Impronta umanoide gigante di 200 milioni di anni fa trovata in Sudafrica-Video

La scoperta di quella che sembra un impronta gigante di umanoidi di milioni di anni viene propagandata come prova di una razza aliena gigante che è vissuta o ha visitato la Terra  centinaia di milioni di anni fa.

L’impronta fu scoperta nei pressi della città sudafricana di Mpuluzi nella provincia nord-orientale di Mpumalanga, vicino al confine con lo Swaziland nel 1912 da un cacciatore di nome Stoffel Coetzee.

Loading...

Secondo Michael Tellinger, che ha caricato su YouTube un video nel suo canale nel 2012 (vedi sotto), l ‘”impronta”, nota ai locali come “Impronta di Dio”, è circa 1,2 metri di lunghezza .

Sulla base delle proporzioni relative del corpo umano, l’ipotetico umanoide  sarebbe stato 7.5-8 metri di altezza, secondo Tellinger.

Anche se ha stimato l’età della roccia  ” tra i 200 milioni e 3 miliardi di anni”, l’affioramento di granito fa parte della formazione geologica del Sud Africa nota come il Mpuluzi Batholith, e, secondo i geologi, si è formata circa 3,1 miliardi di anni fa .

Andando per la stima dell’età della formazione rocciosa fatta dai geologi “, l ‘” impronta “potrebbe essere di circa 3,1 miliardi di anni. L’impronta si è rivelata un rompicapo per i geologi che hanno lottato per spiegarla. Ma per la gente del posto, la spiegazione è semplice – è l’impronta lasciata da un essere soprannaturale nel lontano mitico passato .

Alcuni abitanti del luogo dicono che è l’impronta del Goliath biblico. Altri dicono che è l’impronta del primo uomo, Adamo. Ma tutti sono d’accordo che si tratta di un luogo santo dove speciali poteri di guarigione spirituale risiedono.

Tellinger ha sostenuto che l ‘”impronta” è la prova che i giganti vivevano sulla Terra in un lontano passato. Ma altri ritengono che i giganti erano visitatori alieni.

Tellinger e altri credenti nella teoria delle razze di antichi giganti  sottolineano il fatto che praticamente tutte le culture umane – greci, norvegesi, indiani, Maya, Aztechi, Inca  – raccontano storie di giganti sovrumani che vivevano sulla Terra nel passato .

Al momento della scoperta degli europei nel 1912, l’area, conosciuta come la Eastern Transvaal, brulicava di fauna selvatica. E  la posizione era remota e di difficile accesso, al momento, per questo si è ipotizzato che non fosse una bufala intenzionale. Ma alcuni hanno suggerito che potrebbe essere stato scolpito da uomini preistorici.

Alcuni osservatori hanno risposto alla teoria che fu scolpito da uomini preistorici, sostenendo che se è stato scavato nella roccia dagli esseri umani, dovremmo aspettarci di vedere la prova di segni di scalpello, spigoli vivi. Ma il fatto che i segni rivelatori umani sono  apparentemente assenti la conclusione è che l’impronta è  stata causato da altri mezzi, come ad esempio un processo geologico naturale, o come Tellinger e altri credono, un gigante che affondò il piede nel magma fuso che poi si è solidificato milioni  di anni fa.

Ma gli scettici rifiutano la teoria “dell’impronta gigante”.

Dr. Jay Wile, un chimico nucleare, ha affermato che “non è quasi certamente un ingombro.”

Wile ha sottolineato che la roccia è di granito invadente. Ciò significa che si è formata nel sottosuolo.Così, l’unica volta che un piede si sarebbe posato su di  essa e lasciato una stampa è stato quando era a diverse centinaia di gradi calda in profondità sotto la superficie terrestre.

Un altro critico, Garth Mitchell, scrivendo su News24, ha sostenuto che la teoria “dell’impronta gigante” non poteva essere vera, perché è impossibile per un essere vivente  lasciare un’impronta nel materiale fuso morbido da cui la roccia di granito si  è formata.

Impronta

Gigante Humanoid Impronta Nell’antico Granite Rock

Secondo Mitchell, il raffreddamento è avvenuto diversi chilometri sotto la superficie terrestre prima che fosse esposto alla superficie. Egli ha anche sottolineato che il magma fuso da cui si è formata la roccia era molto caldo, circa 1.200 gradi centigradi.

