Nuova ricerca suggerisce: i Neanderthal europei erano quasi estinti molto prima della presenza dell’uomo moderno

L’Europa occidentale è stata a lungo considerata la “culla” dell’evoluzione dei Neandertal poiché molte delle prime scoperte sono avvenute in siti di questa regione. Ma quando è iniziata la scomparsa dei Neanderthal circa 30.000 anni fa, gli antropologi hanno ritenuto che i fattori climatici o la concorrenza con esseri umani moderni siano state le cause probabili. Curiosamente, la nuova ricerca suggerisce che i Neanderthal dell’Europa occidentale erano sul punto di estinguersi molto prima che la specie umana moderna si presentasse. Questa nuova prospettiva viene da uno studio del DNA antico realizzato da un team di ricerca internazionale. Rolf Quam, un antropologo della Binghamton University, è stato un co-autore dello studio condotto anche da Anders Götherström all’Università di Uppsala e Love Dalén presso il Museo Svedese di Storia Naturale, e pubblicato sulla rivista Molecular Biology and Evolution .

La nuova ricerca suggerisce Neanderthal europei erano quasi estinti molto prima degli umani si presentò

Loading...

I Neanderthal sono i nostri parenti più stretti, fossili e prove abbondanti dei loro stili di vita e resti scheletrici sono stati rinvenuti in molti siti in tutta Europa e l’Asia occidentale”, ha detto Quam, assistente professore di antropologia.”Fino a quando gli esseri umani moderni arrivarono sulla scena, era opinione diffusa che l’Europa era stata abitata da una popolazione relativamente stabile di Neandertal per centinaia di migliaia di anni. La nostra ricerca suggerisce il contrario e alla luce di questi nuovi risultati, questa lunga teoria deve ora essere rivisitata. ”

Concentratisi sulle sequenze di DNA mitocondriale di 13 individui Neanderthal, tra cui una nuova sequenza dal sito di Valdegoba caverna nel nord della Spagna, il team di ricerca ha scoperto alcuni risultati sorprendenti.Quando hanno iniziato a guardare il DNA, è emerso un chiaro modello.Individui provenienti da Neanderthal  , vissuti più di 50.000 anni e individui provenienti da siti in Asia occidentale e Medio Oriente hanno mostrato un alto grado di  , alla pari con quello che ci si potrebbe aspettare da una specie che era stata abbondante in una zona per un lungo periodo di tempo. Infatti, la quantità di variazione genetica era simile a quella che caratterizza specie umana moderna. Al contrario, gli individui Neanderthal che provengono dall’ Europa occidentale e sono più giovani di 50.000 anni mostrano una quantità estremamente ridotta di variazione genetica, ancora meno che l’attuale popolazione della remota Islanda.

La nuova ricerca suggerisce Neanderthal europei erano quasi estinti molto prima degli umani si presentò

Questa immagine mostra Rolf Quam,antropologo della Binghamton University, nella grotta Valdegoba che indica dove la mandibola di Neandertal è stata rinvenuta. Credit: Rolf Quam

Questi risultati suggeriscono che i Neanderthal europei occidentali hanno attraversato una crisi demografica, che ha ridotto notevolmente il loro numero, lasciando l’Europa occidentale in gran parte spopolata per un  certo periodo di tempo. La crisi demografica sembra coincidere con un periodo di freddo estremo in Europa occidentale.Successivamente, questa regione fu ripopolata da un piccolo gruppo di individui provenienti da una zona circostante. L’origine geografica di questa popolazione non è attualmente chiara, ma potrebbe essere possibile individuarla con più sequenze di dna di Neanderthal in futuro.
Quam sostiene  che questa scoperta richiede un profondo ripensamento del concetto di adattamento al freddo dei   .

“Perlomeno, questo ci dice che senza l’aiuto di cultura materiale o tecnologia, c’è un limite al nostro adattamento biologico”, ha detto Quam. “Può benissimo essersi verificato  il caso che le popolazioni europee di Neanderthal erano già demograficamente stressate quando  si presentarono sulla scena. ”

I risultati presentati in questo studio sono basati interamente su  DNA antico gravemente degradato, e le analisi di laboratorio hanno quindi richiesto avanzati metodi computazionali. Il team di ricerca ha coinvolto esperti di un certo numero di paesi, tra cui statistici, esperti in materia di sequenziamento del DNA moderno e paleoantropologi provenienti da Svezia, Danimarca, Spagna e Stati Uniti.

“Questo è solo l’ultimo esempio di come gli studi di DNA antico stanno fornendo nuove prospettive in una parte importante e finora sconosciuta della storia dei Neandertal”, ha detto Quam. “Ancient DNA è complementare agli studi antropologici incentrati sulla anatomia ossea dello scheletro, e questo tipo di risultati sono possibili solo con il .

Fornito da Binghamton University

Fonte: http://www.physorg.com/news/2012-03-european-neandertals-extinct-humans.html

Ricordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina:

https://www.facebook.com/pages/Pianeta-blu/190882504295322

Loading...