Baccelli di sepoltura potrebbero trasformare i cimiteri In foreste

I cimiteri occupano un sacco di spazio, e per cremare una persona si può utilizzare tanta energia quanto quella utilizzata da una persona in vita   in un mese .

Ora, due designer italiani vogliono trasformare i cimiteri in foreste commemorative. Secondo il sito web Capsula Mundi , l’idea è di mettere il corpo in posizione fetale in una capsula a forma di uovo fatta di amido di plastica. Una volta che la capsula è sepolta (come un seme), un albero viene piantato sulla parte superiore e successivamente curato da parenti e amici.

Loading...

“Come designer ci siamo chiesti quall è il nostro ruolo di fronte a una società lontana dalla natura, e soddisfatti  con gli oggetti,” Anna Citelli e Raoul Bretzel scrivono . “No un progettista non pensa mai ad una bara, questo diventa un modo che  fa riflettere su quanto siamo lontani da madre natura.”

Queste cialde di sepoltura sono solo un’idea, per ora, in quanto la legislazione italiana non consente questo tipo di sepolture non tradizionali .

Diverse bare scomponibili e urne biodegradabili che consentono di tornare alla terra sono già disponibili. A seconda le restrizioni del cimitero, si può scegliere dalla carta, vimini, o gusci di noce di cocco con torba compattata e cellulosa. Si può anche essere sepolti indossando tessuto ricamato con spore di funghi. Per ulteriori idee su cosa fare con te stesso quando sei morto con barriere artificiali per i diamanti, assicuratevi di controllare la nostra guida a portata di mano qui.[h/t Geek.com]

Janet Fang

Fonte:http://www.iflscience.com/plants-and-animals/one-day-green-cemeteries-will-use-corpses-help-trees-grow

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook “ Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter.

Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà un finestrella.
Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente
.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...