A che cosa servono ai russi le piramidi?

A che servono ai russi proprie piramidi?

© Foto: Vladimir Bourov

Se ritenete che le piramidi siano esclusivamente opere di civiltà antiche, bisogna guardare in faccia alla verità: la fama degli architetti dell’antichità non lascia in pace gli architetti contemporanei, di cui ciascuno tenta di offrire al mondo una propria versione di questa costruzione di culto. Ciò vale, ad esempio, per Aleksandr Golod, il quale ha eretto in Russia una intera rete di piramidi.

Tutto è iniziato già all’inizio degli anni ’90 del secolo scorso, quando sono fiorite rigogliosamente diverse pseudoteorie sulla cosmoenergetica, spiritismo ed altri fenomeni paranormali. Quando dopo il crollo dell’URSS alla gente è stata letteralmente tolta la fede in un avvenire luminoso, non ha avuto più niente in cui credere. La ideologia sovietica sostituiva la religione. Privatosi della propria fede, il paese ha cominciato a dibattersi nel vuoto spirituale cercando di tamponare con qualcosa la falla aperta nell’anima. Vari “sensitivi” e “bioenergetisti” non si sono fatti aspettare con i loro metodi alternativi…

Loading...

Una di tali persone era l’ingegnere russo Aleksandr Golod. Durante laperestrojka Golod si è appassionato della dottrina sull’influenza esercitata dalle piramidi sulla ecologia e sulla salute umana. Ha iniziato la costruzione di piramidi secondo il proprio progetto non solo in molti angoli della Russia, ma anche in una serie di paesi europei. Così, si parla delle piramidi create da Golod in Francia, a Nizza, e in Italia, nei suburbi di Roma.

Ma come la più nota è ritenuta, a ragione, la sua piramide di 44 metri eretta al 38.mo chilometro dell’autostrada Mosca-Riga. Attualmente è il luogo di pellegrinaggio turistico nella regione di Mosca. La piramide è costruita in vetroresina secondo i principi della sezione aurea. Le ricerche condotte dallo stesso suo costruttore hanno dimostrato che la piramide è capace di operare veri miracoli. Può, cioè, risolvere i problemi delle città e dei territori con l’equilibrio ecologico violato, diminuisce i problemi epidemiologici, aiuta nella lotta alla tossicodipendenza e all’alcolismo, difende contro cataclismi naturali, protegge la gente che abita vicino alle tombe di rifiuti nucleari, chimici e batteriologici.

Ma in che modo? Il costruttore della piramide sostiene che la stessa sia capace di rettificare lo spazio incurvato in seguito alla utilizzazione non razionale delle risorse naturali e a causa dell’effetto deleterio prodotto sul mondo circostante dall’attività umana e che possa armonizzare l’ambiente sui territori ad essa adiacenti grazie alla potente emissione di energia positiva.

Si è parlato dei numerosissimi malati grati che dopo un soggiorno dentro la piramide guarivano letteralmente a vista d’occhio. A chi non riusciva a guarire completamente durante la presenza nella costruzione sacrale si proponeva di acquistare sul posto una mini-copia della piramide per ripristinare da solo a casa il proprio equilibrio energetico.

Non disponiamo tuttavia di conferme scientifiche affidabili di tali miracoli davvero biblici e di un miglioramento della situazione ecologica, eccetto le ricerche condotte dal team di Aleksandr Golod. Ma potevano essere imparziali queste persone?

Intanto in cerca di miracoli la gente arriva alle piramidi di Golod sperando che la forza e potenza delle stesse siano almeno in piccola misura paragonabili a quelle delle grandi piramidi egizie. Lo stesso Aleksandr Golod è stato laconico nel valutare le proprie opere:

Le piramidi sono uno strumento. Abbiamo scelto una forma ottimale e le regole di costruzione al massimo favorevoli per l’uomo e per la natura. Le piramidi egizie avevano propri obiettivi che noi possiamo solo cercare di indovinare.

Speriamo che le piramidi di Golod, anche se non aiutano ad armonizzare lo spazio circostante, non arrechino perlomeno nessun danno. Se non sono un medicinale, che siano almeno un placebo. L’importante è che non siano un veleno ben mascherato…

Di Alyona Rakitina

Fonte:http://italian.ruvr.ru/2014_02_24/A-che-servono-ai-russi-proprie-piramidi-4484/

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook “ Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter.

Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà un finestrella.
Clicca sul tasto “Mi piace” e poi su “ricevi notifiche” per seguirci costantemente
.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.