Connessione con gli Animali Medicina

“Quando si evoca il potere di un animale, si chiede di essere ricondotti alla completa armonia con la forza dell’essenza stessa di quella creatura, e imparare a comprendere questi fratelli e sorelle del regno animale è un processo di guarigione a cui dobbiamo avvicinarci umilmente ed intuitivamente”

(Twylah Nitsch, donna-medicina del Clan del Lupo, della Nazione Seneca)

Loading...

 

LA MEDICINA DEGLI ANIMALI

Per comprendere il concetto di medicina secondo i Nativi Americani, è necessario ridefinire il termine stesso. La medicina è ciò che può migliorare il nostro rapporto con il Grande Mistero e con tutta la vita, il che comprende la guarigione di corpo, mente, spirito; è anche ciò che fornisce potere personale, forza e comprensione. È un costante vivere la vita in modo da portare guarigione alla Madre Terra ed a tutti i nostri famigliari, amici e alle creature nostre compagne. La medicina dei Nativi Americani è un “modo di vivere” onnicomprensivo perché significa camminare sulla Madre Terra in perfetta armonia con l’Universo.

I nostri compagni animali esibiscono modelli di comportamento che vogliono trasmettere messaggi di guarigione a chiunque sia così astuto da osservare le loro lezioni e viverle: i preziosi doni della vera medicina sono gratuiti. Ogni lezione è basata su un’idea o concetto principale e, per amore della semplicità, ad ogni animale è stata assegnata una di queste lezioni. In realtà, ogni animale vivente ha centinaia di lezioni da impartire, ognuna delle quali è un potere che può essere evocato.

Quando si evoca il potere di un Animale, si chiede di essere ricondotti alla completa armonia con la forza dell’essenza stessa di quella creatura, e imparare a comprendere questi fratelli e sorelle del regno animale è un processo di guarigione a cui dobbiamo avvicinarci umilmente ed intuitivamente. Certi aspetti dei loro insegnamenti sono stati scelti per riflettere sulle lezioni che ogni spirito ha bisogno di assimilare sulla Buona Strada Rossa. ovvero: essere umani, essere vulnerabili e ricercare l’unità con tutto ciò che esiste. Esse fanno parte del sentiero che conduce al potere, il quale consiste nella saggezza e nella comprensione del ruolo del singolo nel Grande Mistero, e nell’onorare ogni cosa vivente come un maestro. Le lezioni impartite sono eterne e sono valide per sempre; se l’apprendimento finisce, lo stesso accade alla magia e alla vita.

Questo sistema di divinazione è un minuscolo aspetto del processo di insegnamento su come essere intuitivi, come cercare le verità della natura, come stabilire un contatto con le creature del Grande Mistero e come osservare l’ovvio nel silenzio. Il silenzio della mente calma è la sacra fertilità dello spirito capace di ricevere. Se si fa uso di questo strumento divinatorio in silenzio, si scopre uno straordinario mondo nuovo che ci parla per mezzo delle creature nostre compagne, gli animali.

È possibile trovare animali che parlano in un modo particolare, il modo del potere: essi possono portare una speciale medicina per te, e ti chiameranno nel Tempo del Sogno se tu vorrai studiarli più da vicino. Il tuo potere-alleato è una certa specie con la quale devi riconoscere un’importante connessione, e questa specie diventa il tuo maestro, per mezzo del quale tu consenti a te stesso di crescere e imparare. Niente può sostituire l’osservazione di queste creature nei loro habitat naturali, dato che questo ci permette di entrare in connessione con la Terra, gli animali e il Grande Mistero. A volte lo spirito del potere-alleato può scegliere di penetrare nella coscienza di chi ha camminato sul Sentiero della Medicina per molti anni, allineandosi con costui per collaborare nelle guarigioni. Questo fa parte del processo iniziatico della Medicina degli Animali, e conferisce grande potere al guaritore.

Nell’imparare ad evocare la medicina propria di ogni individuo, creatura o forza naturale, si deve mantenere un atteggiamento di grande rispetto ed avere la volontà di accettare l’aiuto. Per esempio, i bambini nativi americani sanno che se si perdono possono evocare la medicina propria dei loro genitori. Questo porta ai bimbi la forza del padre e della madre, anche se non presenti fisicamente. I genitori, spinti dal bisogno dei loro figli, spesso sono in grado di vedere fisicamente attraverso gli occhi dei bambini, determinando così dove questi si trovino: questo tipo di potere deriva dall’idea di unità, e dal fatto che ogni essere vivente ha in sè una parte di tutti gli altri esseri. È la legge dell’Uno.

“Gli animali-medicina parlano il linguaggio dell’Amore
e ci insegnano a riscoprire la nostra connessione con la Madre Terra”

(Twylah Nitsch, donna-medicina del Clan del Lupo, della Nazione Seneca)

GLI ANIMALI-TOTEM

Secondo i nativi americani ogni essere umano possiede 9 animali di potere o totem, che rappresentano la medicina che essi portano sul Sentiero della Terra. Questi animali o esseri-creatura emulano qualsiasi abilità, talento o prova individuale. Quando si entra nel Sentiero della Terra vi sono sette direzioni che circondano il corpo fisico, ovvero: Est, Sud, Ovest, Nord, Sopra, Sotto e Dentro. La direzione che si chiama “Dentro” esiste all’interno di noi, ma ci circonda anche, giacchè l’intero universo si trova nella nostra coscienza. Ogni essere umano ha un animale-totem per ognuna delle sette direzioni, pronto ad insegnargli le relative lezioni. I due animali che completano la serie dei 9 animali-totem, sono quelli che camminano al nostro fianco costantemente e che troviamo nel nostro lato destro e sinistro, le nostre Guide più importanti.

Gli animali vengono considerati dagli Indiani d’America come degli antenati mitici e secondo molte leggende sono loro che aiutano gli umani a vivere (regalando loro il fuoco, il cibo ecc.) ed è attraverso questa chiave di lettura che possiamo capire il perché del profondo rispetto verso la fauna del pianeta che li circondava. Gli animali intervenivano nelle visioni degli uomini come messaggeri del Grande Spirito e da quel momento diventavano gli spiriti protettori di quella persona infondendogli le loro doti: la forza, la saggezza, l’agilità…

LE DIREZIONI

 EST: L’animale dell’Est ti guida verso le tue sfide spirituali più grandi e protegge il tuo sentiero per l’illuminazione.

SUD: L’animale del Sud protegge il bambino che c’è in te e ti ricorda quando devi essere umile e quando devi avere fiducia, in modo che l’innocenza sia in equilibrio nella tua personalità.

OVEST: L’animale dell’Ovest ti guida verso la tua verità personale e verso le risposte interiori.

Ti mostra anche i sentiero per raggiungere i tuoi scopi.

NORD: Lanimale del Nord da saggi consigli e ti ricorda quando parlare e quando ascoltare.

Ti rammenta inoltredi essere grato per ogni benedizione ogni giorno.

SOPRA: L’animale di Sopra ti insegna ad onorare la Nazione della Grande Stella e ti ricorda che vieni dalle stelle e che alle stelle tornerai.

