L’insegnante è stanca dei genitori irresponsabili – la sua lettera solleva un acceso dibattito

Ogni genitore vorrebbe che i propri figli si comportassero bene con gli altri, soprattutto a scuola. Purtroppo non sempre è così. A scuola i nostri figli sono diversi e non sempre si comportano bene.

Lisa Roberson, un’insegnante in pensione, ha scritto una lettera toccante in cui spiega perché i genitori sono responsabili del comportamento dei propri figli.

Loading...

Tra le cose, sostiene che se un bambino viene bocciato, non bisogna recriminare gli insegnanti, sono i genitori a doversi assumere la responsabilità.

Ecco la lettera pubblicata sul giornale della sua città:

I genitori sono il problema.

In quanto insegnante in pensione, sono stanca di tutte le persone che non sanno nulla sulla scuola statale o che non entrano in una classe da anni eppure credono di sapere tutto.

Il problema non sono gli insegnanti! Ma i genitori! Non insegnano ai loro figli le buone maniere, il rispetto o persino le più semplici regole di convivenza.

I bambini vanno a scuola con scarpe che costano più dell’intero abbigliamento dell’insegnante, eppure non hanno le penne o le matite. E chi gliele fornisce? Gli insegnanti naturalmente.

Quando sentite parlare di scuole che non funzionano, concentratevi sui genitori e sugli studenti. I genitori partecipano ai colloqui? Parlano con gli insegnanti regolarmente? Si assicurano che i figli abbiano il materiale scolastico necessario? Si accertano che i figli svolgano i compiti a casa?

I loro numeri di telefono sono corretti? Gli studenti prendono appunti in classe? Svolgono i loro compiti? Ascoltano oppure sono elementi di disturbo in classe?

C onsiderando questi fattori, vi accorgerete che non è colpa della scuola, ma dei genitori. Gli insegnanti non possono fare anche il lavoro dei genitori. Fino a quando i genitori non inizieranno a fare il loro lavoro, allora le cose non potranno migliorare!”

Lisa Roberson.”

Quando la sua lettera è stata pubblicata su Facebook , ha fatto il giro del web, ottenendo migliaia di condivisioni. Molte persone sono d’accordo con lei, altre un po’ meno. Ad ogni modo questa lettera ha dato vita a un acceso dibattito!

Condividete questa lettera per scoprire cosa pensano i vostri cari.

Fonte:it.laowl.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...