Dal DNA nuove prove che i Romani sbarcarono in America prima di Colombo

colombo 2Nuove prove archeologiche e scientifiche confermano che, ben prima di Cristoforo Colombo, i Romani attraversavano l’Oceano Atlantico e visitavano l’America. Le nuove scoperte sono raccolte nella terza edizione, appena uscita, di “Quando i Romani andavano in America” – conoscenze scientifiche e scoperte geografiche degli antichi navigatori – (Palombi Editore) scritto dal divulgatore scientifico Elio Cadelo. La prova sta nel Dna di farmaci fitoterapici rinvenuti in un relitto romano del primo secolo d.C. davanti alle coste toscane. Ampliando le ipotesi già formulate nella prima edizione, grazie al contributo di istituti di ricerca, di Università e di esperti della navigazione e della storia e della cultura romana, maggiore risalto viene dedicato alla cartografia nell’antica Roma, al calcolo della longitudine ed alle conoscenze marinare in età classica. Nuove prove si aggiungono a confermare che i Romani erano a conoscenza dell’esistenza di un continente al di là dell’Atlantico, e che la navigazione – sottolinea Cadelo – ebbe per Roma Antica un ruolo fondamentale. Infine, sono state aggiunte nuove immagini che illustrano meglio il testo. Una delle nuove prove presenti nella terza edizione sono le analisi del Dna compiute su quei farmaci fitoterapici, che indica che sulla nave in questione viaggiava anche un medico, come si deduce dal rinvenimento di fiale, bende, ferri chirurgici e scatolette sigillate contenenti pastiglie composte da numerosi vegetali, preziosissime per la conoscenza della farmacopea nell’antichità.

 

 

Di Renato Sansone

Continua su :http://www.meteoweb.eu/2013/06/dal-dna-nuove-prove-che-i-romani-sbarcarono-in-america-prima-di-colombo/209512/

Loading...

 

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine facebook “ Pianeta blu  e Beautiful exotic planet earth” ed al nostro profilo su twitter.  

Pianetablunews lo trovi anche su google plus Segui anche il nostro blog https://pianetablunews.wordpress.com/ tramite email per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

Loading...

  • vincenzo di gangi

    Si pensa che anche i Cinesi con grandi giunche, i Fenici, gli Egiziani, ora pure i Romani e i Polinesiani, ed il vichingo Erik il Rosso abbiano scoperto le Americhe prima di Cristoforo Colombo e prima ancora che questi la scoprisse, da tempo gli Asiatici avevano superato lo stretto di Bering , ghiacciato per buona parte dell’anno, e avevano popolato l’America settentrionale, ma nessuna di queste scoperte precedenti ci ha lasciato una traccia e se le Americhe non fossero state scoperte da Colombo per ora in quel continente ci abiterebbero le splendide civiltà che i barbari Europei hanno cancellato. col loro arrivo, assetati d’oro com’erano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.