Questo animale è anche il guardiano del Tempo del Sogno, per il tuo accesso personale alle altre dimensioni.

SOTTO: Lianimale di Sotto ti insegna com’è la Terra interiore e come rimanere stabile sul tuo sentiero.

DENTRO: L’animale di Dentro ti insegna come trovare la gioia nel tuo cuore e come restare fedele alle tue verità personali.

E’ anche il protettore del tuo Spazio Sacro, il luogo che è soltanto tuo e non viene mai condiviso se non dietro tuo espresso invito.

LATO DESTRO: Questo animale protegge il tuo lato maschile e ti insegna che, ovunque tu vada, sarà il tuo Padre-protettore interiore.

E’ il portatore del tuo coraggio e del tuo spirito guerriero.

LATO SINISTRO: Questo animale è il protettore del tuo lato femminile e ti insegna che devi imparare a ricevere l’abbondanza, così come a far crescere te stesso e gli altri. Lanimale del lato sinistro è anche il tuo maestro nelle relazioni e nella procreazione.

 

GLI ANIMALI

L’alce – L’antilope – L’aquila – L’armadillo – La balena – Il bisonte – Il cane – Il castoro – Il cavallo – Il cervo – Il cigno – La civetta – Il colibrì – Il coniglio – La cornacchia – Il corvo – Il coyote – Il delfino – La donnola – Il falco – La farfalla – La formica – La libellula – La lince – La lontra – La lucertola – Il lupo – L’opossum – L’orso – Il pipistrello – Il pollo della prateria – Il porcospino – Il puma – La puzzola – Il ragno – Il rospo – Lo scoiattolo – Il serpente – Il tacchino – La tartaruga – Il tasso – Il topo – La volpe – Il wapiti –

ALCE

Il rispetto e la stima di se stessi, cosi come il riconoscere che un processo creativo è stato saggiamente portato a termine, sono qualità ben simboleggiate dall’alce, la forza e l’orgoglio del quale sono veramente impressionanti. Da lui possiamo imparare a esprimere ad alta voce la nostra gioia per una impresa o un compito portato a termine, cosi come l’alce in calore lancia il suo grido di richiamo in primavera. Non si tratta qui di andare a cercare consensi o complimenti, ma semplicemente di dare spazio ed espressione al nostro sentimento più bello, quello della gioia, e la gioia del proprio successo può poi anche coinvolgere gli altri. Spesso proprio le persone più anziane possiedono la forza dell’alce e possono quindi incoraggiare i più giovani e consigliarli su come usare il loro coraggio e arrivare al successo. Essi infatti sanno quando è appropriato essere gentili e amichevoli e quando invece serve dare sfogo alla propria giusta rabbia. L’alce mostra insomma quanto sia importante sapersi fare coraggio e apprezzare i risultati ottenuti. Allo stesso modo dovremmo imparare a lodare e incoraggiare gli altri, poiché da ciò chiunque può trarre beneficio.

ANTILOPE

Il messaggio che ci dona l’antilope è di trattare con giudizio. Essa conosce i cicli dell’esistenza e il mistero della vita e della morte; da questa conoscenza trae la capacità di agire in modo veritiero e senza timori. La forza dell’antilope viene ricercata soprattutto dagli Uomini-Medicina (sciamani). L’antilope mette le sue azioni sempre al servizio di uno scopo superiore, che è il bene della comunità. Se doveste trovarvi una volta intricati in una situazione difficile, cercate di evocare la forza dell’antilope. Quindi cercate di cogliere e comprendere il messaggio che vi verrà sussurrato, e infine agite! L’antilope vi indica come aver fiducia nella vostra forza interiore e come seguire la vostra ispirazione. Qualora vi capiti di sentire l’impulso a compiere un deciso passo in avanti, raccogliete tutto il vostro coraggio e non esitate ad agire!

AQUILA

L’aquila è una impersonificazione della forza divina: essa vola alta nel cielo, più in alto di ogni altro essere vivente, avvicinandosi così al Grande Spirito. Librarsi a queste altezze le consente di avere una visione d’insieme delle cose della vita. L’insegnamento dell’aquila è di riconoscere il senso delle cose che accadono, il disegno che si esprime nelle vicende della vita, sia nei momenti di luce che in quelli d’ombra. Ciò significa saper considerare sia gli eventi positivi che quelli negativi come esperienze che ubbidiscono a una volontà superiore e aiutano a sviluppare la nostra consapevolezza. La forza dell’aquila richiede quindi come condizione preliminare per essere conseguita la fiducia nella volontà divina: un uomo può arrivare a ottenerla solo attraverso dure prove e grande forza d’animo. Fin dai tempi antichi gli sciamani hanno usato penne d’aquila per curare l’aura di persone malate. Vincete le vostre paure, spingete lo sguardo oltre il vostro orizzonte, unitevi all’elemento aria e volate!Questo è l’invito e l’incitamento dell’aquila.

ARMADILLO

L’armadillo è in grado di difendersi efficacemente dai nemici soprattutto grazie all’armatura che lo ricopre. Esso ci consiglia quindi di fissare noi stessi i nostri limiti e di decidere da soli quali esperienze siamo pronti ad attraversare nella nostra vita. L’armadillo e l’animale-totem degli scudi della medicina. Su questi scudi, o emblemi, veniva sempre rappresentato quello che il suo portatore desiderava, oppure ciò che dava di lui una efficace descrizione. In questo modo, tutti coloro che lo incontravano sapevano, coscientemente o meno, chi avevano di fronte e che cosa questi si aspettasse. Come con una corazza protettiva, la forza dell’armadillo ci previene dal commettere azioni che non vogliamo veramente e nello stesso tempo ci insegna a mantenere le distanze dalle pretese altrui. Può aiutarci a liberarci dall’attitudine ad assentire sempre e comunque (ad essere uno “yes-man” ), e a riconoscere se e quando la situazione in cui ci troviamo ha su di noi un effetto positivo o negativo.

BALENA

La balena è la custode della storia della terra e dei suoi segreti. Essa tiene vivo per esempio il ricordo della leggendaria terra-madre Mu • il continente mitico di un’era antichissima situato a ovest delle Americhe • essendo stata testimone della grande catastrofe naturale che ne provocò la scomparsa. Gli uomini dotati della forza della balena hanno in genere non solo un udito finissimo, ma anche la capacità di percepire le informazioni contenute nell’universo e di comunicare telepaticamente. Spesso la fonte del loro sapere resta per loro stessi un mistero e hanno bisogno di un lungo tempo per imparare a fare uso delle loro capacità. La balena vuole insegnarci a cercare e trovare il nostro tono di base, la frequenza originaria che contiene in sé la storia complessiva di tutti gli esseri viventi.

Questa frequenza sonora può guarire dalle malattie e tramite essa possiamo metterci in contatto con il linguaggio originario,

quello usato nei tempi primordiali prima ancora che l’attuale forma di comunicazione fosse stata sviluppata.

