Incontra Stephen Wiltshire: un artista autistico che sa disegnare intere città grazie alla memoria

Con diagnosi di autismo, Stephen Wiltshire non ha parlato fino all’età di sette anni. Ora disegna intere città grazie alla memoria.

dopo solo un giro in elicottero su Singapore, trascorse i successivi cinque giorni disegnando il paesaggio urbano con dettagli squisiti – interamente a memoria. Eppure, quando aveva solo tre anni, i medici non gli hanno dato possibilità di successo  al giovane Stephen Wiltshire a causa di una diagnosi di autismo. Ma ora, a 45 anni, il brillante Wiltshire sta conquistando il mondo dell’arte.

Loading...

Early Life di Stephen Wiltshire

Per i primi tre anni della sua vita del Wiltshire, non parlò. I suoi genitori, entrambi immigrati delle Indie occidentali, inizialmente credevano che il suo sviluppo del linguaggio fosse stato appena ritardato. Nel 1977, all’età di tre anni, i medici gli hanno diagnosticato l’autismo. Suo padre è morto lo stesso anno in un incidente in moto.

Come nel caso di molte diagnosi di autismo negli anni ’70, hanno dato alla famiglia del Wiltshire una visione cupa, dicendo loro che era improbabile che avrebbe avuto successo a causa dei suoi problemi di sviluppo.

Tuttavia, iniziò molto presto a provare a coloro che dubitavano di lui che avevano torto. All’età di cinque anni, il Wiltshire entrò nella Queensmill School di Londra, una scuola per bambini autistici.

Fu lì che mostrò un vivo interesse per il disegno. All’inizio, disegnava animali e macchine. Quindi schizzi di famosi edifici londinesi, nonché vedute aeree di città immaginarie devastate dai terremoti dopo aver appreso dei terremoti a scuola. In poco tempo ha sviluppato una conoscenza a livello di manuale delle auto americane e ha prodotto paesaggi urbani più complicati.

Stephen Wiltshire da ragazzo

Stephen Wiltshire da giovane. Da Youtube

Per far parlare il Wiltshire, i suoi insegnanti nascondevano le sue scorte d’arte – in quel modo, pensavano, avrebbe dovuto imparare a chiederle. Poco tempo, ha detto la sua prima parola : “carta”. Ha parlato in regolarmente all’età di nove anni.

Una passione diventa una carriera

Wiltshire ricevette la sua prima commissione quando aveva solo otto anni. Ha creato uno schizzo della Cattedrale di Salisbury per il Primo Ministro Margaret Thatcher. Due anni dopo avrebbe completato una delle sue prime opere riconoscibili intitolata “The London Alphabet”. Questa raccolta di disegni presentava famosi monumenti di Londra, uno per ogni lettera dell’alfabeto.

La famosa serie televisiva di documentari scientifici della BBC, QED , presentava uno Stephen Wiltshire di 11 anni in una trasmissione del 1987 di esperti di autismo. Per mettere alla prova le sue capacità, lo spettacolo lo ha portato in un edificio che non aveva mai visto prima – la stazione ferroviaria di St. Pancras, di epoca vittoriana, decorata nel centro di Londra – e lo ha disegnato   a memoria più tardi quel giorno.

I suoi disegni hanno stupito il famoso architetto britannico Sir Hugh Casson. “È un meraviglioso disegnatore naturale” dichiarò Casson. “Non ho mai visto un talento così naturale e straordinario come sembra avere questo bambino … Spero che sappia che ce l’ha.”

Stephen Wiltshire, di undici anni, e i suoi disegni sono presenti alla BBC.

Quando aveva solo 13 anni, fu pubblicato il suo primo libro: una collezione chiamata appropriatamente Disegni . Il libro presentava una prefazione di Casson. Quando si è laureato alla City & Guilds of London Art School nel 1998, aveva pubblicato altri tre libri. Il suo libro del 1991,  Floating Cities , era in cima alla lista dei bestseller del Sunday Times .

I successi di Stephen Wiltshire oggi

Oggi, Wiltshire trascorre gran parte del suo tempo a disegnare paesaggi urbani. Conserva i suoi pezzi in una galleria permanente a Londra e li mostra in tutto il mondo.

Di solito fa un breve giro in elicottero sul soggetto, prendendo in considerazione le parti importanti e misurando le dimensioni del sito. Quindi, passa da cinque a dieci giorni a disegnarlo su una tela gigante. A volte attira persino un pubblico impegnato.

Nel 2014 Stephen Wiltshire fece un giro in elicottero su Singapore. Ha quindi disegnato l’intera città grazie alla sua memoria in cinque giorni, davanti a 150.000 persone.

Stephen Wiltshire ha ricevuto un MBE – Membro dell’Ordine più eccellente dell’Impero britannico – per servizi al mondo dell’arte nel 2006. Per gran parte del tempo, il lavoro del Wiltshire beneficia o è a sostegno di una fondazione o causa, inclusa l’educazione artistica per bambini.

Ha disegnato Sydney, skyline dell’Australia, a sostegno dell’Autism Spectrum Australia. Il Wiltshire ha anche disegnato gli skyline di Singapore, Hong Kong, Madrid, Dubai, Gerusalemme, Londra e Francoforte.

A New York City, ha disegnato siti come Ellis Island e la Statua della Libertà, il litorale del fiume Hudson nel New Jersey e il Ponte di Brooklyn. Una delle sue opere più famose è lo skyline di Roma, in cui è riuscito a ottenere esattamente il numero di pilastri sul Pantheon, nonostante abbia visto l’edificio per meno di un minuto.

La sorella di Wiltshire, Annette, ha recentemente dichiarato a  The Guardian che è l’arte di suo fratello – non il suo autismo – che lo distingue davvero. “Stephen non ha comprensione dell’autismo … Tuttavia capisce che è un artista, un artista a sé stante e [non dovrebbe] essere etichettato con questo titolo. È importante concentrarsi sul suo talento e su come ha superato il suoi ostacoli “.

Katie Serena

Fonte: allthatsinteresting.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...