loading...

Sorpresa ,scoperta sfinge egiziana di 4.000 anni con testa umana e corpo di leone

sfinge

Le autorità locali in Egitto hanno annunciato la scoperta di un’antica statua di sfinge tra due dei più famosi templi antichi del paese: Karnak e Luxor. La scoperta è stata fatta per caso, durante un progetto di restauro, e ha stupito gli operai edili che l’hanno trovata. Ci sono state pochissime sfingi scoperte nei tempi moderni e il ritrovamento aggiungerà conoscenza della scultura e dell’arte egiziana. La sfinge solleverà anche domande su cos’altro possa essere trovato nella zona e quale Faraone rappresenta la statua.

Mitologia della Sfinge

Le sfingi sono comuni in molte mitologie, inclusa l’antica Grecia. Di solito sono raffigurate con teste umane, con i corpi di un leone e talvolta sono raffigurati come alate. Nella mitologia egiziana, sono spesso raffigurate come benevoli e forti e di solito sono associati ai reali. La Sfinge più conosciuta in Egitto è, naturalmente, la colossale sfinge a Giza, adiacente alle Grandi Piramidi.

I templi di Karnak e Luxor

I templi di Karnak e Luxor si trovano all’interno dell’antica città di Tebe e risalgono al secondo millennio aC. Non sono solo templi, ma grandi siti religiosi e oggi sono musei all’aperto, molto popolari tra i turisti. I complessi di Theban sono tra i più grandi al mondo e hanno avuto un ruolo importante nella religione dell’Antico Egitto. Si ritiene che la sfinge scoperta di recente sia la prima portata alla luce a Tebe e uno dei reperti più significativi della città dalla scoperta di una tomba nel 2014.

Un viale di sfingi che si estendeva per oltre 3 km una volta collegava i templi di Karnak e Luxor. Il famoso sentiero era usato per il festival annuale dell’Opet, quando gli egizi vi sfilavano portando statue di Amun e Mut in una simbolica rievocazione del loro matrimonio.

The Avenue of the Sphinxes (Daniel & Kate / flickr)

The Avenue of the Sphinxes ( Daniel & Kate / flickr )

Ti potrebbero interessare:

La nuova Sfinge

C’è stato un lungo progetto di costruzione, per scavare e restaurare la Al-Kabbash Road, che corre tra i templi di Luxor e Karnak. L’Egitto di oggi ha annunciato che un gruppo di archeologi stava lavorando alla conservazione del sito noto come il viale degli arieti quando hanno fatto la sorprendente scoperta. Fu dissotterrata da alcuni operai edili mentre stavano scavando e la sfinge si trovava sotto la superficie. Secondo il  Daily Mail , il supervisore del progetto stradale di Al-Kabbash ” ha dichiarato che la statua non è stata ancora scavata completamente ” per garantire che la Sfinge non sia danneggiata fino a quando non possa essere finalmente tolta dalla terra.

Il vicolo dei Rams. Fonte: BigStockPhoto

Il vicolo dei Rams. Fonte: BigStockPhoto

Un esame preliminare della statua indica che è simile alla famosa sfinge sull’altopiano di Giza. Ha il corpo di un leone e una testa umana. La statua, nonostante non sia ancora stata completamente scavata, è quasi certamente quella della creatura mitica egiziana, che è leggermente diversa da altre culture come quella greca e quella mesopotamica.

Era molto comune per i faraoni avere le loro somiglianze scolpite in statue della creatura mitica. Questo  per sottolineare la loro relazione con una dea del sole, Sekhmet , che è spesso raffigurata, secondo il sito web di RT come “una leonessa”. Le sfingi possono anche essere state create per proteggere le tombe di un faraone morto. La statua scoperta di recente è stata probabilmente scolpita per rappresentare un particolare faraone.

Sekhmet - Kom Ombo, Egitto (Thomas Leplus / flickr)

Sekhmet – Kom Ombo, Egitto (  Thomas Leplus / flickr  )

Si prevede che in qualche data futura la Sfinge verrà rimossa e dopo  il lavoro di conservazione sarà messa in mostra. Questo potrebbe richiedere del tempo, ma coloro che desiderano vedere la statua possono visitare il sito nel vicolo degli arieti. Al momento non sono state pubblicate foto o video della sfinge.

L’importanza della Sfinge

L’ultima Sfinge è una delle poche che sono state trovate, nonostante il fatto che la creatura mitica fosse molto importante come simbolo della regalità. La sua scoperta ha anche indicato che potrebbero esserci altre scoperte archeologiche tra i due grandi complessi del tempio di Tebe. Ora gli investigatori cominceranno ad esaminare la Sfinge.

Immagine in alto: sfinge egizia con testa umana (solo rappresentativa). Dominio pubblico

Di Ed Whelan

Fonte:www.ancient-origins.net

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

loading...