La balena infine sembra indicarci costantemente il sentiero che ci porta verso il nostro proprio significato profondo

BISONTE

Il bisonte rappresenta per gli indiani l’abbondanza. Quando appariva loro un bisonte bianco – l’animale sacro per eccellenza – era un segno che le loro preghiere erano state ascoltate e un periodo di abbondanza stava per iniziare. Per gli indiani delle praterie questo animale era una risorsa vitale, poiché rappresentava il loro cibo, mentre le sue pelli servivano a confezionare vestiti e a costruire i tipi. Una leggenda racconta che una volta la femmina del bisonte-bianco portò agli uomini la Pipa di Medicina. Nel suo tabacco furono unite tutte le forze della natura e il suo fumo era una preghiera resa visibile, mentre le particelle di cenere che veleggiavano nell’aria rendevano possibile agli spiriti di realizzare i desideri degli uomini. Il bisonte ci insegna che tutte le cose sono presenti in abbondanza, quando noi impariamo a rispettarle e ad accettarle con riconoscenza. E infatti di fondamentale importanza apprezzare tutti i doni che riceviamo e augurare anche agli altri che il regno dei cieli venga a loro. Il bisonte ci indica inoltre che ogni cosa è ottenibile, ma solo con l’aiuto del Grande Spirito.

CANE

In tutto il mondo il cane viene visto come esempio di fedeltà e di affidabilità: il suo antico istinto è quello di servire fedelmente il suo padrone. Sebbene venga a volte trattato male dall’uomo, reagisce sempre con amore e pazienza. Attraverso una educazione sbagliata e anche possibile, purtroppo, rovinarne il carattere. Per il cane è molto importante venire rispettato dal suo padrone, del quale si sente fino in fondo il protettore. In effetti, è pronto anche a sfidare la morte pur di salvarlo. Nella tradizione indiana, inoltre, il cane è anche il guardiano di luoghi segreti e il custode della conoscenza ancestrale. Il cuore del cane è colmo di compassione, per cui riesce a sorvolare su molte debolezze dell’uomo. Da lui possiamo imparare pure noi ad appropriarci di questa qualità, cosi come possiamo apprendere a esaminare con regolarità la nostra lealtà verso noi stessi e verso gli altri.

CASTORO

Il castoro dimostra soprattutto intelligenza e senso della collettività ed è a tutti gli effetti un costruttore e un ingegnere ideale. La forza del castoro aiuta chi la possiede a realizzare i propri sogni e i propri desideri lavorando insieme ad altri, poiché il castoro ha un senso della comunità e della famiglia molto sviluppato. Esso è anche preparato e sempre pronto all’auto-difesa – con i suoi denti è pur sempre in grado di abbattere un albero – e questo ci indica la necessità di proteggere il lavoro fatto e di essere sempre ben svegli e presenti. La forza del castoro può anche essere evocata per trovare soluzione a un problema. Come nelle sue costruzioni vi sono sempre diverse possibili uscite, così dovremmo imparare da lui a lasciarci sempre aperte diverse possibilità. Esso sembra seguire il principio: Quando una porta è chiusa, vi è un’altra via aperta . Seguendo il suo insegnamento, infatti, non dovremmo mai arrivare a chiuderci da soli delle possibilità. Quando il castoro vi appare in sogno, questo può significare di concretizzare un vecchio desiderio custodito a lungo, oppure di portare finalmente a compimento un vecchio progetto

CAVALLO

Il cavallo simboleggia contemporaneamente la forza terrena e il potere ultraterreno. In tutto il mondo esso viene altamente apprezzato e quasi sempre messo in relazione con la forza magica degli sciamani. Aiutandosi con la sua velocità, l’uomo poté attraversare grandi distanze in tempi relativamente brevi e anche il trasporto delle merci venne facilitato facendo uso del cavallo. Per questo motivo fu il primo animale-totem della civiltà e perfino oggi il suo nome viene ancora usato per esprimere la potenza di un motore. Cavalcare un cavallo è uno dei modi più belli per provare la sensazione della libertà. L’insegnamento che ci dà il cavallo è che non si può ottenere il potere o la forza solo volendoli, ma che essi verranno automaticamente a chi si mostra rispettoso ed è pronto ad assumersi le proprie responsabilità. Cosi come il cavallo porta sulla groppa il cavaliere, cosi questo porta sulla sua la responsabilità della propria situazione. La forza simboleggiata dal cavallo è la saggezza, la capacità di ricordare i passi compiuti durante la vita e di capirne il significato. Questo può valere anche riferendoci al significato di esperienze compiute in vite precedenti. Il vero potere consiste di forza applicata con saggezza e le chiavi per raggiungere ciò sono l’amore, la compassione e la capacità di dividere con altri le proprie conoscenze e le proprie conquiste. Ancora più importante è evitare di sbarrarsi da soli la strada con il proprio ego.

CERVO

Il cervo è secondo gli indiani l’impersonifìcazione dell’amicizia e dell’amore incondizionato. Il suo mantello chiazzato sembra indicare come esso non faccia differenze tra ciò che è chiaro e ciò che scuro, tra bene e male. La forza del suo amore e della sua dedizione riesce a guarire gli altri da ogni ferita, anche quando si trovino già da lungo tempo in cattive acque. Quando un cervo appare nei nostri sogni, ci indica come sia importante amare gli altri per quel che sono, quindi accettando anche le loro debolezze e i lati negativi. Dobbiamo lasciare da parte ogni aspettativa da parte nostra, poiché nessuno può essere costretto a cambiare secondo la nostra volontà. Solo il calore del cuore può riuscire a guarire vecchie ferite e a rinsaldare rapporti difficili o incrinati. Un’altra lezione che possiamo apprendere dal cervo è di mantenere intatta la nostra attitudine spirituale, orientarla sempre verso il bene senza lasciarci influenzare da persone o situazioni negative. Queste sembreranno sciogliersi nell’aria da sole, se sapremo mantenerci cordiali e fiduciosi anche nelle situazioni più difficili.

A questo punto, la via che ci porta verso l’energia divina sarà aperta.

CIGNO

L’atto simbolo del cigno è quello di ricevere e accettare la grazia portata dal cambiamento. Sottomettendosi al piano divino del Grande Spirito e non opponendosi in nulla alla sua volontà, consente al suo aspetto giovanile, quello del brutto anatroccolo , di trasformarsi in un elegante e maestoso cigno. Accettata questa grazia, può portarsi con lo sguardo nello spazio oltre il mondo delle apparenze, nel cosiddetto tempo del sogno. Uomini in possesso della forza del cigno hanno la capacità di prevedere il futuro, poiché perfettamente in grado di accettare senza riserve il disegno della volontà divina. Il cigno ci insegna a portare la nostra coscienza in armonia con tutti i livelli dell’essere e a sviluppare con cura la nostra intuizione: ciò ci aiuta a pervenire alla capacità di vedere nel futuro.

