Vita extraterrestre è scoperta imminente? Encelado in gara.

hipercronicas - Enceladusstripes cassini di NASA JPL Space Science Institute - rilasciati sotto Public Domain

Articolo: Mustafá Ali Kanso 

Marziani.Sempre, quando ci stiamo avvicinando alla fine di un anno rinnovo la mia scommessa sulla scoperta del millennio che sarà annunciata entro la fine del 2020 – l’esistenza di vita extraterrestre.

Loading...

Come il personaggio principale della mia scommessa, ho grande fiducia su Marte, e sto scommettendo su un’alga – clorofiliana – come in un tocco sottile del destino, che gli scrittori di fantascienza hanno concordato almeno nel colore quando immaginavano i marziani.

E come sempre mi emoziono con le ultime notizie dal pianeta rosso, ecco qui:

Curiosity e l’esplorazione di Marte per più di due anni senza notizie,sono molto sorpreso questa settimana con la rilevazione di picchi di emissione di gas metano (CH 4), apparentemente provenienti dalla  zona del cratere Gale.

Nel 2009 la NASA aveva annunciato la scoperta del metano nell’atmosfera di Marte ad una concentrazione tra 20 e 35 parti per miliardo (ppb), che non erano ancora state confermate da Curiosity dal suo arrivo nel 2012 – almeno finora.

La giustificazione per questo divario di più di 5 anni tra la scoperta e la conferma sarebbe una certa stagionalità delle emissioni con probabile origine negli strati più profondi del pianeta.

Questa scoperta è importante perché il metano è il più semplice composto organico che conosciamo e può essere generato da fenomeni biologici.

Così il nostro elenco di controllo per l’evidenza di vita possiamo segnare due punti sul punteggio di Marte:

Esiste acqua e metano liquido.

L’altra buona notizia è il completamento dell’analisi fatta su un campione di argilla presa dalla stessa regione del cratere Gale il 30 maggio 2013 e la conferma dei risultati che sono stati trovati anche in composti organici più complessi  (la classe organoclorurati) come cloro-benzene in concentrazione compresa tra 150 e 300 ppb in questo esempio.

Bingo! Così è stato confermato che ci sono composti organici su Marte.

Anche se dai dati raccolti da Curiosity non è possibile conoscere l’origine di metano e organoclorurati – tale conferma è molto promettente per la ricerca futura, dato che è possibile ottenerli da sorgenti di semplice monitoraggio delle concentrazioni e  da un substrato congelato contenente acqua liquida  al suo interno e  che questo è avvenuto per le alghe ‘estremofili  che presto potrebbero otterranno le prime pagine dei giornali.

Il perdente Saturno

E esaurendo abbiamo i satelliti dei giganti gassosi.

Ho già messo alcuni chip in Europa e Ganimede e ora è il turno di Encelado.

Mantenere questo nome: Enceladus

E ‘il sesto satellite naturale di Saturno in ordine di grandezza ed è stato scoperto nel 1789 da William Herschel.

Ci sono prove sulla presenza di acqua liquida sotto la superficie ghiacciata per la presenza di calore generato dall’azione vulcanica o maree gravitazionali o da entrambi.

Sia che sono stati rilevati in centinaia di geyser che emettono acqua salata e cristalli di ghiaccio a fantastiche distanze.

Alcuni di questi materiali sfugge all’attrazione gravitazionale del satellite e si aggiunge al materiale che compone l’anello E di Saturno.

Semplicemente fantastico.

La buona notizia, secondo i dati raccolti dalla sonda Cassini, è che sono stati  identificati materiali organici complessi in ciascuno di questi fantastiche espulsioni.

Sarà?

Per molti scienziati Encelado è diventato uno dei luoghi più promettenti per la ricerca di vita extraterrestre.

Ma senza casco ed antenne.

Sarà un’alga, più probabile.

E lasciate che sia verde.

-o-

Articolo: Mustafá Ali Kanso 

Fonte:http://hypescience.com/vida-extraterrestre-encelado-ou-marte/

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook “ Pianeta blu e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter. Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,

aspetta due secondi si aprirà un finestrella.
Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente
.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.