La Norvegia ha uno schema follemente efficace che ricicla il 97% delle bottiglie di plastica usate nel paese

Quando si tratta di riciclare i rifiuti di plastica, la Norvegia è in testa al mondo: la nazione scandinava ha creato uno schema che consente di riciclare il 97% di tutte le sue bottiglie di plastica, con meno dell’1% che finisce nell’ambiente.

Inoltre, il 92% delle bottiglie riciclate produce materiale di alta qualità e può essere riutilizzato come imballaggio per bevande.

In alcuni casi, il sistema ha riutilizzato lo stesso materiale più di 50 volte.

Loading...

Infinitum

Attraverso un’organizzazione chiamata Infinitum, la Norvegia ha creato uno dei modi più efficienti ed ecologici per riciclare le bottiglie di plastica.

Questo è un risultato notevole, soprattutto considerando che il resto del mondo va contro: in tutto il mondo, il 91% della plastica prodotta non viene riciclato e 8 milioni di tonnellate finiscono nell’oceano ogni anno.

A titolo di confronto, gli Stati Uniti hanno un tasso di riciclaggio di circa il 30%, mentre il Regno Unito ha un tasso di riciclaggio del 20-45%.

Quindi, cosa sta facendo la Norvegia di diverso?

Ricicla e guadagna

Per semplicità, la nazione ha dato al riciclaggio un valore che non ha nella maggior parte delle nazioni.

Oggigiorno, di solito è più economico creare una nuova plastica che riciclare la vecchia plastica. Senza un incentivo finanziario, le aziende e i consumatori non si preoccupano spesso di fare la cosa giusta per l’ambiente.

Il modello norvegese si basa su un piano di prestito: quando un consumatore acquista una bottiglia di plastica, viene addebitata una piccola quota aggiuntiva pari a circa 13-30 centesimi.

Questa commissione può essere riscattata in diversi modi. I consumatori possono portare il loro flacone a una “macchina automatica di restituzione”, che restituisce denaro dopo aver scansionato il codice a barre della confezione depositata. Possono anche restituirlo a diversi piccoli negozi e distributori di benzina in cambio di denaro o credito.

I proprietari dei negozi ricevono anche una piccola quota per ogni bottiglia che riciclano, e alcuni sostengono che ciò ha aumentato il loro business.

“Vogliamo arrivare al punto in cui le persone si rendono conto che non stanno acquistando il prodotto, ma solo prendendo in prestito la confezione”, ha detto a The Guardian Kjell Olav Maldum, chief executive officer di Infinitum.

Imposta

Allo stesso tempo, il paese ha anche imposto una tassa ambientale sui produttori di plastica, che può essere ridotta con miglioramenti nel riciclaggio.

Se il riciclaggio è superiore al 95% in tutto il paese, tutti i produttori sono esenti dal dazio.

Anche se questo può sembrare un obiettivo difficile da raggiungere, è stato raggiunto negli ultimi sette anni.

Prendi l’esempio della Norvegia

Dall’introduzione di questo schema unico, Infinitum è stata visitata da rappresentanti di molti paesi, tra cui la Scozia, l’India, la Cina e l’Australia, tutti interessati a seguire l’esempio della nazione.

La Germania e la Lituania sono alcuni degli unici paesi in grado di competere con la Norvegia, ed entrambi utilizzano sistemi simili.

Tuttavia, anche in Norvegia, c’è ancora spazio per il progresso. Quest’anno, Infinitum stima che 150.000 bottiglie non verranno restituite, e se lo fossero state, avrebbero risparmiato abbastanza energia per nutrire 5.600 case all’anno.

Quando si leggono quei numeri, sembra una buona ragione per riciclare, giusto? [ ScienceAlert ]

Fonte: hypescience.com 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...