CIVETTA

La civetta è il simbolo della magia e della veggenza. In diversi paesi viene anche chiamata aquila della notte . Essa possiede una vista eccezionale anche durante il buio notturno, alla quale si aggiunge un ottimo udito. Quando caccia, le sue prede non riescono ad avvertirne l’arrivo perché, grazie alle sue penne particolari, riesce a volare senza alcun rumore di battito d’ali. Gli individui in possesso dell’energia della civetta sono in genere versati nelle arti magiche, o comunque nutrono uno spiccato interesse per l’occultismo. Si sentono fortemente attratti verso la magia bianca o verso la meno raccomandabile magia nera. E quasi impossibile tenere loro nascosto qualcosa, giacché sono in grado di percepire anche i pensieri più reconditi. Non solo comprendono sempre senza fatica quale sia la verità, ma ritengono questa dote una cosa ovvia e naturale, la qual cosa li rende a volte poco ben accetti o addirittura temuti. La civetta è l’uccello della saggezza, poiché è in grado di vedere e ascoltare cose che sfuggono agli altri animali. Può aiutare a riconoscere la verità e a interpretare le indicazioni del destino.

COLIBRI’

Il colibri è espressione di gioia e di amore per la vita. Sa cogliere e gustare la bellezza dei fiori e l’armonia della natura, ma reagisce con la fuga a ogni vibrazione negativa o disarmonica, poiché è orientato verso l’estetica e la bellezza. La sua medicina consiste nel dispensare gioia e amore, sia nel contatto con i fiori che in quello con uomini e animali. Molte piante sembrano fiorire e crescere per lui, mentre le aiuta a diffondersi spargendo il nettare che raccoglie. La magia del colibri è insita nel suo atto di aprire il cuore. Per questo motivo si fa spesso uso in diverse culture delle sue piume per preparare filtri d’amore. La sua tecnica di volo è unica tra tutti gli uccelli, giacché è in grado di volare in avanti, a ritroso e anche restando fermo nella stessa posizione. Questo fatto lo mette in una posizione del tutto speciale: secondo le dottrine degli antichi Maya, infatti, il colibri appartiene già di diritto alla prossima epoca, quella del quinto mondo. Questo piccolo uccello delicato non si cura delle cose del mondo, la sua vita è un ininterrotto inno alla gioia. Uomini dotati della forza del colibri hanno un’inclinazione del tutto simile: portati all’equilibrio e alla felicità, aiutano volentieri anche gli altri a sviluppare la gioia di vivere e dare il meglio di se. Come il colibri stesso, disprezzano la bruttezza e il cattivo umore riuscendo sempre a trovare luoghi nei quali la bellezza e l’armonia regnano sovrane.

CONIGLIO

Il coniglio è l’animale che più di ogni altro simboleggia la paura. Proprio tramite il suo perenne timore di essere ucciso e mangiato da una lince, da un coyote, da un’aquila o da un grosso serpente, attrae magicamente e inconsapevolmente questi animali, contribuendo a fare accadere proprio ciò che più egli teme. Sulla terra in effetti succede sempre quello che uno si aspetta, e proprio questo è l’insegnamento che ci dà il coniglio: quello che noi più temiamo succede puntualmente. Cercate di evitare pensieri e previsioni negative di malattie o altre disgrazie!

In caso contrario attrarrete proprio le cose che temete, e questo succederà perché voi possiate imparare la legge universale secondo la quale noi stessi siamo la causa prima di tutti gli eventi che ci capitano.

CORNACCHIA

La cornacchia è la custode dei grandi misteri. E l’unico animale che ha la possibilità di trasgredire le leggi di questo mondo, in quanto può trasformarsi in altri esseri viventi oppure essere presente in due luoghi diversi contemporaneamente. Per la cornacchia passato, presente e futuro perdono il loro significato: essa vive nel vuoto atemporale, senza alcuna percezione del trascorrere del tempo. Congiungendosi in essa luce e oscurità, per lei la verità interiore e quella esteriore vengono a essere una sola cosa. Guardiana della legge sacra ispirata direttamente da Dio, essa annuncia che tutto ciò che esiste ed è manifestato viene generato dalla donna. La legge sacra è qui da intendersi come la legge della verità divina e non va confusa con i comandamenti o con altri dogmi di particolari sistemi religiosi. Gli individui-cornacchia devono sforzarsi di essere coerenti con le conoscenze di cui sono in possesso e cercare di vivere nella realtà la verità che essi hanno riconosciuto. Fate del vostro essere più profondo la vostra guida, cambiate la vostra stessa forma e identificatevi già da ora con il vostro sé futuro! Sospendete per un momento le leggi fisiche e osate volgere lo sguardo direttamente nel vostro domani!

CORVO

Il corvo viene considerato dagli indiani il messaggero della magia. E’ l’ambasciatore del grande vuoto che risiede oltre il tempo e lo spazio, dell’etere dal quale tutto deriva e a cui tutto fa ritorno. Quando si teneva una cerimonia magica, il corvo era sempre presente per poter assorbire l’energia magica e recapitarla nel luogo a cui essa era mirata. Con il suo aiuto, è possibile guarire persone ammalate che si trovino anche a grandi distanze. Coloro che hanno fatto uso di tecniche di magia nera hanno buoni motivi per temere la presenza di un corvo, poiché esso ha il compito di riportare al mandante le energie negative causate da queste pratiche. Il corvo può aiutarvi a modificare il vostro stato di coscienza e a trovare il coraggio di affrontare il grande mistero. Osservate il suo manto di penne, come sembri cambiare forma e colore. Dirigete il vostro sguardo nella nera oscurità del vuoto, forse troverete le risposte alle vostre domande!

COYOTE

Il coyote è un birbante infido e dispettoso ed è sacro. E’ quasi sempre occupato a ingannare gli altri animali o anche se stesso. Cade sempre nelle sue stesse trappole per poi liberarsi e uscirne ogni volta di nuovo incolume. Dato che non riesce a imparare dai suoi errori, si ritrova spesso a rimanere ingarbugliato nelle stesse difficili situazioni. Solo la sua capacita, quasi un’arte, di campare alla giornata gli garantisce di sopravvivere e di non riportare seri danni. Nel caso siate in possesso di questo tipo di energia, vi ritroverete spesso a fare la parte del clown e sembrate sempre finire nelle più difficili e strampalate situazioni senza averne minimamente l’intenzione. In questo caso l’unica cosa che può aiutarvi è il saper ridere di voi stessi: solo così potrete uscire dal gioco vincitori o per lo meno senza danno. Il coyote ci tiene lo specchio di fronte e ci mostra le nostre stesse pazzie. Nessun altro più di una persona-coyote è in grado di smuovere con eleganza e disinvoltura un gruppo di persone o una situazione divenute troppo serie o pesanti.

DELFINO

Il delfino ci aiuta a imparare la lezione del respiro, che ci unisce direttamente alla vita e alla forza vitale. Cambiando il ritmo del nostro respiro, possiamo infatti gettare ponti verso altri mondi e altri esseri. E il respiro che ci collega a tutto il creato e al suo artefice, il Grande Spirito.