E ‘difficile immaginare un gigante a diversi chilometri sotto la superficie terrestre a contatto con materiale che è stato di oltre 1.200 gradi centigradi.

 

“Ancora più ridicola è l’affermazione che gli esseri viventi di queste dimensioni e la complessità esistevano 3 miliardi di anni fa … c’era poco ossigeno nell’atmosfera terrestre durante il periodo di tempo in questione, non certo i livelli di ossigeno necessari per supportare gli esseri viventi complessi …”

Tuttavia, i sostenitori della teoria “impronta gigante”, dicono gli scettici prendono l’attuale consenso scientifico su come si sono formate le rocce di granito per scontato come la verità risolta. Essi sostengono che i futuri sviluppi nella comprensione del processo geologico che ha portato alla formazione dello sperone potrebbe dimostrare che il  magma fuso è stato esposto sulla superficie della Terra, permettendo così a un gigantesco ​​piede del peso di diverse tonnellate di affondare su di esso.

Tellinger ha sostenuto che di fronte alle “punte” della “impronta” mostra che come un gigante ha tirato il piede fuori dal magma morbido, ha tirato un po ‘del materiale fuso, che si è accatastato  presso le “dita . ”

Piede

Nota che l’impronta gigante ha cinque dita

Ma Wile ha sostenuto che la spiegazione di Tellinger sulla roccia è improbabile che possa essere vera, perché l’altezza del ripiano o tumulo di roccia è quasi uguale alla profondità dell’ “impronta”.

“Prova a fare un ingombro che accumula fango di fronte le dita dei piedi più è alto più la tua impronta è profonda. E ‘difficile, per non dire altro. Come minimo, posso dire che non ho visto una tale struttura in qualsiasi impronta umana … anche io non ho visto una in tutte le impronte umane fossili “.

Wiles, un cristiano, ha inoltre sostenuto che la Bibbia non menziona giganti nei pressi di alti 27 piedi.Secondo Wiles, il più grande gigante biblico, Og, re di Basan (Deuteronomio 03:11), aveva un letto di 13.5 piedi di lunghezza. Ciò significa che Og era probabilmente alto circa 12 piedi.

Golia era alto circa 9,7 piedi, Wile osservato.

Ha concluso che la dimensione della persona che aveva bisogno di fare una tale impronta esclude la possibilità che si trattava di un’impronta.

Ma l’argomentazione di Wile ignora il fatto che molti sostenitori della teoria “impronta gigante” dicono che, anche se l’impronta sembra umano, in realtà non è umano, ma probabilmente appartenevano ad una gigantesca razza umanoide con caratteristiche di ingombro simile a quelle umane, ma diverse nei dettagli.

Wile ha sostenuto che la forma è stata formata da erosione, un processo naturale. Ha paragonato con la Roccia Dell ‘Orso, una strana formazione granitica a forma di orso che è un’attrazione turistica nella Repubblica di Palau.

Roccia Dell’ Orso

Secondo Wile, la roccia presenta i caratteristici tafoni trovati in formazioni granitiche esposte all’erosione. L ‘”impronta gigante” è semplicemente un tafone che sembra essere a forma di piede umano, secondo Wile.

Anticipando il ragionamento di Wile, Tellinger scherniva l’idea che una forma con caratteristiche distinte di un piede umano, tra cui cinque dita dei piedi, avrebbe potuto formarsi accidentalmente dall’erosione.

 

In effetti, la somiglianza con un piede umano porterebbe molti a rifiutare l’idea che si trattava di un modello di formazione accidentale di erosione.

Codice Antica ha sostenuto che il “l’avampiede, mesopiede e retropiede” sono troppo distinti nella struttura per essere liquidata come l’ennesimo caso di pareidolia o apophenia – “. La tendenza di vedere modelli e oggetti che in realtà non esistono” l’umano

[Immagini: YouTube / Michael Tellinger]

Fonte:http://www.inquisitr.com/2381076/giant-humanoid-footprint-more-than-200-million-years-old-found-in-south-africa-video/source/obj/

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

 Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...