Il primo sottomarino al mondo ad essere utilizzato con successo in una guerra

Il battello confederato H.L. Hunley, il primo sottomarino al mondo ad essere utilizzato con successo in una guerra, è stato svelato per la prima volta interamente dopo un decennio di conservazione.

Fra non molto sarà ancora visibile al pubblico, ma all’interno di una vasca d’acqua dolce per evitare che si arrugginisca.

Loading...
(Randall Hill/Reuters )

(Randall Hill/Reuters)

Considerata l’arma invisibile della Confederazione, nel 1863 l’Hunley arrivò nella città di Charleston, che in quel momento era sotto assedio da parte delle truppe e delle navi dell’Unione. Nei mesi successivi affondò due volte dopo incidenti durante le prove in mare, uccidendo 13 membri dell’equipaggio, tra cui Horace Lawson Hunley, costruttore del sottomarino.

Nel febbraio del 1864 un equipaggio riuscì finalmente ad affondare la nave da guerra dell’UnioneHousatonic, e sparì dalla zona dopo essere riemersa per mostrare alle truppe di terra un segnale di missione compiuta con una lanterna, che poi è stata ritrovata dagli archeologi ancora a bordo: l’Hunley non fece infatti ritorno alla base, ma affondò a sua volta subito dopo.

Esistevano già dei sottomarini, dice Michael Drews, direttore del Warren Lasch Conservation Center, dove adesso è conservato il sottomarino, ma l’Hunley era tecnologicamente all’avanguardia: “A quell’epoca, la mentalità della guerra navale era, fondamentalmente, che le grandi navi affondavano quelle piccole. Le navi piccole non affondavano le navi grandi. L’Hunley ha rivoluzionato questo concetto”.

Loading...