Come il delfino stesso, anche le persone in possesso della sua forza caratteristica possono fungere da tramite tra gli uomini e gli esseri che abitano il cosiddetto tempo del sogno, tra il regno umano e la forza divina. Il delfino ci insegna anche a superare con gioia e leggerezza gli ostacoli sul nostro cammino, mostrandoci come esso sa cambiare il proprio ritmo e quindi i propri schemi energetici. Cercate di creare una connessione con il popolo delle stelle! Cercate di liberarvi consapevolmente da tutti i pesi e gli impedimenti proiettandoli all’esterno del vostro corpo e del vostro essere mediante l’espirazione!

DONNOLA

La donnola è in grado di vedere quel che si nasconde sotto una maschera ed è anche capace di riconoscere un evento dai piccoli segni che lo precedono. Per questo un tempo era usanza dei re indossare pelli di donnola o d’ermellino. Gli individui in possesso della forza della donnola vengono spesso sottovalutati poiché grazie alla loro discrezione sanno tenere nascoste le loro conoscenze. Nel mondo degli affari d’oggigiorno essi sono pressoché imbattibili, giacché tramite la loro acuta capacità d’osservazione sono spesso in grado di prevedere le mosse della concorrenza. Ciò nonostante la donnola è un animale-totem piuttosto difficile. Spesso le persone in possesso dell’energia della donnola si sentono corresponsabili di ciò che notano o percepiscono in altri individui. Molte di queste persone finiscono per desiderare solo di essere lasciate in pace, o diventano veri e propri solitari. Il saper troppo, infatti, può diventare a volte un peso insopportabile. Si può comunque provare a evocare la forza della donnola quando si è alle prese con un problema di difficile soluzione.

FALCO

Il Falco è il messaggero tra gli animali-totem, in un certo senso paragonabile al messaggero degli dei della mitologia greca. Con lo squittio del falco viene sempre annunciato un evento particolare, che può avere carattere gioioso oppure di pericolo. E quindi importante saper osservare con precisione la situazione del momento e, quando necessario, sapersi spingere ad agire con coraggio. Il falco suggerisce anche il gesto di tendere la mano per ricevere i regali del Grande Spirito, che a volte sono già pronti per noi ma che noi spesso non riusciamo ancora a vedere. Individui che posseggano la forza del falco sono in genere acuti osservatori, ai quali non sfugge il minimo dettaglio di una situazione che essi tengano sotto controllo. Essi sono in grado di riconoscere e comprendere i segni e ricevono spesso indicazioni importanti anche da altri mondi. Qualora vi capiti di ascoltare lo squittire di un falco, fate la massima attenzione e cercate di osservare le cose da una migliore prospettiva per poter comprendere a fondo il significato del suo avvertimento!

FARFALLA

La farfalla è il simbolo del processo di trasformazione che porta verso le cose d’ordine superiore. Essa ci insegna a trasformare la nostra vita consapevolmente, a creare nella realtà situazioni del tutto nuove, a realizzare i nostri desideri più profondi. Ogni nuova idea e ogni piccolo passo verso la nostra auto-realizzazione si rispecchia nel processo di sviluppo della farfalla. Nella fase dell’uovo essa rappresenta la nascita di un’idea; nello stadio di larva indica il momento in cui si deve decidere se questa idea va realizzata oppure no; come bozzolo insegna a entrare in noi stessi per legare questa idea al nostro essere interiore. Infine la nascita della farfalla è anche la nascita di una nuova realtà: ora possiamo dividere con gli altri la gioia di una nuova creazione. Queste quattro fasi della trasformazione hanno luogo in maniera costante nel corso della nostra vita, poiché sono essenziali alla nostra evoluzione interiore. La forza della farfalla ci insegna e aiuta insomma a dare ordine al nostro pensiero e a decidere coscientemente il prossimo passo da compiere.

FORMICA

La piccola formica accomuna in sé molte qualità: sa essere forte, resistente, aggressiva quando necessario, generosa e molto accurata. Tra di queste la capacità di resistenza è forse quella che più la caratterizza. Una formica è in grado di tendere un agguato restando nascosta sotto la sabbia per ore, oppure è capace di trasportare prede o pezzi di cibo più grandi di lei per lunghi tragitti senza mai arrendersi o rinunciare. Tipica è anche la sua dedizione allo scopo comune: tutte le sue azioni sono al servizio del formicaio a cui appartiene e sono finalizzate al bene della comunità. La formica ci insegna che riusciremo sempre a ottenere tutto ciò di cui abbiamo bisogno, e proprio quando ci sarà più necessario. Essa simboleggia la fiducia più profonda: sa che alla fine tutte le sue fatiche verranno ricompensate e l’energia investita tornerà in misura ancora maggiore. Quando le vostre azioni servono al bene comune, potete essere certi che in qualche modo la vostra energia tornerà a voi per la stessa via. Può essere, comunque, che vi dobbiate sforzare e fare uso di tutta la vostra creatività per poter realizzare i vostri desideri.

LIBELLULA

La libellula, la creatura del vento, simboleggia l’illusione e il cambiamento. Le sue ali cangianti ci ricordano tempi e mondi magici, rendendoci coscienti del fatto che la realtà di questo mondo è solo un’apparenza. Il suo insegnamento ci dice che niente è in realtà come ci appare e che dobbiamo sforzarci di liberarci dalle illusioni dei nostri sensi. Inoltre essa fa da tramite per portarci messaggi degli elementali e degli spiriti del mondo vegetale. Quando desiderate effettuare dei cambiamenti importanti, è opportuno evocare l’energia della libellula.

LINCE

La lince è il custode dei misteri tra gli animali-totem. E la conoscitrice e la guardiana di tutti gli antichi segreti, anche di quelli già caduti nell’oblio. Essa sembra muoversi libera da legami di tempo e spazio e restando quasi sempre chiusa nel silenzio, è molto difficile riuscire a carpirle un po’ delle sue conoscenze. Se una lince appare nei vostri sogni, questo vuole significare che esiste un segreto, o in voi stessi o in qualcuno a voi vicino, del quale siete ancora all’oscuro. Se un individuo è in possesso di una considerevole energia della lince, egli avrà capacità di veggenza e di profonda introspezione; mediante queste, saprà riconoscere il vero se stesso e la vera identità, il sé più profondo delle persone che ha di fronte. Saprà anche riconoscere con certezza le tecniche di auto-inganno che ognuno usa quotidianamente. L’unica possibilità di venire in possesso di alcune delle sue conoscenze è di retribuirlo adeguatamente per rivelarle, secondo l’usanza degli sciamani e dei profeti. Questa usanza rientra infatti nella loro tradizione ed è basata sul principio dello scambio reciproco di energie.

LONTRA

La lontra rappresenta l’energia femminile. I suoi elementi, terra e acqua, sono quelli della donna. Questa forza equilibrante la rende giocosa e allegra tutto il giorno, anche con i propri piccoli. La lontra non inizierebbe mai per prima una lotta con un altro animale, poiché non conosce l’aggressività ne la mancanza di equilibrio; per questo motivo essa va incontro a ogni essere con curiosità e spirito amichevole.

