I reality show: ma voi davvero guardate ancora il grande fratello?

reality-show-in-italia

In Italia, quando si parla di reality, la prima cosa che viene in mente è il grande fratello. I più grandicelli ricorderanno sicuramente le prime edizioni di questo reality, che in Italia rappresentò una vera e propria rivoluzione e la nascita di una nuova tipologia di televisione.

Inutile dire che i “figli” del grande fratello nel corso degli anni sono stati davvero molti, dall’isola dei famosi a tutti gli altri reality creati “ad hoc” su tutti gli argomenti possibili ed immaginabili: food, ballo, make-up e tanto altro ancora. In tempi più recenti un intero canale televisivo (il conosciutissimo real time) è stato dedicato a questo tipo di televisione che, seppur in modo diverso, vuole raccontare la vita reale delle persone.

Loading...

Il Grande Fratello, attualmente, non se lo fila più nessuno, anche se provano a riproporlo sempre in tutte le salse, ma ormai non c’è modo di farlo piacere alla gente: tutto visto, tutto trito e ritrito, personaggi truccati, palestrati, spogliati, tatuati, nulla di nuovo da offrire e gli ascolti ne risentono.

Mentre noi facciamo i conti con quei disgraziati rinchiusi nella casa che, non ho mai capito perché, anche in pieno inverno stanno fuori in costume a prendere il sole, negli Stati Uniti hanno pensato a nuove tipologie di reality e, dovendo scegliere un argomento, hanno scelto il poker.

Il motivo di questa scelta è che il poker online (quello che si può giocare su siti come questo) è ad oggi una delle principali passioni degli internauti di tutto il mondo,e proprio per rispondere alla sete di poker di un pubblico in continuo aumento, sono nati dei veri e propri reality show dedicati a questo gioco.

Ovviamente come sempre, quando si tratta di reality show, l’obiettivo principale è quello di andare ad analizzare le dinamiche dei comportamenti umani, attraverso una chiave di volta in volta diversa che però in questo caso è quella del poker.

Il reality in assoluto più conosciuto tra quelli dedicati al poker è “Full house”, che dall’inizio del 2014 è visibile gratuitamente anche al pubblico italiano tramite l’emittente Dmax che trasmette sul canale 52 del digitale terrestre. In Full House si assiste alle sfide tra 5 giocatori, ognuno dei quali, partendo con una dotazione iniziale di 200 mila dollari, sfida il pubblico da casa ed altri pokeristi sotto l’occhio attento delle telecamere da una parte e del mitico Johnny Chan dall’altra; mitico perché campione del Wsop per ben 10 volte.

Ma Full House non è certo l’unico reality ispirato al mondo del poker. Da poco è partito anche “I bet my life” (dall’inglese, “Scommetto la mia vita”). Qui l’obiettivo del programma è molto diverso rispetto a Full House, sia perché non è ambientato all’interno di una casa, sia perché la storia si sviluppa nel seguire due campionissimi, Liv Boeree e Kevi MacPhee, durante la loro partecipazione al torneo “Grand Final” di Montecarlo. Più che un reality un docu-reality, come vengono chiamati in gergo questi format, che racconta l’avvicinamento ai grandi tornei e le emozioni di questi campioni mentre si stanno giocando centinaia di migliaia di dollari. I bet my life è stato trasmesso in alcuni episodi pilota da Travel Channel, ma già si pensa ad una nuova stagione di riprese per l’anno prossimo.

Di Susanna Matteini

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine facebook “ Pianeta blu  e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter.  

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.