La fiction si avvera: gli studenti possono controllare scarafaggi con la mente

Studenti in Cina hanno messo a punto un sistema che permette loro di controllare i movimenti di scarafaggi utilizzando i propri pensieri.In effetti, ciò che affermano è di aver trasformato l’insetto in un animale-macchina controllabile.

Questa in realtà non è la prima volta che gli scienziati giocano con il cervello di scarafaggi. Lo scorso novembre, una squadra del North Carolina State University ha creato “scarafaggi cyborg “, che sono stati dotati di zainetti che hanno guidato gli animali verso certi suoni, come ad esempio le urla di qualcuno intrappolato da un terremoto. Poi, nel mese di marzo, i ricercatori della Texas A & M, hanno superato questa innovazione progettando un sistema ibrido che ha permesso  di stimolare il cervello in remoto degli insetti e quindi si guidano da lontano. L’obiettivo della ricerca era quello di aiutare a salvare vite umane in caso di catastrofi.

Loading...

Ispirato al sistema di “interfaccia cervello-cervello”, che sono stati descritti nel film “Avatar”, un gruppo di studenti di ingegneria presso l’Università di Shanghai Jiao Tong hanno creato la loro versione del meccanismo di interazione con queste creature.Il sistema ha permesso a un utente umano di guidare uno scarafaggio con la mente ed è stato considerato così impressionante che ha ottenuto il secondo posto in un concorso video per studenti promosso dall’Associazione di Robotica e Automazione di Ingegneria Elettrica e l’Istituto di Elettronica, un’istituzione americana.

Per unire i due cervelli, uno scarafaggio prima subisce un intervento di chirurgia cerebrale, per cui un piccolo elettrodo viene inserito in un nervo che raccoglie informazioni dalle antenne. Un utente umano è poi dotato di un auricolare che raccoglie e registra le onde cerebrali. Dopo aver pensato specificamente l’intenzione di muoversi, che è supportata da uno stimolo visivo, un computer decodifica gli schemi di attività elettrica del cervello e riconosce la direzione di movimento richiesta dall’utente.

A seguito di traduzione, i segnali vengono trasmessi in modalità wireless ad uno zaino elettronico montato sull’insetto, il microelettrodo  invia un impulso elettrico stimolando il nervo antennale. Voila! Gli insetti piccoli si sposta nella direzione desiderata. Finora, gli studenti sono riusciti a guidare i singoli scarafaggi a camminare nei percorsi a esse- e a forma di z, ma il loro lavoro non è ancora finita. Con un ulteriore messa a punto, il team spera di essere in grado di controllare più insetti contemporaneamente. In ultima analisi, gli studenti credono che questi scarafaggi controllati mentalmente potrebbero anche essere impiegati in missioni di ricerca e salvataggio.

Credito foto: Shanghai Jiao Tong University

Fonte:http://www.iflscience.com/brain/brain-brain-interface-allows-humans-control-cockroaches-their-minds

 

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

 Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.