Solo nel caso venga attaccata è pronta e disposta anche a difendersi. Anche la sua figura corrisponde all’ideale di donna degli indiani: snella e graziosamente civettuola. La lontra insegna che l’essere donna non ha niente a che fare con gelosia e diffidenza, bensì è sinonimo di gioia e franchezza: è la forza della generosità, del dividere i propri beni con gli altri. Gli individui dotati dell’energia della lontra amano l’amore libero senza costrizioni e senza giochi di forza. Si lasciano portare dal fiume della vita senza badare o attaccarsi ai beni materiali.

È questa la potente forza ricettiva delle donne.

LUCERTOLA

La lucertola simboleggia la dimensione dei sogni, oltre il tempo e lo spazio.Essa crea il futuro sognandolo, e infatti ci insegna come si possano creare nuove situazioni con l’aiuto dei sogni.Essendo in grado di prevedere le cose future, sa sempre cosa sta per succedere, anche in forma di vere e proprie profezie.Quando una situazione viene sognata, è il sognatore a dover decidere se infondere energia in questa visione,portandola cosi a compiersi nella realtà, oppure no.

LUPO

Il lupo viene posto in relazione, nella tradizione indiana, con la stella Sirio nella costellazione del Leone, dalla quale, secondo la leggenda, provenivano i maestri dell’antichità. Anche il lupo infatti viene considerato un maestro, che dopo un lungo girovagare fa ritorno al suo branco per riferire delle sue osservazioni e delle sue esperienze. Vive strettamente all’interno della famiglia, ma senza rinunciare alla sua indipendenza. Si sceglie una compagna alla quale resterà fedele per tutta la vita. Ululando alla luna si ricongiunge alla forza di questa, alla sua energia spirituale e alla forza dell’inconscio, via d’accesso alla conoscenza. Il lupo ci può dare l’energia per insegnare agli altri, per aiutarli a comprendere meglio la vita e a trovare la loro propria strada. Usando la forza del lupo possiamo riuscire a riprendere contatto con il nostro maestro interiore.

OPPOSSUM

L’opossum è tra gli animali lo specialista della tattica. Quando poi le sue strategie non servono a scansare il pericolo, allora si finge morto. In genere l’animale che lo sta cacciando resta piuttosto confuso e se ne va. Sebbene l’opossum sia capace di difendersi anche con i denti e le unghie, di rado arriva a farne uso: è ad esempio in grado, quando si finge morto, di emanare nell’aria un intenso odore di cadavere, cosa che può confondere completamente l’avversario. Questo animale insegna a usare la ragione e l’intuizione per trovare una via d’uscita da una situazione difficile. Un aggressore infatti perde spesso la voglia di attaccare o lottare quando la presunta vittima mostra indifferenza e non lascia capire se sia ferita oppure no. Anche un guerriero può trarre profitto dalla forza dell’opossum puntando sulla sorpresa e cercando di confondere l’avversario, specie quando pensa di trovarsi in una posizione di svantaggio. La vittoria alla fine dipende dalla strategia migliore, e l’opossum mostra appunto come sia importante anche affinare la capacità di fingere e sorprendere.

ORSO

Simbolo dell’introspezione, l’orso si ritira ogni inverno in una grotta, quasi a voler rianalizzare e digerire tutti gli eventi accadutigli durante l’annata. Sembra chiudersi in un lungo silenzio, in un gran vuoto, nel quale cercare le risposte a tutte le sue domande. Anche molti uomini scelgono la via del silenzio e della solitudine per cercare di avvicinarsi a se stessi: un ottimo modo per trovare risposte che alla fine sono sempre entro noi stessi. L’introspezione è necessaria per imparare a capire i nostri desideri ed è una forma d’energia ricettiva tipicamente femminile. L’orso si ritira dunque in inverno per poi rinascere in primavera. La lezione dell’orso ci mostra come sia importante sapersi sottrarre, di tanto in tanto, dalla concitazione del nostro mondo così come dalla furia dei nostri pensieri. Solo nella calma, infatti, possiamo riuscire ad ascoltare la voce del nostro essere più intimo, che ci può dare la risposta a tutte le nostre domande e la soluzione a tutti i nostri problemi. Fate uso della forza dell’orso, quando volete raggiungere gli scopi che vi siete prefissi.

PIPISTRELLO

Il pipistrello è il simbolo della rinascita. Da un lato abita anfratti oscuri che ricordano il buio della tomba, dall’altro riposa a testa in giù nella posizione che ha un bimbo nel ventre materno poco prima della nascita. Le venerazione del pipistrello è originaria del Centro America, dove aveva un ruolo rilevante nelle culture degli Aztechi, dei Toltechi e dei Maya. In primo luogo raffigura la morte simbolica che lo sciamano deve sperimentare durante il rito d’iniziazione. L’idea di base è che l’iniziando deve affrontare e vincere le proprie paure, quindi deve incontrare il vero se stesso, per potersi liberare dal proprio vecchio ego e poter rinascere come uomo nuovo, libero da ogni blocco e da ogni paura. Rituali di questo tipo sono presenti presso tutte le popolazioni indigene della terra. In genere l’aspirante sciamano viene sottoposto a prove durissime di ogni genere, che lo portano ai suoi limiti sia psichicamente che fisicamente. Per esempio è prevista in molti casi anche la sepoltura sotto terra dell’iniziando per una intera notte. Quando vi appare in sogno un pipistrello, questo è un segno che indica la necessità di staccarvi da una parte di voi stessi, da una vostra particolare attitudine, oppure da una situazione di vita non più soddisfacente. In altre parole, è importante morire una morte simbolica per poter progredire ulteriormente.

GALLO CEDRONE

Il pollo della prateria simboleggia la spirale sacra di morte e rinascita, il tunnel senza fine. Questo uccello veniva venerato e rispettato da molte tribù indiane delle praterie proprio per la sua danza che sembra imitare il movimento di una spirale. Una persona dedita alla meditazione può fare uso dell’energia di questo animale per ottenere un contatto diretto con il creatore! Il pollo selvatico sembra invitarci a danzare con lui la danza della spirale sacra in onore della creazione divina. Può aiutarci a riconoscere e comprendere come ci muoviamo nello spazio materiale e in quello spirituale e quali conseguenze possono avere i nostri movimenti. Un consiglio: confrontate con i vostri desideri la maniera con cui usate e muovete le vostre energie.

PORCOSPINO

Nella Ruota di Medicina al porcospino viene assegnato il posto del bimbo innocente. Il suo essere infatti è pacifico e amichevole, non attacca mai per primo. Quando poi gli capita, e succede di rado, di venire attaccato da un altro animale, gli bastano le sue spine per difendersi. Le qualità tipiche che il porcospino impersona sono la fede e la fiducia. La fede, secondo il vecchio detto, può spostare le montagne ed è quindi da considerare come una forza molto potente. Il porcospino può insegnare a essere aperti, a scoprire ogni giorno qualcosa di nuovo e meraviglioso e a liberarsi ogni tanto dal mondo troppo serio e rigido degli adulti. Esso ha mantenuto intatta la sua capacita di stupirsi come un bambino e di nutrire una spensierata fiducia nel piano divino, che provvederà dall’alto a far procedere tutto nel migliore dei modi. L’amichevolezza e il carattere aperto nei confronti degli altri aiutano infatti ad aprire i cuori e a dividere con essi gioia e amore.

