Nevralgia occipitale: una malattia causata dall’utilizzo dello smartphone

Avete sentito dei mal di testa molto forti? Se si descrive il dolore come palpitante lancinante alla testa, forse la colpa è nei vostri smartphone.

Questa condizione si chiama “nevralgia occipitale”

I nervi occipitali emergono dalla colonna vertebrale sulla nuca e si diramano  lungo tutto il  cuoio capelluto. Secondo il Dr. Myrna Cardiel, dell’Università di New York, la neuralgia occipitale è una condizione che si verifica quando la base di questi nervi diventa compressa o danneggiata.

Ciò provoca un dolore cronico molto noioso, che spesso dà una sensazione di bruciore nella testa, posteriore o laterale. Nei casi più gravi, il dolore può diffondersi in tutto il cuoio capelluto.

Loading...

Quali sono le cause della nevralgia occipitale e lo smartphone ha a che fare con essa?

Questa condizione ha a che fare con l’atteggiamento ed è fortemente presente nelle persone che lavorano su computer portatili, o guardando gli schermi posizionati in modo errato. Ogni movimento effettuato che può allungare i muscoli del collo possono essere la causa di questa malattia.

In molte persone, che tengono il collo un po ‘abbassato per  l’intera giornata per l’utilizzo dello smartphone.

Questa estensione del corpo umano, che facilita la vita in molti casi, è considerata la causa principale della nevralgia occipitale. Secondo il Dott Cardiel, un neurologo da oltre 10 anni, i casi di questa condizione si sono moltiplicati in modo esponenziale  dopo la diffusione di questi tipi di cellulari.

Trattamento

Per fortuna, c’è un semplice trattamento per la nevralgia occipitale – ma non è una cura. . il Dr. Cardiel raccomanda di applicare una iniezione analgesico sopra il collo – che lascia la parte posteriore della testa completamente dormiente. La droga si diffonde attraverso i nervi e blocca l’invio di segnali che causano il mal di testa per questo motivo.

Ricordate prima di pensare di avere una nevralgia, di consultare un medico. I neurologi sono più adatti per valutare il tuo caso e raccomandano il trattamento più efficace.

Nel corso della consultazione, il medico dovrebbe chiedere informazioni sulla vostra postura e abitudini quotidiane, posizioni di sonno preferite, con le quali si lavora. E, soprattutto, affidatevi ad un professionista. [ Gizmodo ]

Fonte:hypescience.com

SEGUICI SENZA CENSURA SU TELEGRAM

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.