Un monolite di 800 tonnellate in Giappone e la sua somiglianza con le storie di strani visitatori ultraterreni

Quando si pensa agli extraterrestri, il Giappone probabilmente non è il primo posto che viene in mente. Ma il Giappone ospita storie avvincenti e strane di visitatori inspiegabili. È stato anche il sito di un famoso resoconto di un USO (Unidentified Submerged Object) e di un misterioso passeggero. 

Sulla costa orientale della provincia di Hitachi in Giappone, uno strano USO arrotondato fu trascinato a terra dai pescatori nel 1803. Tre testi simili descrivevano il round “Utsuro-Bune” (nave vuota) e una occupante trovata viva all’interno.

La nave cava, che era larga sei metri e alta quasi quattro metri, aveva piastre e barre di metallo con finestre di vetro. Si diceva che assomigliasse a un grosso bruciatore di incenso. Si aprì un portello e uscì una giovane donna di 18-20 anni. Nei circoli occidentali, si chiama “La Principessa Bianca”, e stringeva una strana scatola quadratica.

Loading...

La ragazza sebbene fosse amichevole parlava un linguaggio irriconoscibile e indossava abiti di tessuti che gli abitanti del villaggio non avevano mai visto. All’interno della “nave” c’erano strane scritte e materiali  unici che paragonavano a lenzuola o moquette.  

La scritta sulla nave è stata  paragonata ai simboli simili a quelli alieni  trovati sugli scafi di imbarcazioni provenienti dall’incidente di  Roswell, New Mexico  e della  foresta di Rendlesham . “

Confronto dei simboli Utsuro-Bune con quelli di RAF Bentwaters e Roswell tramite Mysterious Universe

Confronto dei simboli Utsuro-Bune con quelli di RAF Bentwaters e Roswell tramite Mysterious Universe

La donna era alta circa un metro e ottanta, con la pelle pallida, i capelli rossi e le sopracciglia. I suoi capelli erano estesi artificialmente con ciocche di pelliccia bianca o tessuto pregiato. Tuttavia, i suoi disegni nei testi mostravano una donna che non corrispondeva alle descrizioni per qualche motivo sconosciuto.

Utsuro-bune via YouTube (vedi video sotto)

Utsuro-bune via YouTube (vedi video sotto)

Uno storico, Yanagida Kunio, ha suggerito che la donna potrebbe essere stata portata in mare su una barca rotonda, l’oggetto non ha mai volato ma si è semplicemente spostato nell’acqua. Il testo di Toen shōsetsu suggerisce che potrebbe essere stata figlia di un re in una terra straniera. Forse aveva infranto i voti matrimoniali e l’oggetto all’interno della scatola era la testa mozzata del suo amante.

Da un punto di vista umanitario la la crudeltà della sua situazione, Gli abitanti del villaggio decisero di rimetterla dentro l’imbarcazione e di respingerla in mare, da un punto di vista umanitario fu un gesto crudele,ma decisero che secondo loro quello doveva essere il suo destino.

È una storia inquietante, affascinante e inspiegabile dall’inizio alla fine.

Più a sud, nel parco di Asuka, c’è una scultura in granito monolitico da 800 tonnellate che ricorda la descrizione dell’Utsuro-Bune. Si chiama Masuda-no-iwafune (la “nave di roccia di Masuda”). Il monolite è lungo 36 piedi, largo 26 piedi e alto più di 15 piedi. Si pensa che le incisioni a forma di reticolo alla base indichino un processo sconosciuto per modellare la roccia. Ci sono anche due fori quadrati di tre piedi tagliati nella roccia solida.

Ancient Origins suggerisce che la struttura potrebbe essere stata creata per commemorare la creazione del lago Masuda, che è stato successivamente prosciugato.

Altre teorie affermano che il monolito fosse un’antica stazione di osservazione astronomica o una tomba per una famiglia reale, sebbene non siano stati trovati corpi.  

Un’altra visione della stessa Masuda-no-iwafune  via Wikimedia Commons (CC BY-SA 3.0)

I teorici degli antichi astronauti Takeharu Mikami e Giorgio A. Tsoukalos hanno visitato il sito nel 2017. Credono che Masuda-no-iwafun potrebbe rappresentare una nave spaziale raccontata nella mitologia giapponese. Questa struttura intende rappresentare un UFO o qualcos’altro? Nessuno lo sa per certo, ma l’aspetto è senza dubbio di ultraterreno.

Immagine di copertina : Masuda Iwafune di  8-hachiro  via Wikimedia Commons (CC BY-SA 3.0)

Di Corbin Black

Fonte: www.ancient-code.com 

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...