca e di stagione non dovrebbero mai mancare in una dieta iposodica!

Per rafforzare l’effetto che contrasta l’ipertensione, la dieta iposodica deve anche prevedere un limitato uso del caffè. Quest’ultimo, infatti, è responsabile dell’aumento dei valori pressori. Bisognerebbe rimanere nei limiti di due, massimo tre tazzine di caffè al giorno. A molti sembrerà strano ma molto sodio si assimila anche attraverso l’acqua!
Bisogna, quindi stare attenti a scegliere un’acqua povera di sodio.

Leggendo bene l’etichetta si può confrontare tra le diverse acque in commercio e scegliere quella che contiene meno sodio: di sicuro il problema non si risolve sono con un’acqua minerale iposodica ma piuttosto evitando l’eccesso di sodio contenuto negli alimenti, ma anche l’acqua conta molto..

Di Martina Riva

Fonte:http://www.benesserefaidate.com/dieta-iposodica/

 

nuovo-logo-paginaRicordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere. Ecco il link della pagina: Pianeta blu   -Pianetablunews lo trovate anche su su twitter

 

 

 

Beautiful exotic planet earthRicordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth
Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca!
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.