Trovano una balena con 16 chili di plastica nello stomaco e le immagini sono scandalose

È la prima volta che un cetaceo viene trovato morto sulle coste francesi. Durante l’autopsia sul mammifero acquatico, si è scoperto che il suo apparato digerente conteneva una grande quantità di plastica.

Oltraggioso! Una balena morta è apparsa sulle coste della Francia , nel suo stomaco c’erano 16 chili di plastica . Una notizia che dovrebbe essere un fattore scatenante sull’inquinamento dei mari su scala globale.

UN CETACEO DAL BECCO DI CUVIER (ZIPHIUS CAVIROSTRIS)

Era una femmina, lunga circa 5 metri . Si trovava sulla spiaggia di Messanges, che si trova nel sud-ovest francese. È stato sorprendente vedere l’animale senza vita, quindi è stata immediatamente fatta un’inchiesta.

Qualcosa che ha attirato la nostra attenzione è stata l’ estrema magrezza della balena. Pertanto, c’erano già sospetti che qualcosa non andava nella salute del cetaceo. Cioè, la morte non è avvenuta a causa del tipico spiaggiamento di questi animali.

La verità è che il corpo è stato rimosso dalla spiaggia. È stato portato in un luogo di studio: l’ Osservatorio Pelagis e Itsas Arima . In quel luogo è stata effettuata l’autopsia, svelando così le cause della morte del cetaceo.

UN TOTALE DI 16 CHILI DI PLASTICA NEL SISTEMA DIGESTIVO DELLA BALENA

All’apertura dell’animale, sono stati controllati tutti i suoi organi interni . Quindi, coloro che hanno eseguito l’autopsia si sono resi conto di diverse cose importanti:

 C’era molta plastica nello stomaco e nell’intestino del cetaceo.

 Questo materiale ha congestionato il sistema digestivo e ha impedito alla balena di mangiare.

 Le materie plastiche aderiscono allo stomaco e alle pareti intestinali, impedendo loro di ottenere nutrienti dal cibo.

 Grazie a questo materiale, diversi parassiti si sono depositati all’interno dell’animale e ne hanno ulteriormente complicato la salute.

 La morte è avvenuta a causa di insufficienza renale , compromessa da tutto quanto descritto sopra.

Sfortunatamente, gli animali marini mangiano la plastica . La divorano quando la vedono nell’acqua . Inoltre, la ingeriscono accidentalmente quando mangiano altre cose. Questo materiale rimane nell’acqua, non è biodegradabile ed è inquinante.

ANCHE LE SPECIE TERRESTRI NE SONO COLPITE

Un paio di mesi fa, le videocamere hanno catturato il momento esatto in cui un cucciolo di cammello mangia un sacchetto di plastica nel deserto . Inoltre, gli uccelli beccano i sacchetti di plastica e muoiono mangiandoli.

La verità è che è imperativo regolamentare questo materiale . Sta diventando un fattore di morte per gli esseri viventi. È necessario sostituirlo, riciclarlo o qualsiasi altra misura per non smaltirlo in natura.

 

Cosa possiamo fare per salvare questi cetacei? Senza dubbio, dobbiamo smettere di inquinare i mari. Inoltre, impedisci loro di continuare a cacciarli . È necessario rispettarli, poiché sono indispensabili negli oceani.

Fonte:ECOSFERA

Hernan Lameda

Fonte: www.bioguia.com 

Seguici su Telegram Instagram Facebook | Pinterest | Twitter