Straordinarie immagini dalla sonda Mars Express dei fiumi marziani

Reull Vallis: Un fiume correva attraverso di essa

Immagine ad alta risoluzione  della camera Stereo  (HRSC) nadir i dati dei colori dei canali  scattati durante la rivoluzione 10.657 il 14 maggio 2012 da Mars Express sono stati combinati per formare una  naturale vista a colori della  Reull Vallis. Centrato a circa 41 ° S e 107 ° E, l’immagine ha una risoluzione al suolo di circa 16 metri per pixel. Il fiume-canale, si crede sia stato formato da acqua che scorreva  in qualche epoca lontana tagliando il terreno dell’altopiano . Con una larghezza di quasi 7 km e una profondità di circa 300 m, il fondovalle presenta chiari elementi lineari in cui si crede essere ricchi di ghiaccio, e formati da detriti e ghiaccio in un modo non dissimile alla formazione di valli glaciali sulla Terra. Credit: ESA / DLR / FU Berlin (G. Neukum)

Mars Express fotografa la parte superiore della suggestiva regione Reull Vallis di Marte con la sua fotocamera ad alta risoluzione stereo

Il fiume e le strutture sulla  Reull Vallis in queste immagini si crede che si siano formate quando l’acqua corrente scorreva in un lontano passato marziano, il taglio di una rapida  di un canale attraversa la Terra Promethei Highlands prima di proseguire verso il pavimento del vasto bacino Hellas.

Questa struttura sinuosa, che si estende per quasi 1500 km attraverso il paesaggio marziano , è fiancheggiata da numerosi affluenti, uno dei quali può essere chiaramente visto con il taglio per la valle principale verso il fiume superiore (nord) lato.

Loading...

Le  nuove immagini del  Mars Express mostrano una regione di Reull Vallis in un punto in cui il canale è quasi 7 km di larghezza e 300 m di profondità.

Reull Vallis: Un fiume correva attraverso di essa

Questa  vista prospettica della Reull Vallis è statacreato utilizzando i dati ottenuti dalla High-Resolution Stereo Camera (HRSC) a dell’ESA Mars Express. Centrata a circa 41 ° S e 107 ° E, l’immagine ha una risoluzione al suolo di circa 16 metri per pixel. Questa immagine mostra una vista prospettica del canale e piccolo affluente che, nel contesto più ampio vista, si vede unire successivamente indietro nel canale principale. Forti elementi lineari si vedono chiaramente nel fondovalle in questo punto di vista, la prova di ghiaccio e detriti. Credit: ESA / DLR / FU Berlin (G. Neukum)

I lati di Reull Vallis sono particolarmente taglienti e ripidi in queste immagini, con funzioni parallele longitudinali relativi al piano del canale stesso. Queste strutture sono ritenute essere causate dal passaggio di detriti e ghiaccio durante il periodo ‘amazzonico’ (che continua a questo giorno) a causa del flusso glaciale lungo il canale.

Le strutture si sono formate molto tempo dopo che è stato originariamente scolpita da acqua liquida nel periodo Hesperian, che si ritiene essere collocato tra 3,5 miliardi e 1,8 miliardi di anni fa.

Reull Vallis: Un fiume correva attraverso di essa

Questo codice colore vista dall’alto è basato su un modello ESA Mars out terreno HRSC digitale della regione Reull Vallis, da cui la topografia del paesaggio può essere derivata. La codifica a colori mostra la profondità del canale principale, di colore blu, che contrasta nettamente con la Terra Promethei Highlands e le cime delle montagne lisce, morbide e arrotondate. L’immagine è centrato a circa 41 ° S e 107 ° E,  ha una risoluzione al suolo di circa 16 metri per pixel. L’immagine è stata scattata durante la rivoluzione 10657 in data 14 maggio 2012. Credit: ESA / DLR / FU Berlin (G. Neukum)

Simili strutture lineari, ritenuti ricche di ghiaccio, si possono trovare anche in molti dei crateri circostanti.

Nell’immagine di un contesto più ampio, l’affluente che interseca il canale principale sembra essere parte di una biforcazione della valle principale in due rami distinti, più a monte prima di fondersi di nuovo in una sola valle principale.

Reull Vallis: Un fiume correva attraverso di essaVista in prospettiva di una parte della Terra Promethei, altopiani adiacente Reull Vallis è stata creata utilizzando i dati ottenuti dalla High-Resolution Stereo Camera (HRSC) a dell’ESA Mars Express. Centrato a circa 41 ° S e 107 ° E, l’immagine ha una risoluzione al suolo di circa 16 metri per pixel. L’immagine mostra una montagna arrotondata e liscia-superata con un grande cratere da  impatto in primo piano. Il cratere è in gran parte riempito con sedimenti, forse indicativi di sublimazione o evaporazione di ghiaccio d’acqua in tempi diversi e con diverse profondità all’interno del cratere. Credit: ESA / DLR / FU Berlin (G. Neukum)

La parte principale dell’immagine  è dominata dalla Terra Promethei Highlands con le loro alte montagne  arrotondata mostrate in queste immagini, alte circa 2500 m al di sopra della pianura piatta circostante .

La vista in prospettiva di seguito mostra una di queste montagne con sedimenti nei dintorni pieni di crateri da impatto .

Questa regione presenta una notevole somiglianza con la morfologia che si trova nelle regioni della Terra colpite dalle glaciazioni. Per esempio, possiamo vedere  strutture  circolari sulle pareti interne del sedimento del cratere in primo piano della vista in prospettiva secondo Scienziati planetari pensare che questi possono rappresentare ex acqua alta o livelli glaciali, prima che il ghiaccio e l’acqua è stata sublimata o evaporato in più fasi in diversi momenti.

La morfologia del Reull Vallis suggerisce che ha vissuto una storia diversa e complessa, con analogie viste in attività glaciali sulla Terra. Queste analogie stanno dando ai geologi planetari stuzzicanti scorci di un passato sul Pianeta Rosso non troppo dissimile da eventi sul nostro mondo di oggi.

Fonte: http://phys.org/news/2013-01-reull-vallis-river-ran.html

Pianeta bluRicordo ai visitatori di pianetablu news che su facebook è stata creata la pagina pianeta blu in cui vengono riportati gli articoli di pianetablu news ed anche altre notizie.Se la pagina è di vostro gradimento cliccate in alto a destra sul bottone mi piace e fatela conoscere anche ai vostri amici per aiutarla a farla crescere.

ecco il link della pagina: Pianeta blu

Beautiful exotic planet earthRicordo che pianeta blu news su facebook ha una nuova pagina da un po di tempo Beautiful exotic planet earth. La sola intenzione di questa nuova pagina è quella di mostrare quanto sia incredibilmente bello il nostro pianeta attraverso foto ,video di animali e piante o paesaggi esotici,con qualche descrizione anche sulla gastronomia.Ecco il link della pagina: Beautiful exotic planet earth

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.