La Strana creatura alata di Città del Messico

Nonostante questa “cosa” avesse poche cose in comune con i classici Ufo, essa e’ pure sempre una strana creatura volante non meglio identificata,Numerose sono le leggende che narrano di inquietanti incontri con dei minuscoli e scarnificati ometti alati interpretati da molte popolazioni come gli spiriti della foresta, meglio conosciuti come Pixie.

Nel secolo scorso, erano considerati una specie di elfi di piccola statura. I ricercatori ritengono, inoltre, che queste creature sono i veri discendenti dei dispettosi gnomi o folletti. I Pixie, come tutti gli eroi magici, avrebbero le capacità di trasformarsi assumendo disparate forme. Essi vivono nelle fitte e fresche foreste, boschetti, grotte o paludi ove rimangono in attesa di aggiudicarsi un posto al sole particolarmente odiato dai Troll cavernicoli, che sono i loro principali nemici. Una di queste mitiche creature sarebbe stata scoperta nel mese di gennaio 2016 tra gli scaffali di un ufficio a Città del Messico. La creatura si presenta come un piccolo ominide munito di vistose ali, molto simili a quelle delle libellule o fate. Alcuni sostengono che potrebbe essere un’antica locusta, come quelle raffigurate nell’Apocalisse 9, degli strani insetti dai volti umani. Altri ancora sono convinti che la strana creatura mutante potrebbe essere uno dei tanti umanoidi volanti che nel corso dei secoli sono stati visti scorrazzare nei nostri cieli. Ovviamente i biologi sono dell’idea che l’umanoide alato potrebbe essere il risultato di uno scherzo ben ochestrato da qualche burlone.

Loading...

© Fonte video;Brien Foerster

Fonte: misteroufo.blogspot.it

 

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

Per l’€™iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

 Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.