10 caratteristiche distintive del sistema educativo giapponese invidiate nel mondo

Il popolo giapponese è conosciuto in tutto il mondo per la sua intelligenza, la salute e la cortesia. Ma perché questa nazione è così unica? La risposta è il suo sistema educativo incredibile. Ecco alcuni dei punti che, insieme, lo distinguono dal resto del mondo:

1. Le buone maniere la prima conoscenza

Nelle scuole giapponesi, gli studenti non fanno nessun esame fino al raggiumento della quarta elementare (età 10 anni). Fanno solo piccole prove. Lo scopo dei primi tre anni di scuola non è quello di giudicare la conoscenza o l’apprendimento del bambino, ma di stabilire buone maniere e sviluppare la loro personalità. Ai bambini viene insegnato a rispettare gli altri , essere gentili con gli animali e la natura. Essi imparano ad essere generosi, compassionevoli ed empatici. Infine, sono incoraggiati ad avere qualità come il coraggio, l’autocontrollo e la giustizia.

 2. L’anno scolastico inizia il 1 ° aprile

Loading...

Il Giappone è nell’emisfero settentrionale. Mentre la maggior parte scuole e università da questa parte del mondo iniziano il loro anno scolastico a settembre o ottobre, il Giappone segna l’inizio del calendario accademico e delle imprese nel mese di aprile. Il primo giorno di scuola, spesso coincide con uno dei fenomeni naturali più belli – la fioritura dei fiori di ciliegio. L’anno scolastico è diviso in tre quarti: 1 aprile – 20 LUGLIO, 1 settembre – 26 dicembre, e 7 gennaio-25 marzo. Gli studenti giapponesi ricevono sei settimane di vacanza durante l’estate. Hanno anche due settimane break in inverno e in primavera.

3. La maggior parte delle scuole  giapponesi non impiegano custodi; gli studenti puliscono la scuola

Nelle scuole giapponesi, gli studenti puliscono le aule, le mense e anche i bagni. Essi sono divisi in piccoli gruppi con diversi compiti assegnati durante tutto l’anno. Il sistema educativo giapponese ritiene che richiedere agli studenti di ripulire il luogo dove studiano insegna loro come lavorare come una squadra e si aiutano a vicenda. Inoltre, spendere il proprio tempo e fatica nello spazzamento e lavaggio porta i bambini a rispettare il proprio lavoro e il lavoro degli altri.

4. Nelle scuole giapponesi, la refezione viene fornita in un menu standard e si mangia in classe

Il sistema di istruzione giapponese fa del suo meglio per assicurare che gli studenti mangiano pasti sani ed equilibrati. Nella scuola elementare e media, il pranzo è servito in conformità con un menu standard sviluppato da chef qualificati e professionisti della salute. Tutti i compagni mangiano in classe con l’insegnante, che aiuta a costruire relazioni positive tra di loro.

5. Corsi extracurriculari sono molto popolari in Giappone

Al fine di entrare in una buona scuola superiore, la maggior parte degli studenti giapponesi prende parte a un corso preparatorio o partecipano a laboratori didattici speciali dopo la scuola. Queste lezioni si tengono di notte. Vedere gruppi di bambini di ritorno dai loro corsi extracurriculari al termine della notte è comune in Giappone. Gli studenti giapponesi hanno giorni di scuola 8 ore, e studiano anche durante le vacanze e nei weekend.

6. Oltre alle materie tradizionali, gli studenti imparano calligrafia giapponese e poesia

La calligrafia giapponese, o Shodo comporta di immergere il pennello di bambù in una vernice e utilizzarlo per scrivere geroglifici su carta di riso. Per i giapponesi, lo Shodo è un non meno popolare rispetto alla pittura tradizionale dell’arte. Haiku, d’altra parte, è una forma di poesia che utilizza espressioni semplici per comunicare emozioni profonde nei lettori. Entrambe le classi insegnano ai bambini a rispettare la propria cultura e tradizioni secolari.

7. Quasi tutti gli studenti devono indossare una divisa

Quasi tutte le scuole secondarie richiedono ai loro studenti di indossare uniformi. Mentre alcune scuole hanno il loro costume, la tradizionale uniforme scolastica giapponese è costituito da uno stile militare per i ragazzi e per le ragazze  stile marinaio. La politica ha lo scopo di eliminare le barriere sociali tra studenti e lasciarli in una “modalità di lavoro”. Inoltre, indossare l’uniforme della scuola aiuta a promuovere un senso di comunità tra i bambini.

8. Il tasso di scolarizzazione in Giappone è di circa il 99,99%

Probabilmente tutti ci siamo assentati  almeno una volta nella nostra vita. Già gli studenti giapponesi non mancano mai a scuola o arrivano in ritardo. Inoltre, circa il 91% degli studenti giapponesi hanno riferito che non hanno mai ignorato,o solo in alcune classi, ciò che l’insegnate ha insegnato. Quali altri paesi possono essere orgogliosi di queste statistiche?

9. Un singolo test decide il futuro degli studenti

Alla fine del liceo, gli studenti giapponesi devono fare un test molto importante per decidere il loro futuro. Possono scegliere il collegio in cui vorrebbero partecipare. Se lo studente non raggiunge  il punteggio, probabilmente non andrà al college. La concorrenza è molto alta – solo il 76% dei laureati in scuole continuano i loro studi dopo la scuola. Non c’è da stupirsi che il periodo di preparazione per l’ingresso in istituti di istruzione superiore è soprannominato “esame di inferno”.

10. Gli anni del college sono le migliori “vacanze” nella vita di una persona

Dopo aver attraversato l’inferno, gli studenti giapponesi di solito prendono una breve pausa. In questo paese, il college è spesso considerato i migliori anni della vita di una persona. A volte i giapponesi chiamano questo periodo di “vacanza” prima del lavoro. [BrightSide ]

Fonte: hypescience.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.