Artisti preistorici utilizzavano le tecniche di animazione nei loro dipinti

Uno nuovo studio ha suggerito che artisti dell’età della pietra utilizzavano le tecniche dei cartoon per dare l’impressione che le bestie selvatiche  trotterellano o corrono lungo le pareti della caverna. ‬ 
Lions, _Chauvet_cave

Lions dipinta nella grotta Chauvet. Credit: HTO / Wikimedia Commons

Nel numero di giugno di Antiquity, Marc Azéma archeologo dell’Università di Toulouse-Le Mirail in Francia e l’artista indipendente francese Florent Rivere, hanno sostenuto che circa ‭ ‬ 30.000 ‭ ‬ anni fa artisti del Paleolitico utilizzavano “effetti di animazione” nei loro dipinti.

Loading...

Secondo i ricercatori, questo spiegherebbe più teste o gli arti su alcune pitture rupestri.

“L’uomo preistorico prefigurata una delle caratteristiche fondamentali della percezione visiva de, persistente della retinica”.

Azéma, che ha trascorso ‭ ‬ 20 ‭ ‬ anni alla ricerca di tecniche di animazione dell’età della pietra, ‭ ‬ha isolato 53 figure in 12 ‭ ‬ grotte francesi che sovrappongono due o più immagini per rappresentare il  trotto o il galoppo, ‭il movimento della testa  della coda. ‭

“Lascaux è la grotta con il maggior numero di casi di azione in movimento con sovrapposizione di immagini in successione. Circa 20 animali, principalmente cavalli, hanno la testa, le zampe o la coda moltiplicata”, ha detto Azéma.

Quando le opere sono viste da tremolante luce delle torce, l’effetto animato “raggiunge il suo pieno impatto”.

“Questo tipo di animazione è stata intenzionale è approvata dal probabile utilizzo di dischi incisi come thaumatropes”.

Considerato come il diretto antenato della macchina fotografica cinematografica, il taumatropio (letteralmente “ruota miracolo”, dal greco thauma , ‘prodigio’ e tropion , ‘girare’) è stato inventato nel 1825 dall’astronomo John Hershel e successivamente commercializzato dal fisico John Ayrton Paris (1785 – 1856).

Sequenziale animation: le immagini animate del Paleolitico. Credit: Marc Azéma

Composto da una carta o disco con diversi disegni su entrambi i lati, il dispositivo dimostra la persistenza della visione: quando la scheda o il disco viene fatto girare, i disegni sembrano fondersi in uno solo.

Azéma , Florent Rivere hanno scoperto che gli artisti del Paleolitico utilizzato simili giochi ottici con largo anticipo rispetto ai loro discendenti del XIX secolo.

Rivere ha esaminato dischi magdaleniani ,oggetti trovati nei Pirenei, nel  nord della Spagna e della Dordogna, che misurano circa 1,50 pollici di diametro.

Spesso trafitti nel loro centro, i dischi sono stati generalmente interpretati come pulsanti o pendenti.

I ricercatori sostengono:”dato che alcuni sono decorati su entrambi i lati con gli animali indicati in posizioni diverse, ci siamo resi conto che un altro tipo di utilizzo, in materia di animazione sequenziale, è stato possibile”.

Uno dei casi più convincenti, un disco di osso trovato nel 1868 in Dordogna. Da un lato, il disco presenta una cerva in piedi o di un camoscio. Dall’altro lato, l’animale è sdraiato.

Azéma e Rivere hanno scoperto che una stringa è stata infilata attraverso il foro centrale e quindi ben tesa per poter rendere  il disco ruotante attorno al proprio asse laterale, il risultato era una sovrapposizione delle due immagini sulla retina.

“L’animale scende poi si rialza in una frazione di secondo e vice versa” .

“Thaumatropes Paleolitico si può affermare come il primo dei tentativi di rappresentare il movimento che culminò con l’invenzione della macchina da presa cinematografica”, hanno concluso i ricercatori.

Di Rossella Lorenzi

Fonte: http://news.discovery.com/history/prehistoric-movies-120608.html

 

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.