PUMA

Il puma – o leone di montagna – è il simbolo per eccellenza della pura forza. Questa può naturalmente venire usata a scopi benefici, come possiamo vedere nel caso di capi o guide ispirati da saggezza, oppure per fini e interessi personali, servendo per veri abusi di potere.

Chi osservi con attenzione i movimenti sinuosi, forti ed eleganti di questo grosso felino, può comprendere e imparare come corpo, mente e spirito possano essere portati in uno stato di completa armonia. Dobbiamo comunque comprendere anche che più energia un individuo ha a disposizione, più diventa difficile e complesso saperla gestire e farne un uso equilibrato e ragionevole. Il puma ci spinge a tenere fede alle nostre convinzioni più profonde e di attenerci sempre alla verità: queste sono le qualità che caratterizzano una persona in grado di comandare o guidare gli altri. Ottenere una posizione di comando comporta però anche grandi difficoltà; per esempio è molto difficile riuscire ad accontentare sempre tutti, oppure riuscire a mantenere la pace sociale – o quella tra i popoli – molto a lungo.

Infine si deve badare bene di non diventare oggetto di manipolazioni esterne o di farsi sfruttare da persone senza scrupoli.Un uomo con l’energia del puma deve evitare di mostrarsi pauroso o troppo fragile e deve essere pronto ad assumersi grandi responsabilità;inoltre dovrebbe cercare di mantenere un certo rispettoso distacco dai suoi simili.

PUZZOLA

La puzzola dispone di una sana fiducia in se stessa. Il suo comportamento mostra sempre la tranquillità e la sicurezza di una creatura consapevole della propria forza e delle proprie possibilità. Sebbene non sia in possesso di alcuna arma di difesa davvero pericolosa, incute rispetto a uomini e animali perché in grado di minacciare il senso dell’olfatto. Le persone con il tipo di forza corrispondente a questo animale hanno in genere una forte carica di carisma. La loro energia personale e la loro aura attirano altri individui con le stesse disposizioni interiori, proprio come l’intenso odore della puzzola ha un effetto attraente sugli altri individui della specie. Questo piccolo animale può insegnarci a trovare la nostra completezza in noi stessi e a sviluppare una sana dose di orgoglio e amor proprio. Dato che la nostra disposizione interiore si esprime anche nel nostro aspetto esteriore, possiamo cosi arrivare ad attirare automaticamente persone della nostra stessa specie e a respingere energeticamente quelle che non hanno alcunché in comune con noi, o che intendono solo usarci per i propri fini.

RAGNO

La figura del ragno, come il numero delle sue zampe, ci riportano al numero otto, che simboleggia l’infinito, la grande varietà e le innumerevoli possibilità del creato. Il numero quattro raddoppiato indica sia i quattro venti che le quattro direzioni celesti. Il ragno ci indica incessantemente di assumerci la responsabilità di quanto ci succede nella vita: siamo noi stessi a tessere la rete del nostro destino. Coloro che si sentono vittime rimaste impigliate in questa rete non hanno ancora compreso il senso della lezione e vagano prigionieri di una realtà fittizia che non riescono a cambiare. L’insegnamento del ragno è che ogni essere è responsabile degli eventi della propria vita e che è essenziale non perdersi nelle illusioni dei propri sensi. Può essere d’aiuto tenere una traccia scritta dei propri progressi, per poterci ricordare come e quali passi ci abbiano portato a dei successi, e infatti il ragno è anche un simbolo dei caratteri della scrittura. Infine esso ci spinge a guardare oltre il nostro orizzonte, verso altre dimensioni.

ROSPO

Il rospo è collegato direttamente all’elemento acqua e alla forza purifìcatrice della pioggia ed è in qualche modo presente in tutti i riti iniziatici centrati sull’elemento acqua. Cosi come l’uomo ancora nel ventre materno viene a conoscere per primo proprio questo elemento, allo stesso modo anche il rospo passa la prima fase della sua vita, in forma di girino, nell’acqua. Al rospo viene attribuita la capacità di evocare la pioggia mediante un suo particolare canto. Individui dotati della forza del rospo sono spesso abili medium o guaritori. Questa particolare energia li rende capaci di purificare l’ambiente nel quale si trovano, per esempio liberando una casa da spiriti cattivi, oppure di liberare un ammalato dai suoi dolori. Il rospo annuncia inoltre l’inizio di un processo di trasformazione o di una nuova fase della vita. Se un rospo vi appare in sogno, è segno che è arrivato il tempo di fare una pausa, di guardare dentro voi stessi e di purificarvi, anche nel senso di liberarvi da una situazione di vita insoddisfacente e pesante. È di vitale importanza sapersi creare uno spazio nuovo per una nuova fase di vita.

SCOIATTOLO

Allo scoiattolo piace accumulare provviste e quindi sentirsi pronto per ogni evenienza. Preparando diversi nascondigli per le sue riserve di cibo si mette in condizione di superare anche l’inverno più rigido e lungo. Altre sue caratteristiche tipiche sono la capacità di adattamento e la velocità; insuperabili le sue manovre e le sue finte per disorientare un avversario. Uomini-scoiattolo hanno in genere difficoltà a stare fermi anche un solo momento o ad ascoltare gli altri a lungo. Nel caso questo piccolo animale sia comparso nei vostri sogni, questo indica che dovreste prepararvi al futuro e organizzare le vostre forze in attesa di grandi cambiamenti. Dovreste anche liberarvi dei pesi inutili di cose che non daranno più frutti: regalate ciò di cui non avete più bisogno e mettetevi nelle migliori condizioni per un cambiamento!

SERPENTE

Il serpente simbolizza per gli indiani il ciclo di nascita, vita, morte e rinascita, grazie al processo della muta della pelle. Tra i tipi di forza che gli vengono attribuiti si annoverano la forza della creazione, della sessualità, del mutamento, dell’anima e dell’immortalità. Uomini con l’energia del serpente sono piuttosto rari, poiché tra le esperienze che devono attraversare vi è quella di venire in contatto coi veleni senza riportarne danni, cioè imparando a trasformare le sostanze velenose penetrate nei loro corpi in sostanze innocue. Il serpente è una creatura collegata all’elemento fuoco: a livello del corpo ciò genera passione e desiderio, ma a livello spirituale porta ad accedere al Grande Spirito e a realizzare la saggezza che tutto comprende. Qualora il serpente appaia nei vostri sogni, ciò indica che è tempo di iniziare un processo di mutamento, allo scopo di poter progredire e avvicinarsi alla realizzazione di sé.

TACCHINO

Il tacchino simboleggia la generosità e la capacità di donare. Esso infatti sacrifica la sua vita perché altri possano vivere. Il suo insegnamento per noi uomini può essere così de­finito: non vale la pena di ammucchiare per se stessi beni materiali; è molto più importante imparare a dividerli con gli altri. La vita va considerata come un bene sacro ed è quindi nostro dovere adoperarci per il bene di tutti. Persone con l’energia di questo tipo agiscono spesso in maniera altruistica. Il motivo di questa attitudine non è un qualche represso senso di colpa, ma nasce spontaneo dal riconoscere che il Grande Spirito è presente in tutti gli esseri e che vi è una legge cosmica secondo la quale tutto ciò che doniamo agli altri un giorno verrà donato a noi. Il tacchino insegna quindi a dividere con gli altri ciò che si possiede. Se vi appare in sogno, può però anche significare che voi stessi riceverete presto un dono o godrete di una grossa vincita.

