Allarme in tutt’Europa: il vulcano islandese Bardarbunga ha appena iniziato ad eruttare!

Iceland VolcanoE’  iniziata l’eruzione “subglaciale” del vulcano islandese Bardarbunga, situato sotto un grosso ghiacciaio. Un team di scienziati che sta sorvolando il vulcano ha appena notato lo scioglimento del ghiaccio a causa della fuoriuscita di lava. L’Ufficio Meteorologico Islandese ha innalzato l’allerta da “arancione” a “rossa”, la più elevata in assoluto. Gli scienziati spiegano che adesso l’eruzione potrebbe causare “una significativa emissione di cenere in atmosfera“. E l’Europa teme un nuovo caos aereo dopo quello del 2010 provocato dall’Eyjafjallajokul.

Bardarbunga 01LE PAROLE DEGLI ESPERTI – “C’e’ un’eruzione in corso sotto il ghiaccio che non ha fatto fondere la calotta”, ha precisato Theodor Hervasson, responsabile della divisione allerta e previsioni del servizio meteo locale Imo. Stando alla polizia locale intorno alle 17, ora locale, non si era ancora modificata la zona in superficie interessata dall’attivita’. Per le autorita’ si tratta di un avvenimento “minore”, ma al momento si ignora se rimarra’ contenuta “sotto la coltre ghiacciata”. La zona intorno al vulcano era stata evacuata mercoledi’ scorso dalla protezione civile, mentre due giorni prima l’ufficio meteorologico nazionale aveva alzato ad arancione il rischio per il traffico aereo, il secondo livello prima del rosso. Lunedi’ i sismologi avevano registrato una scossa di magnitudo 4.5 nell’area del vulcano. Nei giorni scorsi l’aviazione civile islandese aveva annunciato che in caso di eruzione del Bardarbunga avrebbe proibito il sorvolo degli aerei: “Se ci troveremo di fronte ad un’altra grossa esplosione come quella del Eyjafjalljokull, non potremo fare altro che interrompere il traffico aereo nelle zone pericolose. E’ l’unica cosa che possiamo fare”, aveva dichiarato Fridthor Eydal, portavoce dell’ente, secondo l’Afp. Il Bardarbunga, la cui altezza supera i 2.000 metri, e’ in attivita’ dal 16 agosto scorso. L’area del vulcano si trova a circa 300 km dalla capitale Reykjavik, a sud-est del Paese ed e’ frequentata da turisti, cacciatori, ma non ha una popolazione residente. Esperti citati dall’Afp ritengono che un’eventuale esplosione del vulcano potrebbe far chiudere o provocare gravi disagi al traffico aereo nei cieli del nord Europa e del nord Atlantico e causere danni importanti in Islanda.

Loading...

Di Peppe Caridi

Fonte:www.meteoweb.eu

 

 

 

aspetta due secondi si aprirà un finestrella.
Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente
.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

 

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.