loading...

Alaska, iniziata la notte polare per la città di Utqiagvik: non vedrà il sole per i prossimi 65 giorni

Se siete dei gufi, amanti della notte, potrebbe piacervi l’idea di trascorrere il vostro inverno a Utqiagvik, nel nord dell’AlaskaSe siete dei gufi, amanti della notte, potrebbe piacervi l’idea di trascorrere il vostro inverno nel nord dell’Alaska (USA). La città di Utqiagvik, in passato conosciuta come Barrow, ha avuto la sua ultima alba e il suo ultimo tramonto per i prossimi 2 mesi circa. La città, casa di 4.000 persone, ha infatti iniziato il periodo di 65 giorni di oscurità, conosciuto come notte polare. Questa è una definizione comune nelle località che non vedono un’alba per oltre 24 ore.

Succede ogni anno. Se vivete sul Circolo Artico, ci sarà un giorno in cui il sole tramonta per il resto dell’inverno. La buona notizia? Ritornerà e durante l’estate non tramonterà per giorni”, spiega Judson Jones, meteorologo della CNN. A Utqiagvik, il sole è ufficialmente tramontato alle 13:43 di domenica 18 novembre, dando inizio al periodo di buio di 65 giorni. Non apparirà di nuovo sull’orizzonte fino al 23 gennaio del 2019.

Utqiagvik notte polare alaska

Il nord dell’Alaska si trova sul Circolo Artico, l’anello di latitudine che circonda la gelida area artica. Anche se Utqiagvik non è l’unica città dell’Alaska a vivere questo fenomeno, è la prima della lista delle località per quanto riguarda la notte polare a causa della sua posizione a nord. Per circa 1-2 mesi, anche i residenti di KaktovikPoint Hope e Anaktuvuk Pass vivranno senza sole. I loro ultimi tramonti si verificheranno tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre.

A cura di Beatrice Raso

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

 

loading...