TARTARUGA

La tartaruga o l’incarnazione della Madre Terra. Il guscio sul suo dorso le fa da scudo protettivo. Con la sua andatura lenta la tartaruga ci avverte di non fare le cose troppo in fretta e che è molto meglio attendere il momento giusto per agire. Essa lascia agire il calore del sole sulle sue uova e ci indica in questo modo come sia importante lasciare maturare in silenzio i nostri pensieri, le nostre idee, prima di comunicarli agli altri. L’insegnamento della tartaruga consiste anche nel restare sempre con i piedi ben per terra, cioè di non perdere mai il contatto con il terreno. Inoltre ci mostra come proteggere i nostri sentimenti e ritirarci in noi stessi. Quando è messa alle strette, la tartaruga è anche pronta a mordere.

TASSO

Il Tasso ci insegna come fare uso con creatività e successo dell’aggressività. La maggior parte degli animali evita con cura di contrastarlo: nonostante la sua statura piuttosto piccola è infatti un avversario pericoloso, temuto per la sua natura selvaggia e la sua aggressività. Il tasso è l’animale-totem dei guaritori e delle donne-sciamano. Un uomo con la forza del tasso può fare uso con successo della propria tenacia per guarire gli altri: non si rassegnerà nemmeno nei casi più difficili, ma insisterà fino allo scomparire della malattia. Il messaggio del tasso è di fare uso anche della propria rabbia, della forza insita in essa, per riuscire a cambiare situazioni di vita negative o problematiche: lasciate la vostra indolenza dietro di voi e agite! Usate la vostra energia per attaccare, per catapultarvi in avanti, ma senza necessariamente investire chi vi sta vicino e facendo sempre attenzione a mantenere intatto il vostro equilibrio. Gli uomini-tasso vestono spesso i panni del boss, temuto dagli altri, ma che alla fine tiene le redini in mano in tutte le situazioni. Quando è di cattivo umore, non si fa specie di mostrare freddezza e cattiveria, poiché la sua forza consiste anche nel saper mostrare i suoi sentimenti senza curarsi delle reazioni altrui. Inoltre egli non conosce il panico e anche nelle situazioni più pericolose riesce sempre a mantenere il proprio sangue freddo e la mente lucida.

TOPO

La caratteristica principale del topo è quella di osservare accuratamente tutte le cose da vicino. E in effetti il più pignolo tra tutti gli animali e ci insegna a esaminare le situazioni con cura e a sistematizzare le nostre conoscenze. Sa che è possibile approfondire ogni tipo di sapere, e in questo senso incarna la caratteristica più tipica del nostro tempo: la specializzazione. La controparte di questa sua predisposizione è la tendenza a complicare anche le cose più semplici: la visione d’insieme può infatti andare facilmente perduta se si vogliono sempre e comunque esaminare tutti i dettagli. Anche quando osserviamo una cosa troppo da vicino non riusciamo più a cogliere il suo aspetto complessivo e i suoi collegamenti con il resto. Un’altra qualità del topo è invece il fiuto molto sviluppato per il pericolo. Essendo un bocconcino prelibato per molti altri animali, ha affinato all’estremo la sua percezione ed è incredibilmente veloce a trovare rifugio e mettersi in salvo. Gli uomini di questo tipo sono in genere piuttosto timorosi, di certo sono prudenti e molto accurati nelle loro azioni: tutto ciò che fanno è ordinato e ben organizzato. Per loro sarebbe comunque importante riuscire a osare di più e affrontare ciò che non conoscono, volgere lo sguardo verso l’infinità dell’universo e imparare a essere tolleranti. Nell’insieme, possiamo dire che la lezione del topo è di osservare meglio le cose e imparare a reagire fulmineamente.

VOLPE

La caratteristica più straordinaria della volpe è quella di potersi mimetizzare completamente con l’ambiente, quasi come svanendo in esso. Il suo mantello estivo color marrone l’aiuta a divenire quasi invisibile nel folto del bosco, mentre quello invernale assume lo stesso color bianco che ha la neve. La volpe è un animale molto attento e parecchio veloce, pronto ad agire in ogni momento. La sua forza risiede principalmente nella sua furbizia, con la quale riesce facilmente a liberarsi dei suoi nemici. Anche la cura della famiglia fa parte delle sue caratteristiche e quindi del tipo di forza che simbolizza. Uomini che possiedono questa forza sono in genere osservatori silenziosi e sanno sempre come passare inosservati. Ciò significa che sanno come fondersi e diventare tutt’uno con l’ambiente in cui si trovano, come muoversi in ogni tipo di situazione sociale senza dare nell’occhio: sono maestri nell’arte della mimetizzazione. La volpe ci insegna a comprendere l’unita delle cose e a usare questa conoscenza in maniera saggia a tutti i livelli dell’essere. Un talismano a forma di volpe può essere raccomandato a tutti coloro che si trovano spesso a viaggiare.

WAPITI

II wapiti (varietà di cervo che vive in Canada), appartiene a un genere di cervo particolarmente robusto. A parte l’uomo, solo il puma può rappresentare per lui un pericolo, e per sfuggire a questo, il wapiti può far conto sulla propria forza di resistenza. Il suo maggior vantaggio è di conoscere alla perfezione le proprie capacità e i propri limiti e quindi di poter fare un uso ottimizzato delle sue forze senza rischiare uno sfinimento improvviso. Le persone che posseggono questo tipo di energia riescono a raggiungere la loro meta tramite una grossa capacità di resistenza e non hanno, in genere, il bisogno di arrivare sempre tra i primi. In una situazione di stress può esserci di vantaggio evocare la forza del wapiti, per poter riconoscere il modo migliore di usare la nostra energia e per evitare per quanto possibile di avere danni. Inoltre esso simboleggia il sentimento della fratellanza tra gli appartenenti allo stesso sesso. Il sostegno reciproco tra uomini – così come tra donne – può avere effetti confortanti e incoraggianti tramite lo scambio di esperienze e il confronto dei propri pensieri e delle proprie opinioni personali.

Fonte:  www.essereilcambiamento.it

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo e iscriviti alle nostre pagine Facebook Pianetablunews e Beautiful exotic planet earth  € ed al nostro profilo su twitter.

 Per l’iscrizione:passa il mouse sul tasto ti piace,aspetta due secondi si aprirà  un finestrella.

Clicca sul tasto €œMi piace € e poi su €œricevi notifiche per seguirci costantemente.

Pianetablunews lo trovi anche su google plus

Segui anche il nostro blog  tramite email per non perdere altri articoli, curiosità  e consigli!!

Ti è piaciuto l’€™articolo? condividilo anche tu sui social, clicca

 

Loading...

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.