loading...

La cipolla tagliata conservata da un giorno all’altro potrebbe essere velenosa. Come puoi proteggerti?

La cipolla tagliata e conservata in frigorifero è una calamita per germi e batteri. Impara come proteggerti dai suoi effetti.

La cipolla è uno degli alimenti essenziali di molte cucine in tutto il mondo, e spesso ne utilizziamo una metà o una piccola porzione.

Che cosa stai facendo con quella parte della cipolla che è stata lasciata inutilizzata? Non si può lasciare aperta perché si decompone rapidamente (per non parlare dell’ odore sgradevole), quindi probabilmente la conservi nel cassetto della verdura per essere utilizzata la prossima volta che ne avete bisogno, giusto?

Anche se questa usanza è molto comune, è anche molto sbagliata. Perché? Perché la cipolla aperta è una calamita per i germi, assorbendo tutto ciò che la circonda nell’ambiente , il che la rende dannosa dopo aver passato un po ‘di tempo in frigorifero.

Fonte: Shutterstock

Quindi, cosa dovremmo fare? Gli esperti consigliano di coprire la cipolla o di conservarla in un sacchetto, specialmente a temperature di raffreddamento. Vale a dire, se hai usato cipolle e ne hai lasciate metà, devi tenerle individualmente in una piccola busta (non in plastica) e conservarle nel frigorifero.

Gli esperti avvertono anche che, contrariamente a quanto si potrebbe credere, è meglio che la cipolla intera non sia conservata in frigorifero, ma in un luogo asciutto e ventilato lontano dal sole, preferibilmente senza impilare e lontano dalle patate, per evitare che si deteriorano con la loro umidità. L’intervallo di temperatura ideale va da 4 a 10 ° C.

Fonte:MSN

Fonte:www.bioguia.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

loading...